Ripe: successo per la prima festa del libro

3' di lettura 26/05/2010 -

Una scommessa, così è stata definita la prima edizione della Festa del Libro del Comune di Ripe. A giudicare dalla partecipazione ai tre appuntamenti, dalle impressioni e dal clima che si respirava sicuramente è stata una scommessa vinta.



Dopo una settimana di eventi preliminari a Passo Ripe e a Brugnetto, domenica 23 maggio, in occasione della giornata nazionale della lettura, il castello di Ripe si è animato con racconti, libri, canzoni del poeta De André, con i dipinti e le foto di tanti giovani artisti della provincia di Ancona. Un mosaico, come recita appunto il titolo della mostra che è parte integrante della festa; tutto ciò ha prodotto un pomeriggio all’insegna del connubio tra divertimento e lettura.

Oltre agli stand curati dalla libreria Io Book, da Massimo Polsinelli e dall’associazione Mondo Solidale, c’è stato un reading, curato in particolare da Laura Pettinelli e da Alessandro Moscatelli, si ratta di una spassosa lettura di Pinocchio nella quale si sono esibiti Fausto Conigli, Francesco Cavallari, Simone Mandolini, Veronica Moretti, Laura Pettinelli, Gianmarco e Gianmario Schippa. Si è inoltre esibito il falegname Enzo Valletti, che per l’occasione ha costruito fisicamente il famoso burattino di legno. La mostra intitolata Mosaiko, che resta aperta fino al 30 maggio dalle 17,00 alle 20,00 presso la sala consiliare del comune di Ripe, ha una caratteristica particolare: si tratta di un percorso espositivo ispirato ad un racconto intitolato Adelina, scritto da Eleonora Emili. Il racconto a sua volta non è frutto di pura fantasia, ma è una rielaborazione di testimonianze di anziani, che hanno dialogato nel corso degli anni coi giovani di Ripe sui temi del passato, nell’ambito del progetto “Generazioni Storie Orizzonti”. Narrazione orale, racconto scritto, arti figurative si incrociano in questo evento, coordinato da Jessica Bruni, Alessandro Moscatelli, Chiara Moretti e Nicoletta Carnevali.

I bambini hanno potuto dedicarsi ad un laboratorio improntato sulla lettura, attraverso il gioco del buio e dei colori, curato da Lia Finato, mentre i più grandi hanno assistito all’omaggio a de Andrè, grazie alla bravura di Gabriele Carbonari alla chitarra e di Massimo Fattorini alle tastiere. Un originale tassello di questo mosaico è stato sicuramente il Juke Box letterario di Rosetta Martellini, la festa si è conclusa con un aperitivo in piazza tutti insieme. Questo progetto è stato voluto fortemente dall’amministrazione comunale ed è stato realizzato grazie alla collaborazione del Centro Giovanile coordinato da Massimo Bellucci. Si è concretizzata una sinergia tra i diversi settori comunali, principalmente ufficio cultura, servizi sociali, servizi tecnici, polizia municipale. Numerosi soggetti hanno collaborato alla riuscita dell’evento: la libreria Io Book di Senigallia, il Circolo O. Franceschini, l’ufficio turistico, il doposcuola, l’associazione il Paese dei Mestieri, il circolo Pro – Loco di Ripe, l’Istituto Comprensivo di Ripe il circolo Anspi di Passo Ripe, gli educatori parrocchiali di Passo Ripe.

“Nel corso degli anni il comune di Ripe ha investito nella promozione della cultura soprattutto presso le giovani generazioni – afferma in una nota l’amministrazione comunale - il successo riscosso dalla prima edizione della Festa del Libro ha rappresentato sicuramente un tappa importante di questo progetto e incoraggia gli organizzatori a proseguire il percorso intrapreso”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2010 alle 15:02 sul giornale del 27 maggio 2010 - 2593 letture

In questo articolo si parla di attualità, ripe, festa, comune di ripe, libro


Congratulazioni vivissime a tutti! Complimenti!!

Molte grazie, a nome di tutti gli organizzatori, è stata veramente una scommessa, vinta grazie alla collaborazione di tanti!