Ciccioli: il centro destra ha perso una grande occasione per chi ha forzato la mano'

carlo ciccioli 1' di lettura 31/03/2010 - Avrei potuto scrivere questa dichiarazione un mese fa, metterla in un cassetto e darla alla stampa oggi; la scrivo ora a risultati ufficiali, ma non c’e’ da modificare neanche un concetto.

Per battere il candidato sindaco Mangialardi, bisognava far sedere attorno ad un tavolo non dico tutti, ma almeno la maggior parte dei candidati alternativi. Le condizioni c’erano, ma con un nome diverso da Marcantoni. Fabrizio Marcantoni e’ una brava persona, ma dopo tre ulteriori candidature, non era piu’ la novita’ per vincere e soprattutto non erodeva piu’ voti a sinistra.


I capricci di qualcuno che pensa di avere la verita’ in tasca ma anche la connivenza di altri per non turbare accordi legati alle preferenze per il Consiglio Regionale, hanno fatto saltare ogni altra ipotesi alternativa. Inutile dire che e’ stata persa una grande occasione. Poiche’ Mangialardi e’ tutt’altro che una figura di rilievo, speriamo che il futuro offra altre circostanze favorevoli.


Ma per chi ha la responsabilita’ di aver forzato la mano in un piano che non ha prodotto neppure il ballottaggio non chiedo, come sarebbe doveroso, una autocritica pubblica, ma almeno un esame di coscienza, perche’ cosi’ e’ stato fatto del male a Marcantoni e non si e’ raggiunto alcun obiettivo. Adesso mi aspetto quanto meno un’opposizione intransigente orientata non agli equilibri interni ma al bene della citta’.


da Carlo Ciccioli
Vice Coordinatore Regionale PdL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2010 alle 19:12 sul giornale del 01 aprile 2010 - 3798 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, carlo ciccioli, politica, pdl





logoEV