Silvetti (PdL): sulla Sadam Belcecchi non può delegittimare il consiglio

13/02/2010 - Il Consiglio Comunale di Jesi si è pronunciato al di sopra di ogni appartenza politica. Il Sindaco non ha il mandato della maggioranza dell\'Assemlea Consiliare jesina per firmare l\'accordo lunedì in Regione.

Non ci interessano le alchimie e gli equilibrismi politici del centrosinistra ma vogliamo solo ribadire che la maggioranza consiliare si è espressa contro il Piano di riconversione Sadam e a favore di una maggiore tutela ambientale.

E\' evidente che l\'accordo così come prospettato non garantiva nemmeno in misura minimale i relativi interessi dei lavoratori.

Belcecchi non solo è privo del mandato demacratico per firmare l\'accordo in Regione ma deve fare i conti con un indirizzo politico preciso che si esprime in maniera netta ed inequivobile contro ogni ipotesi di appesantimento del territorio. La vittoria di questo processo è dei cittadini e non di una aprte politica.

Belcecchi non può delegittimare il ruolo politico e democratico di un Consiglio Comunale.

da Daniele Silvetti
Consigliere Regionale PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-02-2010 alle 14:02 sul giornale del 15 febbraio 2010 - 1623 letture

In questo articolo si parla di politica, sadam, alleanza nazionale, popolo della libertà, daniele silvetti


Fa\' quasi ridere vedere sulla stessa pagina i due articoli : il primo un comunicato stampa esultante della Regione Marche \"Sadam, firmato l’accordo\" (dal quale si evince chiaramente per chi \"tifa\" la regione\") e subito dopo l\'articolo di Silvetti \"sulla Sadam Belcecchi non può delegittimare il consiglio\"... <br />
<br />
Cioe\' no.. non fa\' ridere.. vedere un sindaco, sconfessato dal consiglio, che si reca in regione e firma quello che il consiglio ha bocciato. <br />
<br />
Che la guerra abbia inizio... hanno scelto loro di portarselo in campagna elettorale... chi e\' causa del suo mal.......