Smog e polveri sottili avvelenano l\'aria, la Giunta corre ai ripari

Gilberto Maiolatesi 20/01/2010 - L\'assessore all\'ambiente Gilberto Maiolatesi, unitamente al dirigente dell\'Ufficio Ambiente, ha esaminato mercoledì mattina la relazione appena pervenuta in Comune sui dati di rilevamento effettuati dal laboratorio mobile della Provincia in Via XXIV Maggio (Asse Sud) nel periodo che va dal 12 settembre al 4 novembre 2009, con una validazione pari al 94%.

Da essi risulta che lo sforamento giornaliero delle polveri sottili (Pm10) rispetto al limite di 50 mg/mc del valore di legge si è registrato per 19 volte, le stesse e sostanzialmente nei medesimi giorni rilevate dalla centralina di Viale del Lavoro. Dunque è ragionevole immaginare che anche lungo Via XXIV Maggio possano essersi registrati nel 2009 gli stessi sforamenti certificati dalla centralina di Viale del Lavoro (69 contro i 35 previsti dalla legge). Il valore medio del periodo di riferimento è pari a 44,8 mg/mc, prossimo allo stesso registrato in Viale del Lavoro nell\'arco di tempo considerato (44,5), rispetto ad un valore limite annuale di 40 mg/mc. L\'altro tipo di particolato monitorato, il Pm 2,5, ha dato un valore medio del periodo inferiore al valore limite stabilito dalla normativa europea.


Per quanto riguarda il biossido di azoto, i livelli standard di qualità dell\'aria registrati fanno ritenere il rispetto del valore limite orario, ma non di quello annuale: infatti nel periodo di monitoraggio la concentrazione media di biossido di azoto è risultata sensibilmente superiore al valore limite annuale di 42 mg/mc valido per il 2009. Gli altri inquinanti hanno dato valori di bassa concentrazione ed inferiori ai valori limiti per la protezione della salute. Anche il monitoraggio di cadmio, nichel ed arsenico, presenti nelle Pm10, ha dato valori di concentrazione che fanno ritenere il rispetto dei valori obiettivo previsti dalla legge.


“Il monitoraggio delle polveri Pm10 e del biossido di azoto - scrive l\'Arpam - ha evidenziato le criticità caratteristiche della qualità dell\'aria influenzata dalle emissioni di traffico veicolare. L\'influenza delle emissioni inquinanti del traffico veicolare è ben evidenziato attraverso l\'analisi del giorno tipo degli inquinanti monitorati. Il giorno tipo presenta aumenti di concentrazione nelle prime ore della mattina e nelle ore del tardo pomeriggio in coincidenza dei flussi veicolari più intensi”. Sulla scorta di questi risultati, l\'assessore Gilberto Maiolatesi, d\'intesa con il sindaco Fabiano Belcecchi, ha dato mandato al gruppo intersettoriale costituito da ufficio ambiente, polizia municipale e mobilità, di formulare delle proposte operative che saranno esaminate dalla Giunta comunale della prossima settimana per interventi sia immediati sia di breve-medio periodo sul traffico cittadino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2010 alle 16:28 sul giornale del 21 gennaio 2010 - 2592 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, Comune di Jesi, gilberto maiolatesi