Conti in rotta con Rifondazione: \'Uscita dalla maggioranza, una scelta cieca\'

Assessore Valentina Conti 18/02/2010 - L\'ormai ex assessore alla cultura Valentina Conti si scaglia contro il suo partito e contro la decisione di uscire dalla maggioranza.

\"La decisione di uscire dalla coalizione di maggioranza è una scelta cieca e non espressione di una seria valutazione politica. Un fatto molto grave\" Non usa mezzi termini Valentina Conti per descrivere la situazione politica jesina e in particolar modo la decisione di Rifondazione Comunista di voltare le spalle all\'amministrazione Belcecchi. \"Come espressione di un partito proiettato verso la crisi politica e in maniera responsabile ho rassegnato le dimissioni -spiega la Conti-. Ciò nonostante non mi ritrovo affatto in questa decisione. Dopo il voto in consiglio comunale sulla Sadam e la decisione di Belcecchi di firmare l\'accordo, tutto il direttivo era compatto nell\'avanzare la richiesta di un confronto interno alla maggioranza. Poi martedì il cambio di rotta e l\'innesco della crisi politica.\"

Valentina Conti incontrerà lunedì mattina il sindaco Belcecchi per affrontare la questione faccia a faccia ma la situazione oramai non è più riconciliabile. La stessa Conti chiude la porta al circolo di Rifondazione jesino, ma non parla di uscita dal partito. \"Non penso di lasciare Rifondazione, certo è che l\'esperienza con il circolo di Jesi è conclusa. Ora mi aspetto che dai vertici del partito, in particolar modo dalla segreteria provinciale, arrivi un segnale ed una posizione chiari sulla vicenda.\"





Questo è un articolo pubblicato il 18-02-2010 alle 19:02 sul giornale del 19 febbraio 2010 - 1578 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, riccardo silvi, politica, sadam, valentina conti