Sadam, comitato: Belcecchi non accetta il referendum

Comitato Tutela della salute e dell\'ambiente della Vallesina| 30/01/2010 - \"Dal comunicato stampa del Sindaco Belcecchi, scritto nel più profondo politichese, traspare la eventualità di una possibile mossa preludio di una presa in giro della città\".

Di fatto temiamo che il Sig. Belcecchi non accetti il referendum e che faccia di tutto per non farlo fare, dietro la scusa della ammissibilità (Jesi c’è già passata!). Nel frattempo, con il solo sostegno delle segreterie dei partiti (?!) e della giunta da lui nominata e quindi da lui dipendente, e dopo avere fatto a pezzi le indicazioni deliberate dal Consiglio Comuale il 13 dicembre 2008, si appresta a firmare, come ha sempre voluto fare, un accordo che la città non vuole e che contrasta con gli interessi dei cittadini ed il diritto alla salute, alla tutela delle proprietà ed allo sviluppo sostenibile del territorio. Da una parte, Belcecchi dice che vincola la firma agli esisti del referendum…. Se si farà. Dall’altra, intanto firma! Ancora una volta, le dichiarazione del sindaco \"fanno a pugni con la logica\".



Perché? Ci saremmo aspettati dal sindaco di Jesi che facesse l’unica cosa degna di un Sindaco: quella di accettare il referendum senza se e senza ma, e quella di posticipare tutte le firme all’esito della volontà dei cittadini. I cittadini saranno ben attenti a vedere se i consiglieri comunali, i partiti grandi e piccoli, nella votazione sulla proposta di referendum il prossimo venerdì mattina, si assoggetteranno ad una tale eventuale farsa. Ripetiamo ciò che abbiamo già detto: siamo curiosi di vedere chi avrà la faccia di negarci oggi un voto democratico per decidere direttamente noi cittadini il futuro della nostra città, e di tornare fra meno di due mesi a chiederci di votarlo per essere mandato dentro il Palazzo Regionale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2010 alle 16:54 sul giornale del 01 febbraio 2010 - 1014 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, sadam, Comitato Tutela della salute e dell\'ambiente della Vallesina