Rebecchini: stop alle assunzioni 'a chiamata diretta', ma il sindaco glissa

luigi rebecchini 2' di lettura 24/04/2010 - "La mia prima interrogazione nel consiglio comunale di mercoledì scorso ha riguardato la metodologia usata per alcune assunzioni avvenute anche di recente. Negli ultimi anni e negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una serie di assunzioni a tempo determinato con chiamata diretta, ricorrendo ai “contratti di alta specializzazione”". 

In verità si è trattato di persone alla prima esperienza di lavoro, ma con il sistema dei contratti citati, l’assunzione, di fatto, è diventata diretta e senza selezione alcuna. A mio parere questo modus operandi produce e alimenta quello che chiamo, senza mezzi termini, sistema di potere clientelare, con tutti i guasti sociali, e non solo, che tale sistema genera. I giovani in cerca di occupazione devono essere messi nella condizione di tenere la testa alta, di essere liberi nelle scelte, non asserviti ad alcuno. Chi è impegnato nelle istituzioni deve perseguire questa volontà e non costringere chi aspetta un lavoro a chinare la testa e piegare la schiena.


Ho chiesto al sindaco, che mantiene la delega sul personale, se è sua intenzione continuare con i metodi del recentissimo passato. Il sindaco Mangialardi mi ha intimato di rivolgermi al giudice se la mia convinzione fosse quella di trovarmi dinanzi a fatti illegali. Ho replicato che il mio intervento non è finalizzato a produrre carta bollata per le Procure della Repubblica, quello che io biasimo sono le scelte dell’agire politico. Sicuramente è legale assumere con la formula dei contratti ricordati, come è legale versare tanto cemento vicino al casello dell’autostrada in un’area già congestionata, ma sono le scelte politiche sciaugurate e dannose che voglio contrastare. Il Sindaco ha glissato sulla mia domanda, non volendosi impegnare a non ricorrere alla metodologia delle assunzioni “discrezionali”.


da Luigi Rebecchini
Rifondazione Comunista




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2010 alle 18:29 sul giornale del 26 aprile 2010 - 2362 letture

In questo articolo si parla di lavoro, rifondazione comunista, luigi rebecchini, politica, giovani, senigallia, contratto e piace a deum Guattolo Vinavil


Commento sconsigliato, leggilo comunque

marco piersanti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 26 aprile 2010

quali sono, come si chiamano questi espertissimi?




logoEV