Maggiori spazi all\'Enoteca regionale, Olivi ha presentato le soluzioni tecniche

vino rosso 2' di lettura 12/02/2010 - Si è tenuto ieri mattina l’annunciato incontro tra l’assessore allo sviluppo economico Daniele Olivi, il presidente di Assivip Dino Porfidi ed il presidente dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini Alessandro Moroder per affrontare la questione relativa all’Enoteca regionale delle Marche, sezione di Jesi.

Nel corso dell’incontro l’assessore Olivi ha presentato le soluzioni tecniche studiate dal Comune per garantire maggiori spazi e consentire così alla struttura di avere quella valenza nazionale ed internazionale auspicata da tutti i presenti. In particolare si è prospettato l’ampliamento dell’Enoteca utilizzando parti contigue di privati che garantirebbero la disponibilità di ulteriori 200 metri quadrati ai 340 esistenti, con accesso da ben tre ingressi diversi. Allo stesso tempo l’assessore Olivi ha illustrato una proposta operativa in grado di consentire all’attuale Enoteca di riaprire il prima possibile con il supporto di Assivip, in attesa che - dopo l’estate - sia l’Istituto Marchigiano di Tutela ad assumerne la gestione con i nuovi locali già sistemati ed adeguatamente attrezzati. Dai presidenti di Assivip e Istituto Marchigiano di Tutela Vini è stato espresso pieno apprezzamento per gli sforzi compiuti dal Comune, nella consapevolezza che l’Enoteca regionale di Jesi rappresenta un patrimonio per la città, per il territorio, per la regione.



Il presidente dell’Assivip, preso atto anche della condivisione del presidente dell’Imt, esporrà la proposta di riapertura temporanea dell’Enoteca ai soci della propria associazione e comunicherà quanto prima al Comune di Jesi l’eventuale propria disponibilità, tenendo conto dell’impegno dell’assessorato allo sviluppo economico per una migliore ottimizzazione dei costi. Anche il presidente dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini provvederà a comunicare ai rappresentanti del proprio organismo l’esito dell’incontro che accoglie l’esigenza manifestata dallo stesso Istituto di avere spazi adeguati sia per ospitare gli uffici dello stesso Imt, sia soprattutto per consentire all’Enoteca regionale di Jesi di diventare un punto di riferimento importante, anche dal punto di vista dell’accoglienza, per operatori, turisti e visitatori italiani e stranieri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2010 alle 15:57 sul giornale del 13 febbraio 2010 - 1372 letture

In questo articolo si parla di attualità, vino, jesi, Comune di Jesi, enoteca regionale


Speriamo che succeda cosi ma ho l impressione e il presentimento che il sign Moroder titolare della omonima azienda vinicola anconetana abbia tutto l interesse di spostare la nostra bellissima enoteca di Jesi dalle sue parti ad Ancona...non lo so spero di sbagliarmi e spero che per una volta il sig Olivi abbia fatto tutto il possibile per la sua cittadina<br />
Saluti




logoEV