Massaccesi: il comune ha venduto il complesso S. Agostino senza percepire alcuna somma?

Daniele Massaccesi 16/06/2010 -

Interrogazione del consigliere comunale Daniele Massaccesi sulla vendita del complesso S. Agostino.



Il sottoscritto Daniele Massaccesi, Consigliere Comunale - Gruppo PDL -, chiede

se è vero che il “complesso S. Agostino” (ad eccezione ovviamente della chiesa) è stato venduto dal Comune a ERAP senza che il Comune abbia percepito – o possa farlo – alcuna somma, in quanto l’importo previsto (€ 2.000.000,00 da parte di ERAP ed € 434.255,80 da parte del Ministero / Regione – quale cofinanziatore dell’intervento -) è stato / verrà investito e destinato da ERAP per ristrutturare i locali del “complesso S. Agostino”, senza essere così, in realtà, versato e destinato alle casse comunali;

se è vero che al Comune di Jesi verrà mantenuta la proprietà di mq. 500 ca., con locali ad uso diverso ristrutturati, posti al piano terra, a fronte di 15 alloggi ceduti ad ERAP (per ca. 1500 mq);

se è vero che, a fronte di un possibile valore di realizzo di ca. € 1.000,00 al mq., anche ottenibile all’asta, il prezzo / valore corrisposto da ERAP al Comune di Jesi è stato, di fatto, di ca. € 300,00 al mq.;

se è vero che, anche e soprattutto in questi tempi, la vendita di cui sopra, che, salvo errori, appare unilateralmente vantaggiosa (per ERAP), si dimostra “seriamente” dannosa per gli interessi e per le finanze della Città, certamente non ripagata da questa scelta pseudo imprenditoriale.


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2010 alle 16:35 sul giornale del 17 giugno 2010 - 793 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, erap, Daniele Massaccesi, Popolo delle Libertà – PDL

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9