Leoluca Orlando, un \'padrino\' d\'eccezione per l\'IDV e Mangialardi

2' di lettura 27/02/2010 - L\'eurodeputato Leoluca Orlando ha presentato sabato al Finis Africae i 26 candidati della lista dell\'IDV per le elezioni comunali. Presenti il sindaco Luana Angeloni ed il candidato Maurizio Mangialardi.


Luana Angeloni ha ringraziato Enzo Monachesi e l\'IDV per l\'invito e per la collaborazione in questo ultimo scorcio di legislatura. \"Grazie all\'IDV abbiamo cambiato il volto della città - ha aggiunto Maurizio Mangialardi - il futuro della città passa per questo centro sinistra unito e forte (IDV, PD, Città Futura e Vivi Senigallia)\".

L\'onorevole David Favia a commentato la recente uscita di alcuni esponenti dal partito: \"Abbiamo fatto una lista importante e competitiva, il partito è appena stato ristrutturato nel migliore dei modi\". Sullo stesso tema anche Leoluca Orlando è intervenuto: \"Stiamo trasformando un movimento in un partito. L\'IdV è nato nel 2001 ed il primo congresso è avvenuto quest\'anno. Non è un\'operazione facile ed è normale che ci siano degli incidenti di percorso\".

\"Fare il sindaco si può fare solo con amore ed è una delle esperienze più belle che si possano fare - ha commentato il \'padrino\', così lo ha scherzosamente definito Enzo Monachesi, Leoluca Orlando - io non vivrò mai più un\'esperienza così bella ed esaltante come fare il sindaco della propria città (Palermo - ndr)\".

Orlando ha anche commentato l\'alleanza alle elezioni regionali dell\'IDV con l\'UDC: \"E\' un\'allenaza basata sulle persone e sui programmi. L\'UDC ha accettato il programma di Spacca ed ha presentato persone più che accettabili\".




I Candidati dell\'IdV alle Comunali di Senigallia
1. Enzo Monachesi
2. Massimo Pompili
3. Stefano Canti
4. Carlo Tortarolo
5. Gianluca Perini
6. Carla Andreoli
7. Angelo Aramini
8. Vincenzo Belmonte
9. Luca Bolletta
10. Cristian Brocanelli
11. Antonio Bruno
12. Gianna Capuzzo
13. Maurizio Conti
14. Angelo Flavio Fraboni
15. Luciano Manna
16. Claudio Mengarelli
17. Pier Migliorino
18. Elena Montesi
19. Silvana Pareschi
20. Sergio Piermarioli
21. Lorenzo Pierpaoli
22. Giorgio Ponzio
23. Costantino Renato
24. Arianna Silveri
25. Catia Urbinelli
26. Paolo Eusebi







Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2010 alle 17:37 sul giornale del 01 marzo 2010 - 6808 letture

In questo articolo si parla di michele pinto, politica


Povero Orlando!<br />
<br />
Una persona della statura morale come lui che parla di conflitti d\'interesse e etica a Senigallia come se fosse tutto roseo, sostenendo delle persone che non ha mai conosciuto in vita sua nemmeno per un minuto.<br />
<br />
Come se invitassero me a Palermo (non sono mai stato in Sicilia, sarebbe la prima volta) a sostenere la candidatura di persone mai viste e mai sentite...pertanto non avrei la benchè minima consapevolezza di chi fosse intorno a me...<br />
Però intanto lo appoggerei per ragioni di protocollo...<br />
<br />
Ancora poi con gli esempi di Dell\'Utri e Berlusconi...\"se fossero loro a Senigallia...il Comune sarebbe stato di sicuro sciolto e commissariato\" (sul video). Ma quando parliamo di legalità, trasparenza e legge sulla spiaggia di velluto??<br />
<br />
Vedo poi in lista anche Costantino Renato e Paolo Eusebi (candidato pure al Consiglio Regionale) di IdV Ancona. Se dovessero essere eletti sanno dov\'è il Municipio a Senigallia o glielo dobbiamo indicare?? <br />
<br />

Copio e incollo da Facebook un articolo della giornalista Sandra Amurri:<br />
<br />
\"Adesso vi racconto la presentazione dei candidati dell’Idv di Fermo a San Martino alla presenza di Favia, quell’onorevole che anch’io pago ogni mese e di Leoluca Orlando. E ciò che Favia ha detto dopo agli iscritti Idv. Sono cose che voi umani non potete neppure immaginare! Ma un elemento positivo c’è ed è molto importante: sono terrorizzati dalla candidatura di Massimo Rossi tanto da praticare, senza alcuno sforzo, ovviamente, una campagna intimidatrice, mistificatoria, diffamatoria della credibilità e dello spessore politico e umano di Nichi Vendola senza precedenti.<br />
<br />
Orlando dal palco ha detto:”Cuffaro sta in Sicilia non c’entra niente con le Marche” contribuendo a quella campagna di disinformazione alla Minzolini che da Roma combattono bene sapendo che Cuffaro condannato in Appello a 7 anni per mafia è un senatore della Repubblica, membro della Commissione di Vigilanza Rai, membro della commissione Bilancio e fino a ieri vice di Cesa nell’Udc uomo che con i suoi voti ha permesso al partito di sedere in Parlamento,senatore che ha votato contro l’arresto del senatore Di Girolamo eletto con i voti della n’drangheta. Dunque in perfetta malafede mentre Di Pietro era a Roma con il popolo Viola a difendere in piazza le leggi ad personam che slavano Berlusocni dal carcere quella stessa piazza che ha abbandonato per appoggiare il pluririnviato a giudizio De Luca in Campania.<br />
<br />
Favia dal palco ha detto: votare Rossi è come votare Berlusconi. Ora seppure occorra riconoscergli l’attenuante della provenienza Fi e la nostalgia che porta con sé anche di una politica specchiata come quella del suo susseguente partito, l’Udeur di Mastella non gli si può concedere certe affermazioni per una questione di rispetto per se stessi ancor prima che della verità che racconta quanto segue: votare Rossi è votare il cambiamento, votare la partecipazione, votare un cammino da fare assieme nel rispetto di tutto e di tutti. Votare Berlusconi, cioè il suo ex, solo nel senso di iscrizione al partito ma il metodo è lo stesso, datore di lavoro, equivale, in gran parte, purtroppo per noi, votare la coalizione a cui lui appartiene composta dall’Udc che oggi non ieri siede in molte giunte con Berlusconi come e con Berlusocni è in Campania e in Calabria dove c’è da dire sta in buona compagnia.<br />
<br />
Questo dimostra quanta paura abbiano della dignità della capacità di scegliere liberamente di quelle persone in carne ed ossa che hanno usato come fossero cavie per i loro esperimenti privati. Ma dimostra anche quanto sia immensa la pochezza politica che li anima nel sostenere che se voti Viventi o Ciccanti non voti Casini Cesa e Cuffaro mentre se voti Marinelli voti Berlusocni. E no. O voti sempre come io credo il partito la sua linea nazionale espressa dal Presidente e dal segretario e questo vale sia per il Pdl regionale che per l’Udc regionale oppure viti le edizioni locali dei partito come fossero schegge autonome cosa da escludere per chiunque abbia un po’ di sale nella zucca. Ma per chi parte dal presupposto che chi li ascolta è una cavia, un topolino ci sta.<br />
<br />
Ma ora veniamo alla polpa. Favia durante l’incontro con gli iscritti dell’Idv del fermano seguito a quello pubblico ha detto quanto segue testuale: \"Ora vi spiego perchè non bisogna votare Rossi. Rossi ha governato ad Ascoli Piceno e se non fosse stato per quell\' Agostini (Pd) ora saremo noi al governo della provincia ma questo non lo dite. I sondaggi ci danno 12 punti avanti a Marinelli ma se Rossi prende il 15 % Spacca perde, capite?....L\'allenza con l\'Udc sì abbiamo ceduto su qualcosa ma insomma io personalmente sono contento che ci siamo levati dai piedi la sinistra noi dobbiamo guardare avanti...\"<br />
<br />
E poi la chicca: Favia: “Sì ho letto anch’io sul Corriere Adriatico cosa ha risposto Vendola a Spacca ma a noi dice quei testa di cazzo dei miei nelle Marche…che devo fare?\" e ha aggiunto dando una lezione di ALTA POLITICA:\"sapete questa è la politica in politica si fa così cosa credete?”<br />
<br />
Allora Onorevole Favia io Sandra Amurri non le permetto di infangare di delegittimare di diffamare l’onorabilità e la credibilità di Nichi Vendola. Certo capisco ognun dal proprio cuor l’altrui cuor misura così come capsico che la sola politica che lei conosce dove è nato dove è cresciuto nel senso temporale ovviamente dove naviga è quella berlusconiana o mastelliana che è la stessa cosa non a caso Mastella sta ora sta con il Pdl ma c’è un limite invalicabile dettato dalla civiltà . E il superamento di questo limite la colloca a pieno titolo tra le cavie di quel laboratorio dove avete tastato l’alleanza del futuro che a quanto pare vi si sta mostrando tempestoso e molto incerto. Nessuno cadrà nella rete vigliacca del ricatto le donne gli uomini i giovani di questa terra sono migliori di lei di gran lunga. Magari sono costrette a bloccare i treni perché non riescono sfamare i propri figli ma non sono costrette a vivere arrabattandosi tra menzogne e diffamazioni per difendere una poltrona d’oro pagata con il loro sudore e con quello di tutti noi.<br />
<br />
Ora mi scriva una lettera di rettifica come ha minacciato di fare quando ho scritto l’articolo su Il Fatto Quotidiano, la stiamo ancora aspettando,ma sa le poste italiane non brillano per efficienza e i server spesso sono intasati .<br />
<br />
O se preferisce mi quereli sarò lieta di ripeterle quanto ho scritto dinanzi ad un giudice che per noi che pratichiamo la legalità e abbiamo rispetto della Costituzione è il solo modo per sentirci tutelati da quelli come lei. Ed ora mi consenta di dirle: chi vota lei vota Berlusconi ma a vita.\"<br />

Peccato che sia impegnato nell\'altra campagna elettorale, altrimenti l\'Italia dei Valori poteva portare De Luca!

Copio ed incollo:L\'onorevole David Favia <br />
a commentato. Qui ci vuole l\'acca. La lingua italiana non è un\'opionione.

Marcello F.

i candidati dell\'idv sono solo 26. se togliamo quelli che non sono cittadini senigalliesi in quanti rimangono? meno male che il partito è stato ristrutturato nel migliore dei modi...

Commento modificato il 01 marzo 2010

Orlando ha perfettamente ragione: è normale che, nel passaggio da una fase alla successiva di una realtà politica si abbiano degli incidenti di percorso.<br />
Un pò meno normale è che detti incidenti interessino il fondatore di IdV cittadino è la migliore rappresentante che abbia avuto successivamente.<br />
Perchè ho come l\'impressione che la nuova classe politica, di qualsiasi colore, faccia di tutto per eliminare le voci discordanti, che pure una volta c\'erano?<br />
Eppure raramente erano state cacciate come si fa con degli inquilini morosi.<br />
<br />
L\'on.Favia, pur con tutte le ragioni del mondo, non ha avuto \"stile\" politico a gestire la situazione.<br />
Ed è la dimostrazione di quando in basso sia scaduta la politica recente.<br />

Commento modificato il 02 marzo 2010

Quanti di questi candidati vivono NEL COMUNE semmai, cerchiamo di essere meno egocentrici, il Comune è composto da frazioni + cittadina + campagna, tutto il territorio comunale di circa 115 Kmq deve essere adeguatamente rappresentato e curato. Comprese le frazioni che stanno un po\' sotto Senigallia e po\' sotto Ripe. Soprattutto perchè i problemi principali delle frazioni son sempre gli stessi (servizi e vitalità insomma) e devono essere risolti con visione ed opera integrata.<br />
Gianluca Perini

Grazie, comunque meglio essere definita \"incidente di percorso\" da orlando piuttosto che da mia mamma! : )




logoEV