Sadam, Udc: la decisione del Sindaco è gravissima

30/01/2010 - \"Il Consiglio Comunale viene escluso dopo due anni di inutili discussioni da ogni decisione definitiva perché la decisione del Sindaco rinnega sia il suo documento di maggioranza votato nel dicembre 2008 che tutte le sue dichiarazioni successive alla centralità decisionale del Consiglio Comunale stesso\".

L’Unione di Centro di fronte a questo atteggiamento autoritario che disconosce le competenze dei Consiglieri che l’avevano vincolato a sua richiesta a precisi limiti esprime la totale sfiducia nel Sindaco il quale dovrà rispondere alla città di tali comportamenti che sono contrari ad ogni principio di democrazia e di serietà politica!


Inoltre, si fa presente che il Sindaco Belcecchi aveva vincolato la sua permanenza a capo della Giunta solo se il Consiglio Comunale avesse dato a maggioranza il consenso alla firma della riconversione.


Con questa decisione rinnega tutto quello che aveva detto ed i cittadini di Jesi non possono essere umiliati ancora. A questo punto lo invitiamo a porre due firme: una sulla riconversione, l’altra sulle sue dimissioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2010 alle 16:45 sul giornale del 01 febbraio 2010 - 1054 letture

In questo articolo si parla di udc, politica, sadam, udc jesi, unione di centro


Paolo Rossi

Commento sconsigliato, leggilo comunque