Concorso per vigili urbani, il disagio causato dal numero di concorrenti che non si è presentato

polizia municipale 16/03/2010 - In merito alle notizie apparsa sulla stampa, come Presidente della Commissione ed a nome anche degli altri componenti e degli uffici coinvolti, mi scuso per il disagio derivante dall\'attesa.

È comunque doveroso informare che la stessa è stata causata da un sensibile numero di concorrenti che non si è presentato, pari a 123, rispetto ai 351 previsti. In realtà la Commissione è giunta al Palazzetto dello Sport alle 12.36 anziché alle 12 poiché si è reso necessario un po\' più di tempo del previsto per i lavori preparatori della prova che sono stati realizzati dalla Commissione nel medesimo giorno proprio per garantire la massima trasparenza. Per quanto riguarda infine la doppia identificazione di ingresso dei candidati, preciso che la stessa si è resa necessaria per garantire la certezza dei presenti.


Inoltre alla consegna degli elaborati è stata effettuata una terza identificazione per avere la sicurezza della corrispondenza tra l\'elaborato consegnato ed il rispettivo autore. Questa è una procedura di ulteriore garanzia che la Commissione ha voluto attivare a tutela della correttezza complessiva della prova. Le procedure adottate comportano inevitabilmente dei tempi tecnici oggettivamente necessari per essere espletate. Dall\'esame degli elaborati, condotto tempestivamente nel termine di 24 ore come ci si era impegnati, sono risultati ammessi alla prova successiva 115 candidati. Si informa inoltre che sul sito web comunale sono già stati pubblicati i risultati con i nominativi degli ammessi e degli esclusi alla successiva prova che si svolgerà il 12 aprile 2010.


Il Presidente della Commissione

Stefano Gennai






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2010 alle 17:35 sul giornale del 17 marzo 2010 - 5375 letture

In questo articolo si parla di attualità, polizia municipale, vigili urbani, jesi, Comune di Jesi