Massaccesi: il consiglio comunale sia convocato con le prefissate scadenze temporali

Daniele Massaccesi 1' di lettura 23/06/2010 -

"Chiedo che venga sempre convocato, con le prefissate scadenze temporali, il Consiglio Comunale, senza più legarlo ad umori personali di rappresentanti, seppur autorevoli, del Comune di Jesi".



Pregiatissimi Signori, dopo quella sorta di ubriacatura da incontri, in vero “inconcludenti”, legati alle dimissioni del Sindaco, che hanno recentemente caratterizzato ed impegnato la maggioranza, e la paradossale conclusione della vicenda – chiusasi come se nulla peraltro fosse successo! -, e rilevato il tempo trascorso dall’ultimo Consiglio Comunale, chiedo formalmente che, in futuro, venga sempre convocato, con le prefissate scadenze temporali, il Consiglio Comunale, senza più legarlo ad umori o “pseudo-necessità” personali di rappresentanti, seppur autorevoli, del Comune di Jesi;

che venga riattivata la Commissione Consiliare di Controllo e Garanzia, secondo le intenzioni e le indicazioni di cui all’ultima riunione;

che chi di competenza si attivi affinché venga data risposta certa alle numerose interrogazioni, con risposta scritta, da me presentate, rimaste inevase anche da oltre un anno, ed in modo direi illegittimo: la soluzione potrebbe essere quella di calendarizzare tutte, obbligando così alla risposta gli inadempienti, per il prossimo Consiglio Comunale, o per quello immediatamente a seguire.


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2010 alle 18:35 sul giornale del 25 giugno 2010 - 689 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, politica, jesi, Daniele Massaccesi, Popolo delle Libertà – PDL

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ub





logoEV