Moie: Magnani sulla discarica Sogenus, no all\'ampliamento

13/03/2010 - Da sempre Milva Magnani consigliere provinciale Pdl si occupa dell’ambiente e della questione rifiuti, con particolare attenzione alla gestione della discarica Sogenus.

Il sito di Moie per estensione ha il “primato” di essere il più grande della regione (ben 56 ettari), ed è anche l’unica delle Marche ad accogliere rifiuti speciali, per tale motivo richiede un’attenzione particolare per quello che riguarda i controlli dell’ambiente globale ed eventuali ripercussioni negative sullo stesso (acque superficiali, sotterranee del suolo, dell’atmosfera, effetto serra) nonché i rischi per la salute umana”.

“A novembre 2009 dopo anni di battaglie sono riuscita a far approvare all’unanimità in Consiglio Provinciale una mia mozione che ha ottenuto di dotare il laboratorio mobile della Provincia di necessari analizzatori per monitorare la qualità dell’aria e inquinamento acustico dei siti contaminati (discariche e altro) e dato l’avvio all’iter per uno studio epidemiologico sulle popolazioni residenti in prossimità della discarica, a dicembre l’incarico è già stato affidato all’ARPAM.

Seguo accuratamente la situazione e a tal fine a febbraio scorso ho interrogato l’amministrazione provinciale per conoscere lo stato attuale : l’Arpam sta organizzando il da farsi. Da tempo in questa provincia siamo in emergenza rifiuti, nella discarica di Moie conferiscono Comuni che in base al piano provinciale non dovrebbero e sappiamo bene purtroppo che la provvisorietà in questo Paese diventa spesso regola!!! (con il bene tacito del Sindaco Carbini)…ancora oggi la discarica nel Bacino 1 non si è fatta… né tanto meno gli impianti previsti… I cittadini di Moie e dei Paesi limitrofi hanno già dato tanto per la comunità avendo convissuto per più di 20 anni con una discarica di 56 ettari che raccoglie rifiuti pericolosi e speciali provenienti da tutta Italia, non possiamo continuare ad accettare che il nostro territorio sia la discarica di tutti!

Nell’Aprile 2008 avevo già preventivato (articolo di stampa giornale LOGOS) una emergenza rifiuti che ora è in atto, un’emergenza voluta e causata che avrà come fine una richiesta di ampliamento della discarica di Moie. Questo non dobbiamo accettarlo.

Fino a poco tempo fa ho combattuto con determinazione da “sola contro tutti”, oggi con il nascente “Comitato per il controllo della discarica” che ringrazio della sua esistenza e che mi auguro sia sempre più affollato , ho maggiori certezze che verrà neutralizzato qualsiasi possibile tentativo di ampliamento della discarica”.

La nuova Legge regionale sui rifiuti ha tolto alle Province la competenza di programmazione per i rifiuti appropriandosene la Regione stessa per questo è’ importante e fondamentale prendere seriamente questa campagna elettorale per le regionali che sceglierà quali persone dirigeranno la gestione rifiuti e che avranno il potere di decidere sulla nostra salute e su quella dei nostri figli e nipoti. Per quanto mi riguarda se sarò eletta in Regione rimarcherò lo stesso impegno e determinazione che ho già dimostrato in seno alla Provincia.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-03-2010 alle 16:47 sul giornale del 15 marzo 2010 - 1993 letture

In questo articolo si parla di politica, milva magnani, moie, Associazione civica Maioalati