Mergo: doveva fare la dialisi, trovato morto in casa dai sanitari

Casa del commiato Bondoni a Castelplanio 31/01/2010 - Sabato mattina doveva sottoporsi alla solita seduta di dialisi. Ma quando i volontari della Croce verde di Serra San Quirico sono andati a casa sua a prenderlo per accompagnarlo in ospedale, lo hanno trovato riverso sul pavimento in camera da letto. Era morto prima di coricarsi.

Dramma della solitudine che miete l’ennesima vittima. Franco Domenico Tagliaventi aveva 73 anni, era originario di Cupramontana ma abitava nella piccola frazione di Angeli di Mergo. Celibe e ancora attivo e indipendente, viveva da solo. Sabato mattina i militi della Croce verde di Serra San Quirico sono andati a casa sua, come d’abitudine, per accompagnarlo in ospedale per la seduta di dialisi. Ma quella mattina Franco non era pronto come al solito. I volontari lo hanno trovato riverso sul pavimento della sua camera. Il letto ancora rifatto. Probabilmente, il suo cuore si è fermato prima che si coricasse, venerdì sera. “Decesso sopravvenuto per arresto cardiocircolatorio”. Come riportato dal medico legale sul certificato di morte. La salma è stata trasportata alla Casa del Commiato Bondoni di Pozzetto di Castelplanio, dove è stata composta. Lunedì pomeriggio saranno celebrati i funerali. Il corteo funebre muoverà alle 14,30 dalla Casa del commiato per poi raggiungere la chiesa San Giovanni e San Martino di Angeli di Mergo. La tumulazione, nel cimitero di Mergo.







Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2010 alle 22:53 sul giornale del 01 febbraio 2010 - 2067 letture

In questo articolo si parla di cronaca