Buccelli (GI): 'L'ufficio postale del centro va chiuso per motivi di sicurezza'

1' di lettura 14/07/2010 -

Da settimane l’impianto di condizionamento dell’aria dell’ufficio postale del centro è fuori uso. Considerando che molte persone anziane e non solo, vista la temperatura e l’aria consumata, potrebbero accusare malori, chiediamo al sindaco di chiudere l’ufficio postale per motivi di sicurezza.



Abbiamo appreso che da settimane l’impianto di condizionamento dell’aria dell’ufficio postale del centro è fuori uso.

L’aria è irrespirabile, il clima al suo interno è a dir poco indecente, persone che grondano di sudore per compilare un bollettino, operatori devastati dal caldo.

Considerando che sia i dipendenti, che dovrebbero operare in condizioni di lavoro adeguate, sia l’utenza che dovrebbe avere la possibilità di accedere ad un servizio pubblico in condizioni quanto meno accettabili, e che molte persone anziane e non solo, vista la temperatura e l’aria consumata potrebbero accusare malori, chiediamo al sindaco di chiudere l’ufficio postale per motivi di sicurezza.

E’ inaccettabile che in un periodo come questo dove i media parlano di temperature record soprattutto nelle nostre zone e nonostante le lamentele che da settimane vengono fatte sia dall’utenza che dal personale nessuno ancora si sia occupato della manutenzione di questo ufficio pubblico.

Alessandro Buccelli

Generazione Italia


da Alessandro Buccelli
coordinatore Generazione Italia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2010 alle 19:45 sul giornale del 15 luglio 2010 - 2767 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, stefano simoncini, alessandro buccelli, poste, caldo, generazione italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adZ





logoEV