Nasce la Società Cooperativa Martiri XX Giugno

firma 18/06/2010 -

Il giorno 7 Giugno si è costituita presso lo studio del Notaio Bucci la Società Cooperativa Martiri XX Giugno. Così come era stato annunciato nelle scorse settimane e così come è reso evidente dalla sua stessa denominazione la cooperativa nasce con lo scopo di preservare l’esperienza del circolo Arci intitolato ai Martiri XX Giugno.



Un’esperienza che per la nostra città ha un duplice e fondamentale valore. Un valore storico poiché ricorda l’episodio, di cui proprio domenica ricorre l’anniversario, dei sette giovani ragazzi di Via Roma trucidati dai nazi-fascisti e testimonia della tradizione democratica, laica ed antifascista di questo quartiere e di Jesi.

Un valore sociale perché nel corso degli anni questo circolo, e con esso la sezione del PCI prima, PDS e DS dopo, hanno rappresentato un fondamentale punto di incontro, di discussione e divertimento per tanti cittadini del quartiere, giovani, donne, anziani. Cittadini che con il loro impegno, la loro militanza, i loro sacrifici hanno contribuito direttamente alla costruzione di questo che è diventato un luogo simbolo della politica della nostra città ed un fondamentale punto di aggregazione. Questa importante funzione sociale viene svolta ancora oggi dal Circolo ARCI che rappresenta tutt’ora una realtà associativa importante per il tessuto sociale e per la rete di relazioni del quartiere e dell’intera città.

Tutto ciò rischiava di andare disperso in seguito alla decisione di vendere l’immobile di Via Roma. Grazie alla mobilitazione popolare ed all’impegno di tanti cittadini è stato possibile rimettere in discussione quella che appariva una scelta definitiva. È stato possibile riaprire una trattativa che sembrava chiusa e definire, anche in virtù della disponibilità della Fondazione Primo Maggio, attuale proprietaria, e dell’Azienda Moreschi Andrea della "EMMEFFE REALIZZAZIONI", una nuova ipotesi di accordo che contempla l’acquisto dei locali, dove ha attualmente sede il circolo, da parte della cooperativa “Martiri XX Giugno”. Naturalmente affinché ciò accada è necessario che a questi primi passi altri ne seguano.

Dopo la costituzione della cooperativa, di cui sono stati nominati Presidente Massimo Fiordelmondo e Vice Presidente Tullio Bugari, è ancor più necessario che prosegua, ed anzi si intensifichi, la mobilitazione popolare con una larga adesione alla cooperativa che sarà indispensabile al fine di dotare la stessa delle risorse economiche per poter acquistare l’immobile. Da oggi iniziano le sottoscrizioni e noi siamo certi che ancora una volta potremo contare sul contributo fondamentale di tutti i cittadini che insieme a noi vogliono mantenere viva la memoria civile e storica della nostra città e conservare un luogo di socialità e relazioni umane.


da Società Cooperativa Martiri XX Giugno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2010 alle 15:39 sul giornale del 19 giugno 2010 - 1040 letture

In questo articolo si parla di attualità, firma, Società Cooperativa Martiri XX Giugno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ib