Presentato il piano casa, previsti 400 alloggi popolari

edilizia 12/03/2010 - Un intervento da 52 milioni di euro. Sono 262 le famiglie in lista d’attesa, ma il numero potrà crescere a causa della crisi economica. Intanto si è concluso il progetto di autocostruzione che ha ottenuto 56 richieste.

Sono già disponibili, dei 400 alloggi popolari previsti, 9 sui 18 in via Cimarosa, 32 sono a Marzocca così distribuiti: 16 appartamenti in viale Maratea e 16 in via Capri, con inizio dei lavori nel 2011.

Nella zona di Cesano sono previsti 82 Peep divisi in quattro lotti, con inizio lavori entro il 2011, alla Cesanella 44 appartamenti in via del Guercino e 18 alla ex Veco. Gli altri alloggi si trovano in centro o nelle immediate vicinanze, ovvero 37 negli ex orti del vescovo, 82 a Villa Aosta (fine lavori 2011) e 29 in via Piave, dove i lavori si sono conclusi nel 2009. Infine altri 40 alloggi sono previsti a Borgo Bicchia e 18 a Bettolelle.

Per il piano casa oltre 17 milioni provengono dalle casse dall\'Erap della Provincia, 11 milioni da finanziamenti regionali e ministeriali e 23 milioni da risorse private e cooperative. Riguardo il fondo affitti sono stati messi a bilancio dall\'amministrazione 100.000 euro destinati agli inquilini che si trovano in condizioni di difficoltà.






Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2010 alle 23:00 sul giornale del 13 marzo 2010 - 5990 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesca morici, edilizia, casa, senigallia


...ogni tanto si \"smuovono\" pure le belle notizie a Senigallia!


pura campagna elettorale e numeri dati a casaccio, sull\'argomento Casa ci vorrebbe un po\' di vera informazione

Per favore basta chiacchiere e promesse elettorali.La casa deve ritornare ad essere un diritto e come tale garantito.Nel mio Paese,Serra de\' Conti,gli ultimi alloggi popolari sono stati consegnati nel lontano 1980,quasi 30 anni orsono.Anche nelle nostre piccole realtà ci sono persone in lista d\'attesa,da anni,per avere assegnato un alloggio dove vivere dignitosamente la propria vita.Una proposta ai tanti candidati,semplice ed efficace:perchè nei vostri programmi non inserite un forte impegno per dotare e gli Erap ed i Comuni,di personale sufficiente e qualificato,affinchè di concerto effettuino su tutto il territorio e della Provincia e della Regione,controlli incrociani per stanare i furbi che pur non avendo più i requisiti necessari continuano impuniti ad abitare gli alloggi popolari in locazione,recando grave offesa a quanti ne sono privi,invece di appoggiare le proposte di \"svendita\"degli stessi alloggi che verrebbero dai proprietari inseriti nel mercato immobiliare con i costi e di vendita e di affitto proibitivi che ben conosciamo?E\' una proposta pratica che può essere attuata solo c\'è un forte impegno di tutti altrimenti,bene o male,vi rendete complici di abnormi ingiustizie (lasciando alloggi popolari a persone che non ne hanno diritto) che penalizzano la solita povera gente.A Serra de\' conti c\'era l\'impegno dell\'Erap,sin dal 2007,che sarebbero stati costruiti nuovi alloggi,siamo a marzo del 2010 e non vediamo ancora l\'ombra di un paletto che delimiti l\'apertura di un cantiere edile...quando si dicono le chiacchiere!

Sono cose che si sanno da almeno 4 anni.<br />
<br />
Serviva una conferenza stampa propagandistica e non sapevano che inventarsi.<br />
<br />
Continuo nella mia battaglia: è vergognoso come il Comune venga utilizzato per una malcelata campagna elettorale.<br />
<br />
La campagna si fa con i propri mezzi, con il proprio staff e con i propri soldi.