Moie: Spacca e Badiali conquistano la città

Spacca Badiali Moie 16/03/2010 - Era gremita di pubblico la sala comunale ex 6001 per il convengo organizzato dal Partito Democratico “La Vallesina nelle Marche, tra ruolo attuale e prospettive future” che ha visto come relatori Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche, e Fabio Badiali, Assessore regionale al Lavoro e come moderatore Eddi Ceccarelli, coordinatrice del circolo PD di Moie.

L’\'analisi del presidente Spacca parte dalla crisi, passando per i pesanti tagli del governo nazionale che ha costretto le Marche a rivolgersi all’Europa per realizzare progetti d’intervento sociale, economico e a sostegno alle imprese, per poi arrivare ai punti importanti del programma dell’alleanza con “Spacca presidente”.


Priorità al lavoro, contributi di solidarietà e aiuti ai figli di lavoratori licenziati per aumentare la coesione sociale, rapporti con le Università per formare gli imprenditori di domani. Diritti della persona, migliorando il sistema sanitario creando una rete di presidi territoriali di qualità, reale sostegno alle scuole attingendo a fondi europei per contrastare 8 miliardi di Euro del governo centrale.


Spacca ha concluso focalizzando le scelte del governo regionale sull’ambiente, dal no alle centrali nucleari al sostegno delle energie da fonti rinnovabili passando per il potenziamento della raccolta differenziata e alla riqualificazione dei centri storici. Fabio Badiali ha sottolineato il ruolo importante della Vallesina, strategica per porto, aeroporto e interporto, e per la forte realtà imprenditoriale che va sostenuta con incentivi per formazione e innovazione tecnologica.


“Abbiamo ottenuto dalla BEI (Banca Europea per gli Investimenti) 500 milioni di euro che abbiamo distribuito a sostegno di 6600 imprese marchigiane – precisa Badiali – e l’azione del governo regionale sta dando risposte concrete alla crisi che ha messo in ginocchio il settore manufatturiero.


Abbiamo però bisogno di regole nazionali e globali comuni per tutelare i diritti dei lavoratori, per combattere i furbi e la contraffazione, per salvaguardare l’etica e l’eccellenza delle professionalità. Per far questo abbiamo bisogno di un’identità politica comune”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2010 alle 19:02 sul giornale del 17 marzo 2010 - 849 letture

In questo articolo si parla di attualità, moie, spacca, fabio badiali, assessore regionale, badiali