Verdi: scongiurare crisi che consegnino la città alla destra

verdi 02/02/2010 - \"Il documento presentato dal Sindaco alle forze di maggioranza riguardante il Protocollo d’intesa tra il Comune e il gruppo Eridania-Sadam, viene giudicato dai Verdi di Jesi migliorativo rispetto al documento di indirizzo votato in Consiglio Comunale il 13 Dicembre 2008, in particolare per quanto riguarda l’alimentazione della nuova centrale esclusivamente con olio di girasole proveniente dalla “filiera corta”certificata da contratti stipulati tra Sadam e Associazioni di categoria agricole e la chiara esclusione di ulteriori attività dell\'Api ad iniziare da quelle legate o riconducibili alla raffineria di Falconara\".

Riteniamo che nel quadro delle maggiori garanzie offerte dal documento, relative anche alla qualità delle tecnologie che verranno utilizzate dalla centrale, la pregiudiziale sul limite di potenza fissato nel documento votato in Consiglio Comunale (5MW) possa quindi ritenersi superata. In ogni caso, i Verdi di Jesi non sono insensibili agli effetti della crisi globale che si abbattono violentemente anche sulla Vallesina. Difronte alla perdita di circa160 posti di lavoro (visto che l\'accordo eviterebbe la mobilità ai 143 fissi e garantirebbe anche gli avventizi di lungo corso), a cui corrispondono altrettante famiglie della nostra città, devono essere respinte le ciniche strumentalizzazioni di chi vuole usare la riconversione Sadam per mire chiaramente elettoralistiche che passano attraverso alleanze trasversali con la destra.



Quella stessa destra nuclearista che appoggia a Falconara la costruzione di due nuove megacentrali di oltre 600Mwe e che vorrebbe modificare il Piano Energetico Regionale per favorire interessi di potentati economici e politicanti in carriera. Quella stessa destra che, attenta agli interessi di noti imprenditori locali, ha sostenuto lo scempio della Quadrilatero. I Verdi valutano positiva e incisiva l\'azione di governo della città condotta dall\'attuale esecutivo e dalle forze di maggioranza che lo sostiene e ritengono quindi di scongiurare crisi che consegnino di fatto la città a una politica trasversalmente populista e di destra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2010 alle 18:00 sul giornale del 03 febbraio 2010 - 2192 letture

In questo articolo si parla di verdi, politica, jesi, Verdi di Jesi


Paolo Rossi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Massimo Gianangeli

Ancora il bau bau e lo spauracchio della Destra che sembrerebbe usato ad hoc. Ma....<br />
<br />
Un sindaco che, dalle dichiarazioni apparse nelle ulrime settimane prima del voto del Consiglio Comunale, risulta volesse comunque firmare l\'accordo, indipendentemente dagli esisti del voto stesso, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un sindaco che, davanti alla proposta di un referendum, atto di massima democrazia consentito dalle normative vigenti, dichiara che intanto firmerà comunque il protocollo e/o l\'accordo, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un sindaco che, dopo 2 anni circa di trattativa, presenta una bozza di protocollo con ancor meno garanzie occupazionali di 2 anni fa, è di destra o di sinistra (Vedere http://www.viverejesi.it/index.php?page=articolo&articolo_id=230852 )?<br />
<br />
Un partito dei verdi che parla di garanzie di filiera corta per la centrale, omettendo di dire ed informare correttamente la gente che nel PEAR a loro tanto caro si legge (pag.23-24 del I volume) \"la valenza ambientale ed economica delle biomasse si esplica compiutamente solo se produzione ed utilizzo sono concentrati nel raggio di qualche decina di chilometri\" e che ciò vale per tutte le \"possibilità applicative delle biomasse\" compreso il biodiesel (pag.24 del I vol.) e quindi dovrebbe valere anche per la raffineria di biodiesel proposta a Jesi e non solo per la centrale, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un partito dei verdi che omette di dire che nella lettera del 4 agosto 2009 al sindaco, la stessa Eridania-Sadam dichiara che \"“Sul piano quantitativo... è plausibile che possano essere destinate alla filiera agroenergetica, senza alterare il mercato food, circa 5/8.000 ettari... pari a 5/8000 tonnelate di olio, che rappresentano il 30/40% del consumo della (sola, ndr) centrale\" e che invece parla di \"alimentazione della nuova centrale esclusivamente con olio di girasole proveniente dalla “filiera corta”, dando quindi una informazione non fondata sui documenti ufficialmente presentati, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un partito dei verdi che non dice che nella prima bozza di protocollo di intesa risulterebbe essere scritto che la centrale \"sarà alimentata prevalentemente (e non esclusivamente, come dicono in questo comunicato, ndr !!!) da girasole proveniente dalla filiera corta\" e che si prevede anche la possibilità di bruciare gli oli destinati all\'impianto di biodiesel (palma, ecc..), è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un partito dei verdi che non dice che l\'atto di indirizzo del 13 dicembre 2008 chiedeva espressamente una centrale di potenza massima di 5 MW con applicate le Migliori Tecnologie (BAT), e che invece l\'azienda ha presentato un confronto fra una centrale da 11,2 MW con BAT, e una da 5 senza BAT, arrivando alla ovvia conclusione che quella da 11,2 MW con BAT inquina meno di una da 5 senza BAT, e che QUESTO VUOL DIRE RAGGIRARE QUELLO CHE E\' SCRITTO IN QUELL\'ATTO DI INDIRIZZO, votato anche dallo stesso Sindaco e dalla sua maggioranza, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un assessore dei Verdi-TNT che appoggia a Jesi gli interessi dei simboli del capitalismo (Maccaferri-SADAM e Brachetti Peretti-API) in progetti basati quasi esclusivamente sui sicuri soldi nostri,senza rischi e portando poco più che inquinamento a Jesi, è di destra o di sinistra? <br />
<br />
Un assessore dei Verdi-TNT al Governo della città dei centri commerciali e dei conseguenti disagi di intere zone di Jesi, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un assessore dei Verdi-TNT che tiene per anni il suo ufficio ambiente in condizioni tali da non poter operare e controllare efficientemente la situazione ambientale (come dichiarato pubblicamente il 15 luglio 2009 dallo stesso dirigente dell’ufficio), è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un assessore dei Verdi-TNT che davanti ad una relazione dell’Arpam sull’asse sud con conclusioni diciamo così “sibilline” come pubblicamente esposto nell’assemblea del 15 luglio 2009, esce frettolosamente con comunicati rassicuranti, senza apparentemente neanche approfondire la questione, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un partito dei Verdi che continua a dire di essere contro le centrali da 580 MW (non piu\' di 600 !!!) proposte a Falconara, ma che fa parte di un Governo Regionale che risulterebbe non abbia neanche presentato osservazioni nel procedimento di VIA (almeno così risulta dal parere ministeriale di VIA) è di destra o di sinistra? <br />
<br />
Un partito dei Verdi che fa parte di un governo regionale che risulterebbe non abbia neanche presentato osservazioni nel procedimento di VIA per fermare la proposta centrale da 870 MW a Corinaldo, ma che a parole si dichiara ad essa contrario, è di destra o di sinistra?<br />
<br />
Un partito dei Verdi che scarica interamente il sostegno allo scempio della Quadrilatero sulla Destra, e non completa l\'informazione omettendo di dire che il Presidente Spacca ha sottoscritto accordi per \"…il via libera della Regione rispetto all’individuazione del Piano di Area Vasta del progetto Quadrilatero...\" (Vedere http://www.ilprogresso.org/images/19progt01.pdf ) è di destra o di sinistra? <br />
<br />
Un Partito dei Verdi che non riporta, riguardo la Quadrilatero, le seguenti dichiarazioni dell\'Assessore Regionale Amagliani (PRC) di Falconara, che al Consiglio Regionale del 19/12/2008 ha detto :\" La questione Quadrilatero, mi ricordo che era il luglio 2003, l’attuale Presidente Spacca, l’ex Presidente D’Ambrosio ed io incontrammo Lunardi e Baldassarri a Roma e ci presentarono per la prima volta il progetto Quadrilatero Spa, e sul fatto che la congruenza delle strade che si incontrano e formano il quadrilatero si dovesse fare eravamo tutti d’accordo.” è di destra o di sinistra? (Vedere verbale della seduta http://www.consiglio.marche.it/attivita/assemblea/sedute/scheda.php?seduta=128&start=0 )<br />
<br />
Forse, la destra “sostanziale” c’è già a Jesi, e non solo... Forse il populismo cosiddetto \"di destra\" non è più così esclusivo della destra ufficiale. Forse “gli allievi” stanno superando “i maestri”…<br />
<br />
Onore a chi, all\'interno di questo sedicente partito di sinistra, riesce ad opporsi a certe scelte politiche provenienti dalla dirigenza...<br />
<br />
Cordiali “verdi” Saluti <br />
MASSIMO GIANANGELI

Inizio a leggere: <br />
<br />
\"Il documento presentato dal Sindaco alle forze di maggioranza riguardante il Protocollo d’intesa tra il Comune e il gruppo Eridania-Sadam, viene giudicato dai Verdi di Jesi migliorativo rispetto al documento di indirizzo votato in Consiglio Comunale il 13 Dicembre 2008, \"<br />
<br />
e decido di non andare oltre.<br />
<br />
Infatti quel documento O NON LO SI E\' LETTO ma se lo si e\' fatto raccontare da altri (un po\' come ha fatto Gasparri con la legge che porta il suo nome) o non vedo come possa essere considerato \"migliorativo\"... esso, anzi, SMENTISCE ed e\' INCOMPATIBILE con il documento votato il 13 dicembre 2008. <br />
<br />
Ad esempio, il documento del dicembre 2008 parlava di 5Mw CON Bat.. E NON DAVA MANDATO DI TRATTARE MA DI INSERIRE QUEI PALETTI NELL\'ACCORDO...<br />
<br />
Quindi COME PUO\' ESSERE MIGLIORATIVO ? <br />
<br />
La risposta e\' semplice. I \"Verdi\" sono in DUE. Un consigliere ed un assessore. Il consigliere si e\' gia\' espresso. Quindi chi e\' che si esprime in questo modo? L\'assessore. <br />
<br />
L\'assessore non ha votato il documento di dicembre (infatti e\' un documento del consiglio e non di giunta) e cosi\' si piglia la sua \"piccola rivincita\". <br />
<br />
SFIDO CHI HA SCRITTO QUESTO COMUNICATO AD ILLUSTRARE ALLA CITTA COME LA NUOVA BOZZA DI ACCORDO SIA MIGLIORATIVA RISPETTO AL DOCUMENTO DEL 13 DICEMBRE. PRENDIAMO LA BOZZA VECCHIA, LA BOZZA NUOVA, E VEDIAMO.<br />
<br />
Che dite, VERDI, ci state ?<br />

carlo marzi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Patty green

Ho votato Verdi e condivido la presa di posizione. <br />
Non capisco perchè nel commento di Massimo Genangeli venga usato in modo sarcastico l\'accostmento verdi-tnt. Non mi sembra giusto nei confronti del Centro Sociale e anche se c\'è una vicinanza su tante idee espresse da questa realtà sociale da parte dei verdi, penso che questo sia solo un fatto positivo:il TNT rappresnta a Jesi la presenza di un movimento sociale che sempre si è battuto sulle questioni che riguardano l\'ambiente.<br />
Questo tono fa solo capire che al di là delle ragioni c\'è un odio sottostante che riguarda probabilmente altro che non interessa a nessuno e che non fa fare bella figura al comitato. <br />
Per quanto riguarda la Quadrilatero l\'esigenza di costruire le strade della quadrilatero c\'era da anni e i progetti mancavano solo del finanziamento. Il problema era che i progetti sono stati fatti rientrare durante il Governo Berlusconi nella Legge Obiettivo che prevedeva l\'istituzione di una Spa.Spacca si è ritrovato quindi un progetto definito come opera di carattere strategico che quindi veniva direttamente imposta dal Governo.Devo dire che ho partecipato direttamente alla delegazione che ha incontrato DI PIETRO quando è venuto nelle Marche in campagna elettorale per il Governo Prodi: Di Pietro, in quella occasione, ha dichiarato pubblicamente che avrebbe bloccato quel progetto.Non ricordo come Gianangeli le date ma è possibile ritrovare le sue dichiarazioni sulla stampa di quel periodo. Poi, invece, quando si è insediato nel Governo Prodi, si è rimangiato tutto e ha rilanciato ala grande il progetto che nelle Marche ha trovato l\'opposizione forte della Giunta Belcecchi mentre a Falconara è passato con la giunta di destra. Pieralisi prima aveva la presidenza, Di Pietro la passata alla sinistra e la Regione ha deciso di entrare con una quota nella società per avere uno strumento regionale di controllo. Forse Genangeli non sa queste cose perchè nelle battaglie contro la Quadrilatero non si è mai visto. Ci sono anche molte altre imprecisioni nel suo commento: <br />
1) la proposta di referendum è evidentemente strumentale sia per i tempi in cui è stata proposta, sia per i quesiti, sia per i personaggi<br />
2)la filiera corta è garantita dai contratti con gli agricoltori locali<br />
3)non mi pare che di olio di Palma si parli sul documento<br />
4)L\'inquinamento prodotto dalla riconversione è comunque inferiore a quello di prima quando c\'era lo zuccherificio. L\'impiego delle più moderne tecnologie è in ogni caso una garanzia per tutti<br />
5)A Jesi non sono solo quelli i simboli del capitalismo. La zona industriale ne è piena. Mi sembra che stare dalla parte di Pieralisi non sia anticapitalista<br />
6)anche se ancora l\'ufficio ambiente non funziona benissimo, dobbiamo riconoscere che almeno oggi c\'è mentre prima non c\'era.<br />
I toni di un comitato credo devano essere più controlati altrimenti comincerà ad attirarsi le antipatie si sempre più persone da parte di di chi pensa che se questo debba essere il nuovo modo di fare politica, basato sui personalismi, allora può essere tentato di avere nostalgie del passato più che speranze verso rinnovamenti futuri


Ho votato Verdi e sono profondamente contro la riconversione Sadam. <br />
<br />
E\' sbagliata dal punto di vista: <br />
- ambientale (inquina un\'area già molto compromessa);<br />
<br />
- etico(forte rischio che l\'olio da bruciare venga da piantagioni che impoveriscono l\'economia locale e le risorse ambientali di popolazioni indigene dell\'Oceania);<br />
<br />
- economico (consuma più energia di quanta ne produce e conviene a chi la fa solo perché intasca i soldi pubblici);<br />
<br />
- sanitario (inquinando contribuirà ad aggravare il bilancio delle patologie legate alle polveri sottili e quant\'altro).<br />
<br />
Ma soprattutto qui ci stiamo giocando il modello di sviluppo del nostro territorio:<br />
da una parte abbiamo un territorio violentato dalle centrali, inquinato, svenduto ai grandi gruppi che lo usano per produrre utili sulla nostra pelle; un territorio declassato a pattumiera del centro Italia, dove concentrare una serie di impianti devastanti. Un po\' come succede a Taranto.<br />
<br />
Dall\'altra abbiamo la possibilità di puntare su un modello di sviluppo basato sull\'agricoltura di qualita, bio e non, sull\'eccellenza della produzione locale, sulla bellezza, sulla cultura, sui servizi, sul turismo. Su tutto quello per cui la regione ha pagato fior di quattrini a Dustin Hoffman per realizzare una campagna pubblicitaria della nostra regione che rischia di diventare la caricatura beffarda di una realtà fatta di serbatoi, ciminiere, scali merci, piattaforme petrolifere, rigassificatori e quant\'altro.<br />
Voglio vedere come faremo a vendere all\'estero il nostro verdicchio quando vedranno dove lo facciamo: in mezzo alle centrali.<br />
<br />
Per tutto questo, dopo il comunicato di questo FANTOMATICO DIRETTIVO DEI VERDI, chiedo a chi ha sottoscritto e firmato tale documento di palesarsi, di non nascondersi dientro al Sole che ride e di uscire allo scoperto.<br />
<br />
E chiedo a lor signori quale partito dovrò votare alle prossime elezioni e quali associazioni cittadine dovrò sostenere, visto che da loro non posso più aspettarmi la difesa del nostro territorio.<br />
<br />
Chiudo esprimendo tutta la mia solidarietà al Capogruppo dei Verdi, democraticamente eletto in consiglio, che nonostante le pressioni ricevute continua a opporsi a questa riconversione. <br />


Non so perché non è comparsa la firma,<br />
rimedio ora:<br />
sono Emanuele Pirani

Commento sconsigliato, leggilo comunque

1) Firmatari della proposta di referendum sono anche dei consiglieri che l\'avevano gia\' presentata in passato. Il PD che a falconara propone e sbandiera referendum contro le centrali api (supportati dai \"sinistrati\" dei centri sociali) qui a Jesi nicchia (comportamento anche qui supportato dai \"sinistrati\"). E si chiede ancora perche\' l\'accostamento verdi-tnt? Eheh.<br />
<br />
2) Ah si ? Lei ha dei contratti sotto mano stipulati da sadam e i coltivatori? No perche\' non li ha neanche la sadam... La filiera corta AL MASSIMO dara\' il 30% del fabbisogno della SOLA centrale (la sadam \"stima\" 8000 ettari... ma la DISPONIBILITA\' data dagli agricoltori ERA DI NOVECENTO ettari!!! il che e\' tutto dire).<br />
<br />
3) Studi un pochettino meglio.<br />
<br />
4) DI NUOVO CON QUESTE BAGGIANATE? L\'inquinamento AD OGGI e\' FUORI DAI LIMITI DI LEGGE (e nel 2010 dovremo applicare NUOVI LIMITI ANCORA PIU\' RESTRITTIVI) e tutto questo DOPO DUE ANNI DI ZUCCHERIFICIO FERMO. E soprattutto in zona AERCA. Dove sta\' scritto che un residente di jesi deva PER FORZA beccarsi l\'inquinamento SADAM? Sulla carta dei diritti universali dell\'uomo non l\'ho trovato.. ho trovato invece il DIRITTO ALLA SALUTE. Quindi SMETTIAMOLA di dire BAGGIANATE.<br />
<br />
5) Lei quando sta\' male si cura, o aspetta di prendere un altra malattia e stirare le gambe? Ma che discorsi \"fanciulleschi\".<br />
<br />
.. se questi sono gli elettori dei Verdi... capisco perche\' sono scomparsi.