Sadam, comitato: i palliativi sull\'inquinamento

Comitato Tutela della salute e dell\'ambiente della Vallesina| 19/02/2010 - \"Dopo aver avallato uno degli atti più antidemocratici della storia di Jesi (lo ricordiamo, la firma dell’accordo con la Sadam nonostante lo schiacciante voto contrario di tre giorni prima del Parlamento Cittadino), dopo aver quindi dato un OK ad aumentare l’inquinamento di tonnellate di inquinanti e polveri sottili all’anno con gli impianti proposti da Sadam, gli assessori Olivi e Maiolatesi sono usciti sulla stampa annunciando \"palliativi\" contro il grave inquinamento della città di Jesi\".

Come dire: ai cittadini ancora sacrifici (targhe alterne, blocchi del traffico, car pooling, ecc….), a Maccaferri diamo un ok per fargli fare più o meno ciò che vuole. Complimenti! Forse non si sono accorti che con queste uscite hanno ammesso che:



1) come abbiamo sempre detto, nonostante alcuni rassicuranti comunicati del Comune nei mesi passati, la situazione ambientale di Jesi è gravissima


2) si poteva fare qualcosa prima ma non è stato fatto. Anzi, è stato fatto esattamente il contrario, firmando l’accordo con la Eridania


3) si muovono perché rischiano l’impeachment a causa dell’esposto in procura presentato ad ottobre scorso dai comitati (come dichiarato di fatto dallo stesso Maiolatesi) sempre tanto criticati. Purtroppo, come immaginavamo, dimostrano tristemente ancora una volta di sentire solo le “maniere forti”.



E continuano, con queste uscite, a darci materiale da allegare all’esposto in Procura. Ricordiamo a tutti la manifestazione “Giù le mani dalle Marche!” che si terrà domani ad Ancona alle ore 15 da Piazza Kennedy, che servirà anche a richiamare l’attenzione su questi atteggiamenti ormai sempre meno credibili dei nostri amministratori cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-02-2010 alle 15:35 sul giornale del 20 febbraio 2010 - 858 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, jesi, Vallesina, Comitato Tutela della salute e dell\'ambiente della Vallesina