Il PD saluta la manifestazione di venerdì 12 marzo

11/03/2010 - \"Il PD di Jesi saluta la manifestazione di venerdì 12 marzo ed aderisce alla piattaforma della CGIL che è alla base dello sciopero generale\".

Jesi è stata nel Novecento, ed è tutt\'oggi, la città del lavoro e dei lavoratori. Le Istituzioni locali, negli anni, hanno sempre messo al centro della loro azione il valore del lavoro, in maniera particolare e più forte quando la qualità e il livello dell\'occupazione del nostro territorio sono state messe in pericolo. Ospitare la manifestazione di questa mattina, nella piazza più importante della città, è per noi tutti motivo di orgoglio, e segno concreto del riconoscimento delle radici democratiche di Jesi.



I temi al centro della manifestazione e dello sciopero sono fondamentali, volti a garantire un\'uscita dalla crisi, che salvaguardi in primo luogo i diritti dei soggetti più deboli e più esposti ai contraccolpi di una situazione economica ancora molto critica. Sono valori che disegnano una linea di politica economica alternativa a quella del governo, che rimettono al centro il lavoro quale valore fondamentale della Costituzione repubblicana e la tutela dei diritti di tutti, italiani e stranieri, quale base di convivenza civile. Per questo riteniamo che lo sciopero di venerdì rappresenti un fatto fondamentale per provare a tessere la trama di un lavoro comune, indispensabile per costruire un futuro diverso nel nostro Paese.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2010 alle 16:25 sul giornale del 12 marzo 2010 - 1017 letture

In questo articolo si parla di lavoro, politica, jesi, partito democratico, sciopero