Montecarotto: in scena \'L\'unico dubbio è sul prezzo\'

amat marche 03/02/2010 - Sabato 6 febbraio il Teatro Comunale di Montecarotto ospita - nell’ambito della stagione di prosa realizzata dalla Fondazione Pergolesi Spontini, dal Comune di Montecarotto e dall’Amat e realizzata con il contributo della Regione Marche, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Banca Popolare di Ancona - L’unico dubbio è sul prezzo.

Lo spettacolo, una riflessione su come il mondo economico abbia logorato i rapporti umani e sentimentali, segna una nuova tappa nel teatro dell’assurdo di Antonio Lucarini, videomaker di Jesi premiato in diversi festival nazionali che da tre anni con la sua compagnia teatrale (La Vera Febbre) mette in scena testi da lui scritti suscitando interesse per il particolare stile che contraddistingue i suoi lavori. Al suo fianco nello spettacolo Valentina Bonafoni giovane attrice che ha lavorato con importanti attori come Paolo Bonacelli, Valerio Binasco e Flavio Albanese, ex prima attrice della compagnia del Teatro Stabile delle Marche, interprete di vari spettacoli di Giampiero Solari e di diverse produzioni dello Stabile delle Marche.



Paolo Cervello (Antonio Lucarini), abbandonato dalla moglie e sul lastrico economicamente nel periodo della crisi attuale, trova come unica possibilità di lavoro quella di esibirsi in un night malfamato. Si propone come ridicolo emulo di Mal dei Primitives, facendo ridere i clienti ma il suo posto è minacciato dalla concorrenza. Una sera ha un provino decisivo ma il pomeriggio si blocca con la schiena. Il suo vicino di casa, Franco Tarlo (Andrea Valeri), si offre di praticargli un assurdo massaggio con un phon, sul fondoschiena che pare dargli sollievo, quando, alla sua porta, suona Pera Williams (Valentina Bonafoni). Di origine inglese, la ragazza è rimasta vedova di un tossicodipendente e, dopo essere stata mandata via da un pollificio, come ultima possibilità di lavoro, vende, porta a porta, un costoso aspirapolvere.



Pera disturba continuamente Paolo, tra un prova e l’altra e ripetuti strappi alla schiena, cercando disperatamente di vendergli l’aspirapolvere. Tra i due nasce una specie di trasporto amoroso da disperazione. Paolo chiede un prestito a Franco per comprarle l’elettrodomestico, ma l’uomo, geloso di lui, non vuole dargli un euro. Tra i tre personaggi si sviluppa una specie di farsa tragico-grottesca, che ha però come sottofondo la miseria, la disperazione e la transazione economica. La ragazza, ogni tanto beve in scena e si rivolge agli spettatori, riflettendo sulla sua tragica esistenza ed entra anche in contatto con mister Pollo, lo spietato imprenditore che l’aveva licenziata. Il tutto, fino all’inconsueto e spiazzante finale. L’unico dubbio sul prezzo è prodotto da La Vera Febbre. Le musiche originali sono di Paolo Filippo Bragaglia.


Per informazioni: Biglietteria del Teatro G.B. Pergolesi tel. 0731 206888, biglietteria@fpsjesi.com. Inizio spettacolo ore 21.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2010 alle 17:26 sul giornale del 04 febbraio 2010 - 1053 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di teatro, montecarotto, spettacoli, amat, amat marche