Gsa: cosa fare del 'Palazzetto del Turismo'?

Gruppo Società e Ambiente 24/04/2010 - L’ex “Palazzetto del Turismo” sembra proprio debba finire venduto all’asta, dopo che la Regione ha chiaramente manifestato la volontà di disfarsene, la Provincia si è dichiarata non interessata dovendosi concentrare soprattutto sul futuro dell’”Hotel Marche” e neanche il Comune di Senigallia, uno degli enti con diritto di prelazione sulla vendita, pare abbia dato segni di interesse.

Possiamo discutere a lungo sulla qualità architettonica della struttura e sulla sua funzionalità, ma quello che è sicuro è che è sempre stata una presenza alquanto avulsa dal contesto dove è stato costruito, il settore della prima espansione di edilizia turistico residenziale della città, costituita prevalentemente da alberghi di ottima fattura e villini in stile liberty (salvo qualche mostro urbanistico comparso inopinatamente negli anni….). Ora se ne prospetta la vendita a privati; ma non vorremmo che per fare cassa velocemente, non si valutassero tutte le possibilità di quell’area, dando il via libera ad una nuova speculazione edilizia. La nostra proposta è alquanto semplice: demoliamo la struttura e realizziamo nel sedime lasciato libero un parcheggio sotterraneo rendendo quello di cui già si parla, previsto nell’area, più ampio e funzionale, e senza compromettere l’attigua area verde. Detta struttura dovrebbe essere collegata con il sottopasso previsto dal Piano Cervellati per il Centro Storico destinato ad unire l’area della Rocca e Piazza del Duca direttamente al lungomare.


Questo settore della città non ha bisogno di nuova edilizia turistico residenziale, vantando già una elevata densità edificatoria, mentre per avere una struttura alberghiera di alta qualità è d’obbligo puntare sull’Hotel Marche; invece c’è un gran bisogno di parcheggi, e non solo d’estate. Questo potrebbe rendere un eventuale parcheggio in gran parte sotterraneo non solo utile, ma anche economicamente vantaggioso e quindi attirare l’interesse anche dei privati (con il sistema del cosiddetto “Project financing”). Il progetto dovrebbe essere portato avanti in sintonia e sinergia con quelli di riqualificazione dell’Hotel Marche e dei giardini Morandi. Se realizzato renderebbe anche più credibili le idee di rimodellare e pedonalizzare in modo permanente il Lungomare Marconi. Quindi invitiamo le Amministrazioni pubbliche interessate, ed in primis il Comune di Senigallia, a seguire una strada diversa da quella del far cassa nell’immediato, che inevitabilmente porta sulla strada della rendita edilizia; ma un tragitto sicuramente più difficile, ma premiante nel lungo periodo e soprattutto pensato nell’ottica dell’interesse generale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2010 alle 16:59 sul giornale del 26 aprile 2010 - 3671 letture

In questo articolo si parla di attualità, senigallia, parcheggio, palazzetto del turismo


..mha...<br />
Visto che c'è, tanto vale riqualificarlo per altre funzioni turistiche: in fin dei conti il parcheggio in sotterraneo si può fare per tutta la piazza.<br />
Potrebbe pure sorgere lì l'uscita della galleria che collegherà la rocca al lungomare, allora si che ridiventerebbe appetibile.

La mia proposta è questa: invece di un parcheggio sotterraneo, ne farei uno multipiano fuori terra utilizzando la struttura esistente a allargandolo al resto della piazza senza superare l'altezza dell'ex palaturismo. A parte che i costi risulterebbero molto più bassi sia come realizzazione che come spese di manutenzione, l'adattamento e la tecnica di costruzione darebbe modo di un suo utilizzo, già nella prossima stagione estiva. Infine, cosa da non sottovalutare, oltre all'uso turistico, potrebbe essere finanziato dall'Unione Europea, come parcheggio scambiatore per i pendolari che giornalmente prendono il treno per recarsi al lavoro.<br />
Leonardo Maria Conti<br />

.<br />
<br />
Proposte interessanti, peccato che tutti i precedenti portino a pensare che finiremo per avere la solita speculazione edilizia.<br />
<br />
Sarà il nuovo sindaco in grado di invertire la tendenza? Rimango scettico.<br />
<br />
.

Di certo non vi sarebbe consumo di territorio.<br />
L'idea del parcheggio non è comunque male, potrebbe essere un parcheggio multipiano tipo il Vanvitelli di Fano che potrebbe servire sia la città che il lungomare...

Non credo che il multipiano o il parcheggio sotterraneo siano la soluzione giusta. Ai pendolari serve il parcheggio gratuito: se oltre all'abbonamento devo pagare pure il parcheggio tanto vale prendere la macchina x andare a lavorare...

Io ne parlerei con l'Angeloni e con Vivi Senigallia... lì di buone idee ne potrebbero venir fuori...