Assemblea pubblica sulle modifiche alla sosta in via Risorgimento

giancarlo carbini 03/02/2010 - L’Amministrazione comunale ha organizzato per venerdì prossimo (5 febbraio) un’assemblea pubblica, alle ore 21 al Centro comunale 6001, in via Carducci a Moie, per illustrare gli interventi previsti in via Risorgimento, dove si registrano difficoltà di parcheggio.

La proposta è quella di istituire sulla via, che rappresenta una sorta di corso per la cittadina di Moie, la sosta con disco orario nel tratto dal cimitero all’incrocio con via Baracca. Quello di dopodomani è il secondo appuntamento del ciclo di incontri pubblici sulla viabilità dopo quello svoltosi a metà gennaio sulle modifiche lungo via Trieste. All’assemblea interverranno il sindaco Giancarlo Carbini, l’assessore alla Viabilità Silvia Badiali e la giunta comunale.



“Al vaglio c’è anche l’ipotesi – anticipano il sindaco e l’assessore Badiali – di concedere il permesso di sosta illimitata ai soli residenti, dal momento che stiamo parlando di una zona del centro storico che per caratteristiche urbanistiche ereditate nel corso dei decenni passati non dispone di sufficienti aree a parcheggio. Si valuterà anche la possibilità di togliere la zona a traffico limitato in via Cesare Battisti, con l’introduzione della sosta con disco orario ad eccezione dei residenti”.



Tutte soluzioni che saranno valutate, proprio grazie all’assemblea, insieme con i cittadini. “L’obiettivo – spiegano gli amministratori comunali – è quello rendere più agevole la sosta lungo via Risorgimento e la zona del centro storico. Questo per rispondere non solo a una richiesta dei titolari degli esercizi commerciali e artigianali ma anche di molti residenti. Quello dei parcheggi a Moie è un problema che sta assumendo sempre maggiore rilievo. Ed è per questo che l’Amministrazione comunale ha definito una serie di interventi per destinare altre aree a parcheggio dopo quella di recente completata in via Ancona. Sono previsti interventi in via Fano con fondi già disponibili ma purtroppo bloccati dall’assurdo vincolo del patto di stabilità imposto dalla Finanziaria, in via Tasso e a sud di Moie, in particolare al termine di via Filzi, nei pressi dell’abbazia santa Maria”.



Il ciclo di assemblee sulla nuova viabilità si concluderà venerdì 19 febbraio a Maiolati Spontini (ore 21, Sala consiliare) quando saranno presentare le proposte di modifica in via del Molino, una scorciatoia per chi scende verso Jesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2010 alle 16:27 sul giornale del 04 febbraio 2010 - 1057 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, sindaco maiolati