Renzetti dirige la \'Patetica\'

21/02/2010 - Partirà martedì 23 febbraio dal Pergolesi di Jesi, ore 21.00, in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, il grande concerto della FORM-Orchestra Filarmonica Marchiniana dedicato a Mozart e Čajkovskij, per proseguire poi il 24 al Rossini di Pesaro, stessa ora, nell’ambito della stagione dell’Ente Concerti, il 25 alle Muse di Ancona, ore 20.30, per la Stagione Opera-Balletto-Recital-Concerti della Fondazione, il 26 al Gentile di Fabriano, ore 21.00, e infine il 28 al Teatro dell’Aquila di Fermo, ore 17.30, in collaborazione con la Gioventù Musicale d’Italia.

In programma la Sinfonia n. 25 in sol min. K. 183 di Mozart e la Sinfonia n. 6 in si min., op. 74 di Čajkovskij, la celeberrima “Patetica”, interpretate dal grande direttore d’orchestra Donato Renzetti.

L’alba e il tramonto della sinfonia: dalla “Piccola” in sol minore di Mozart, irruente, tragica e splendida come la giovinezza, alla Patetica di Čajkovskij, visione retrospettiva di una vita intensa, trascorsa tra gli abissi e le vette con gravità e leggerezza in cerca di una felicità impossibile. Al Direttore principale ed artistico della FORM Donato Renzetti, interprete di fama internazionale, il compito di misurarsi con questi due capolavori musicali, specchio di personalità artistiche diverse e distanti eppure legate da una profonda affinità.

da Form
Fondazione Orchestra Regionale Marchigiana




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2010 alle 17:35 sul giornale del 22 febbraio 2010 - 873 letture

In questo articolo si parla di cultura, Form