Il Cav organizza il 1° incontro Pro Life

02/02/2010 - La XXXII Giornata nazionale per la vita è alle porte e il Cav onlus di Jesi è pronto a viverla con un ricco evento da condividere con la cittadinanza.

Per l’occasione, celebrata ogni anno dalla Chiesa italiana, l’associazione Centro di aiuto alla vita organizza infatti il “1°incontro Pro Life”, in programma sabato 6 febbraio alle ore 17 presso il Palazzo dei Convegni in corso Matteotti a Jesi, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e il sostegno del Csv. Il pomeriggio sarà aperto dal presidente del Cav Jesi, Tiziano Consoli, che illustrerà le attività svolte dal Centro negli ultimi tre anni, in termini di sostegno psicologico, materiale ed economico alle donne in difficoltà per gravidanze inattese o difficili, e quindi di prevenzione dell’aborto volontario.



Alle 17,30 sarà presentato il cortometraggio “Non preoccuparti” prodotto dalla Fondazione Lanari-Gualdoni su commissione del Cav Jesi, con soggetto e regia del regista teatrale e direttore artistico Gianni Gualdoni: si tratta di un corto di 10 minuti sulla promozione della vita, realizzato grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, che ha come protagonisti attori non professionisti e racconta di una giovane coppia alle prese con una gravidanza inaspettata, di fronte a una scelta che ne cambierà il corso della vita. A seguire, il vescovo di Jesi Mons. Gerardo Rocconi interverrà su “La forza della vita, una sfida nella povertà”, tema del messaggio predisposto dal Consiglio Episcopale permanente della Chiesa Cattolica per la 32^ Giornata per la vita.



Alle 18,30 infine, si discuterà di “L.194/78 oggi in Italia: situazione odierna e applicazione della norma. Aspetti etici e giuridici” con la partecipazione della dr.ssa Chiara Mantovani, membro del direttivo nazionale “Scienza & vita” e vice presidente nazionale dell’Amci – Associazione medici cattolici italiani. Al termine del dibattito si esibirà la Corale “Brunella Maggiori” di Jesi con vari brani del proprio repertorio musicale. Il Cav di Jesi, intitolato a “Severino Antenori”, si trova in via Costa Baldassini n.10 (tel. 0731 57410 lun. 17-19; www.cavjesi.it), è un’associazione di volontariato che ha come obiettivo la prevenzione dell\'aborto volontario e l\'aiuto delle mamme in difficoltà, salvaguardando la vita, sin dal primo concepimento. Il Cav fornisce assistenza a livello psicologico, materiale (forniture di latte artificiale, pannolini…) ed economico (attraverso il progetto Gemma) alle donne che versano in difficoltà per una gravidanza difficile o inattesa, italiane o straniere, sole, oppure molto giovani e spaventate, senza lavoro o senza i necessari mezzi di sostentamento, aiutandole sia prima che dopo la nascita, cercando così di prevenire l’interruzione di gravidanza e l’abbandono.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2010 alle 17:41 sul giornale del 03 febbraio 2010 - 1707 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, jesi, associazioni