Monte San Vito: Favia, a differenza di Rocchetti ho a cuore l\'immagine di IDV

david favia 2' di lettura 20/03/2010 - Denuncio pubblicamente che venerdì pomeriggio Ivano Rocchetti mi ha minacciato di attaccarmi sulla stampa se non avessi nominato Igina Fracascia coordinatore comunale di Monte San Vito. Ho rifiutato e, puntualmente, con metodo che lascio a voi definire, mi ritrovo sbattuto in prima pagina come un mostro.

A Ivano Rocchetti, che si trincera dietro i nomi di Enrica David, Massimiliano Bartozzi, Igina Fracascia e Chiara Popolo e non ha nemmeno il coraggio di palesarsi e dopo avermi minacciato, replicherò una sola volta perché, differentemente da lui, ho a cuore l’immagine di IDV che questi suoi falsi e sterili attacchi ledono negli ultimi giorni di campagna elettorale. Capisco lo stress che attanaglia il candidato Rocchetti che, da vecchio democristiano che non è mai stato sostanzialmente premiato dagli elettori, ora, temendo l’ennesimo fiasco all’ultima spiaggia, si attacca pure a De Magistris pur non avendo nulla a che spartire con lui.


1) Chiara Popolo non è iscritta a IDV e non so nemmeno chi sia. Igina Fracascia non è mai stata nominata responsabile di Monte San Vito ove, peraltro, esiste un gruppo di iscritti molto più numeroso di quello che la vorrebbe coordinatrice. La competenza a nominare i coordinatori nei comuni sotto i 15mila abitanti è esclusivamente del coordinatore provinciale;

2) io non promuovo né amici né sodali e non considero il partito una mia proprietà come invece vorrebbe Rocchetti nella sua brama di potere. In IDV vige la meritocrazia che è l’unico parametro che è stato sempre applicato. Il mio appoggio va a tutti i candidati che me lo chiedono: sono stato e sarò presente e ho promosso e appoggiato (anche con la presenza di Leoluca Orlando) iniziative elettorali dello stesso Rocchetti, di Vania Longhi, di Mirco Montecchiani, Gianflippo Bacci, Enzo Ciciliani e Lino Primucci a Cingoli, dei cinque candidati del fermano e di Pesaro, di Piergiorgio Butteri, di Michela Verdenelli oltre che di Paolo Eusebi e di Paola Giorgi. Sarò presente ovunque mi chiameranno e in tal senso ho informato via mail tutti i candidati. Credo quindi di rispettare in pieno il mio ruolo di garante super partes;

3) sulle offese rispetto alle mie pregresse attività politiche credo di aver già detto tutto e sono disponibile a un confronto ogni momento e in qualsiasi luogo. Mi viene solo da dire, nei confronti di Rocchetti, “da che pulpito!”;

4) le interferenze verso le attività politiche dell’IDV di Ancona, in chiave critica, sono gravissime e si commentano da sole per la loro assenza di solidarietà all’interno dello stesso partito;

5) sulle vicende senigalliesi e sulla “figura” di Laura Lavatori risponderanno i senigalliesi.


da David Favia
coordinatore regionale IdV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2010 alle 15:53 sul giornale del 22 marzo 2010 - 1534 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, david favia, idv


le colporteur

Commento sconsigliato, leggilo comunque

suvvia<br />
non mostro<br />
<br />
saltimbanco

No dai...guardatevi questo video.<br />
<br />
Io spero vivamente che sia alle comunale che alle regionali l\'Idv non prenda un voto...<br />
<br />
http://www.youtube.com/watch?v=6iuU3mp_EPQ

bè grazie!quilly che dire!!!

Che dire....sarebbe divertente il tutto se non vivessimo in questo clima.Nella nostra tradizione contadina si diceva:\"la padella dice male del caldaro\".Sentire un Favia ex democristiano,ex AN, ex FI, ex ex? dire male di qualcun\'altro dandogli dell\'ex democristiano è, per lo meno, singolare.<br />
Il tutto scatenato dal fatto che il suddetto candidato (o meglio la coordinatrice IDV del luogo)in una sua inizitiva politico-ambientale al paesello di Montesanvito ha \"osato\" invitare il Sindaco del paese rea di non essere allineata.<br />
Fulmini e tempesta da parte della PDina Sartini (sconfitta alle elezioni) e reazione scomposta dello stesso Favia -padre padrone dell\'IDV: a casa il coordinatore colpevole e sostituzione col malcapitato di turno, che ne farebbe volentieri a meno.<br />
Ma se po\'?<br />
Quasi divertente se non tragico.....

Enzo mi spiace, la mia stima per persone come Favia è pari a Zero....

Mi sa che nell\'Idv saltare da un partito all\'altro è considerata prassi normale vero Monachesi?<br />
Si ricordi di dirlo a quegli 80 (se non ricordo male) elettori che si fidarono di lei, votandola, quando si candidò facendo opposizione all\'Angeloni e Mangialardi, coi quali ora si allea!

be... IDV non si vota a livello REGIONALE perchè alleato con l\'UDC...<br />
<br />
pensate solo un secondo...<br />
IDV (diPietro) insieme a UDC (Cuffaro)<br />
<br />
Da respingere in toto.

mostro... insomma... non esageriamo.<br />
<br />
più approfittatore, \"io sono io e voi non siete un c...o\", va dove ti porta il potere, ma anche...<br />
<br />
Ecco... tutto questo. Ma non un mostro.<br />
Un Italiano Qualunque.

mercranda

vorrei rispondere al punto N°.1 in cui si afferma,\"la competenza a nominare i coordinatori nei comuni con meno di 15000 abitanti è esclusivamente del coordinatore provinciale\".<br />
<br />
L\'articolo 11, dello statuto regionale dell\'IDV ,circa le ASSOCIAZIONI DI BASE O CIRCOLI recita :<br />
per la costituzione dell\'Associazione di base è necessario un numero minimo di 10 associati ad IDV nei comuni con meno di 10000 abitanti e di 20 in quelli con popolazione superiore ( quindi il numero 15000 è frutto di fantasia ).<br />
<br />
L\'associazione di base costituita nomina un Presi dente , che è il responsabile politico della struttura territoriale.<br />
La richiesta di una nuova Associazione di base deve essere istruita dai responsabili Provinciali ed inoltrata per l\'autorizzazione al coordinatore Regionale.Qualora nello stesso comune sia stata autorizzata dal coordinatore Regionale la costituzione di più Associazioni di base ,i soci di tutte le Associazioni di base , riuniti in assemblea cittadina eleggono il responsabile unico...etc.etc.<br />
<br />
Quindi l\'elezione del portavoce non è competenza esclusiva del coordinatore Provinciale come L\'On Favia invece vorrebbe farci credere....meditate gente ,meditate<br />

lele70

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Caro Favia, come ho avuto modo di dirti personalmente, io spero proprio che i senigalliesi sulla \"figura\" di Laura Lavatori rispondano positivamente. E\' un peccato che l\'IDV se la sia lasciata scappare, credimi!

Ma cos\'è diventato l\'IdV locale?????<br />
<br />
Invito gentilmente i signori fuoriusciti e rimasti a incontrarsi e avere la voglia di parlarsi di nuovo, ancora, a 4 occhi piuttosto che sommergere poveri cittadini con i vari comunicati stampa e commenti più o meno al vetriolo, più o meno di parte.<br />
Per fortuna che a Senigallia non si presentano come gruppo da se, perchè altrimenti con questa \"bella pubblicità\" sarebbero finiti al 2 %.


L\'attivo gruppo dell\'Italia dei Valori di Monte San Vito ha inaugurato il nuovo circolo dell\'IdV e nominato il portavoce. <br />
<br />
La scelta unanime dei presenti si e\' indirizzata verso una donna, Igina Fracascia, molto conosciuta e stimata in paese , impegnata nel sociale che e\' riuscita in poco tempo a coagulare intorno a se un nutrito gruppo di aderenti. Con l\'ingresso di un nuova portavoce IdV donna, si e\' contribuito ad aumentare le quote rosa e cio\' grazie al percorso iniziato a settembre del 2008, con l\'elezione di Paola Giorgi alla guida del coordinamento regionale dell\'Italia dei Valori delle donne, che, con il suo impegno ha dato un forte segnale alla componente femminile stimolando in loro il desiderio di mettersi in campo.<br />
<br />
Igina Fracascia, in sinergia con tutte le componenti presenti sul territorio, desidera dare vita ad iniziative concrete con l\'obiettivo di affrontare i temi piu\' urgenti ed attuali e lavorare tutti insieme con quello spirito costruttivo del “fare” che anima il partito e che, come ama dire sempre di pietro; e’ “sempre dalla parte del cittadino”. Presenti all\'evento il coordinatore regionale Gianfranco Borghesi, il vice coordinatore Ivano Rocchetti e l\'assessore al bilancio del comune di Montermarciano Damiano Bartozzi.<br />
<br />
da Italia dei Valori<br />

Credo che le cose siano un po' diverse. Bisognerebbe sentire tutte le campane come si dice, speriam che un giorno lo facciano.

Concordo! Gli altri che si scagliano e si strappano le vesto servono a poco se non ci mettono la faccia e si danno da fare loro stessi.




logoEV