Il Panzini di Senigallia vince il concorso di Banca Marche

Banca Marche 31/05/2010 -

È la classe IV A dell’Istituto Alfredo Panzini - IPSSARCT di Senigallia, la vincitrice per la provincia di Ancona della terza edizione del Concorso nazionale “Sviluppa la tua idea imprenditoriale”, promosso dal Consorzio PattiChiari nell’ambito del programma per le scuole superiori “PattiChiari con l’economia”.



La decisione di premiare il progetto “Eat.it - Collegati con gusto” , presentato dalla classe IV A guidata dal Prof. Elisabetta Ludovico, è stata presa dalla Giuria locale composta da: Annamaria Nardiello (USP di Ancona), Gilberto Romanini (SIMET srl e presid.Piccola Industria Confindustria AN), Mauro Bignami (Giornalista AGI) e Massimo Tombolini (Capo Area Commercial Banca Marche). Il progetto vincitore è stato selezionato tra i 5 lavori partecipanti al concorso in base ai criteri di valutazione previsti dal Regolamento.

“PattiChiari con l’economia”, giunto alla terza edizione, è un programma nazionale di educazione finanziaria che, nell’anno scolastico 2009-2010 ha coinvolto, con lezioni in aula, 2.500 studenti di circa 80 classi in 11 città italiane, con l’obiettivo di fornire loro le prime conoscenze di base sui servizi bancari, gli strumenti finanziari e l’accesso al credito. Grazie all’intervento formativo degli esperti di Banca Marche, i ragazzi e i loro insegnanti hanno avuto la possibilità di partecipare ad un incontro sul tema dell’imprenditorialità che ha consentito loro di apprendere le prime nozioni necessarie per pianificare in termini economici un’attività imprenditoriale. Successivamente, le classi sono state invitate a partecipare al concorso “Sviluppa la tua idea imprenditoriale” che ha visto gli studenti impegnati nella realizzazione di un vero Business Plan, attraverso l’utilizzo di un software on line sviluppato appositamente per il progetto.

La classe IV A dell’Istituto Alfredo Panzini - IPSSARCT di Senigallia si è guadagnata l’accesso alle selezioni nazionali del concorso che si terranno a Roma il prossimo 1° ottobre, alla presenza di una prestigiosa giuria composta da imprenditori, giornalisti, professori universitari, esponenti della Commissione Europea e delle Istituzioni Italiane. Nel corso della cerimonia, che si svolgerà presso la sede dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana) a Palazzo Altieri, verrà proclamato il vincitore assoluto dell’edizione 2009-2010. “La scuola gioca un ruolo fondamentale per una corretta e proficua diffusione dell’educazione finanziaria. Crediamo che cittadini debbano essere informati e formati sulle questioni economiche e finanziarie il più precocemente possibile, cominciando proprio dalla scuola con un approccio semplice e pratico - commenta Roberta Visigalli, Responsabile Programmi di educazione finanziaria Consorzio PattiChiari - per questa ragione il Consorzio con il supporto imprescindibile delle banche legate al territorio dedica parte dei suoi sforzi allo sviluppo di progetti in ambito scolastico”. Banca Marche ha scelto di sostenere la crescita della cultura finanziaria dei giovani nella convinzione che un cittadino meglio informato è più consapevole e soddisfatto delle sue scelte finanziarie e della sua Banca.

PattiChiari, costituito nel 2003, è l’organismo dell’industria bancaria che, attraverso una relazione aperta ai diversi portatori d’interesse della società civile, promuove l'educazione finanziaria nel nostro Paese e la qualità e l’efficienza del mercato. PattiChiari sviluppa programmi, strumenti e regole per favorire una migliore relazione banca-cliente, fondata su semplicità, chiarezza, comparabilità e mobilità. Attraverso la diffusione dell’educazione finanziaria PattiChiari aiuta i cittadini a prendersi cura del proprio denaro e a far scelte consapevoli in materia economico-finanziaria. Gli strumenti di PattiChiari sono a disposizione tramite gli sportelli delle banche aderenti, il sito www.pattichiari.it e il call center (Numero Verde 800.00.22.66).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-05-2010 alle 17:59 sul giornale del 01 giugno 2010 - 884 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, macerata, banca marche