Domenica ecologia, Cesaretti: non basta una soluzione spot

16/03/2010 - Paolo Cesaretti: \"Leggo sui giornali della soddisfazione della giunta jesina per l’organizzazione della domenica ecologica e mi domando come mai non vengano evidenziati invece i problemi creati alla viabilità in entrata e uscita dalla città di Jesi a chi domenica scorsa era obbligato a muoversi in auto\".

Non basta certo una soluzione spot come questa a risolvere il problema dell’inquinamento da polveri sottili. E\' ora di porre termine alla \"politica dei proclami\" che caratterizza le amministrazioni del Partito Democratico. A Jesi come ad Ancona vengono presentate infatti come successi iniziative che rappresentano solo dei palliativi ai veri problemi che affliggono la società marchigiana.


Non è certo impedendo ai turisti di visitare la nostra città o ai candiadati regionali come me di incontrare il suo elettorato, perchè di fatto è stato impedito questo, che si porrà fine allo smog. Bisogna studiare soluzioni per diluire il traffico sull’asse sud. Sicuramente quando entrerà in funzione l\'ecomostro che il Sindaco Belcecchi ha deciso d\'imperio di \"donare\" alla città la situazione peggiorerà ancora drasticamente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2010 alle 17:39 sul giornale del 17 marzo 2010 - 1305 letture

In questo articolo si parla di traffico, politica, jesi, paolo cesaretti, Italia centro