Coen: manifesti elettorali parzialmente oscurati dalla scritta \'IdV affissione abusiva\'

manifesti elettorali pdl 1' di lettura 20/03/2010 - \"Osservando alcuni manifesti elettorali, mi sono accorto che alcuni di questi sono stati parzialmente “oscurati” dalla scritta “Italia dei Valori – Di Pietro Affissione abusiva”\".

Forse i manifesti in questione non erano stati affissi negli spazi a loro riservati; non credo infatti che nonostante l’agguerrita campagna elettorale in corso, ci sia qualcuno che copra deliberatamente la pubblicità elettorale altrui. Credo anche però che, coprendoli con un volantino con il logo ed il nome di un altro partito, si faccia pubblicità a quest’ultimo, ricadendo così nello stesso errore.


Unico caso in cui ciò sarebbe ammissibile, è qualora i suddetti manifesti siano stati affissi proprio negli spazi destinati all’IDV. Ritengo tuttavia ciò assai improbabile visto che nei tabelloni posti davanti alla mia abitazione a Cesanella, ben dodici sono stati coperti e non credo (qualora mi sbagliassi domando scusa anticipatamente) che l’Italia dei Valori possa avere tanti spazi a disposizione in un unico sito. Per la cronaca i manifesti “oscurati” non appartengono alla lista civica a cui appartengo, bensì al P.D.L...


da Ettore Coen
Coordinamento Civico Senigallia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2010 alle 17:47 sul giornale del 22 marzo 2010 - 3714 letture

In questo articolo si parla di ettore coen, politica, senigallia, idv, manifesti elettorali, Coordinamento Civico Senigallia


Anche in tutta la valmisa ci sono manifesti affissi in spazi altrui, ma se la gente non sa manco riconoscere i proprio spazi e rispettare le regole dell\'affissione, distinguendo tra propaganda diretta destinata alla coalizione regionale e non alle liste collegate, alla liste provinciali per la regione, ecc ecc.. ma se pole avè fiducia in loro che riusciranno poi a gestire cose molto più difficili quando saranno in Comune??

A questo proposito Antonio Bruno (IDV) che dice?

Siamo alle solite: l\'IDV cerca visibilità sfruttando gli avversari politici.<br />
E\' un partito che vive di luce riflessa.<br />
Esiste fin tanto che esistono i suoi avversari.<br />
Se Berlusconi non esistesse di cosa avrebbe parlato Di Pietro in tutti questi anni?<br />
Se togliessimo tutte le apparizioni televisive in cui parla del Berlusca, non si sarebbe mai visto.<br />

Sono completamente d’accordo con ciò che affermi.<br />
Anche a livello cittadino è come se non esistesse.<br />
L\'unico consigliere comunale che hanno infatti, è stato eletto in un altro partito (Lista Civica Marcantoni).<br />
Chi lo ha eletto, mentre depositava la scheda nell\'urna, non pensava certo che il suo voto sarebbe “magicamente” diventato IDV.<br />
<br />
Ettore Coen<br />

La cosa si potrebbe dire per Bacchiocchi, Marcellini etc etc etce etc....<br />
Ognuno risponde delle sue azioni....e ne rende conto al momento in cui si ripresenta

stanco. . .

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 22 marzo 2010

Infatti l\'Idv è la cura all\'immunodeficienza acquisita al populismo demagogico del Berlusca, all\'AIDS dalla sua politica tossica, proprio la reazione più forte; e se quel d\'alema non lo avesse resuscitato quella volta con la sua bicamerale saremmo tutti più contenti; poichè la malattia avanza e la cancrena puzza sempre più il movimento va autorganizzandosi in partito più temprato e determinato<br />
<br />
Ora il <b>Comune rimuova o copra tutti i manifesti abusivi</b>, compresi quelli dei singoli candidati delle liste DAL tabellone riservato ai soli faccioni di Spacca e concorrenti o ai loro simboli di coalizione regionale.. e vediamo se impariamo a rispettare le regole, che la malsana verve berlusconiana vi deve aver dato alla testa!

io nn voto idv ma hanno fatto benissimo a oscurare i manifesti abusivi e a metterci la firma.<br />
<br />
Berlusca vattene

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV