Maiolati: 'Trivio e Quadrivio' propone una cena sotto le stelle con Bigazzi e Ballarini

2' di lettura 03/08/2010 -

Pietanze dell’antica tradizione contadina riproposte secondo le ricette di cuochi e “artisti” della tavola della Vallesina. E’ il nuovo originale e soprattutto gustoso appuntamento della rassegna “Trivio e Quadrivio”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune. Giovedì prossimo (5 agosto) alle ore 20 al parco Colle Celeste di Maiolati Spontini verrà allestita una mega tavolata per “I sapori perduti … sotto le stelle. A cena con Beppe Bigazzi e Raul Ballarini”.



Il grande chef Ballarini, premiato dallo Slow Food, dall’Accademia della Cucina italiana e, recentemente, segnalato anche dal New York Times, preparerà piatti davvero speciali, che saranno proposti ai commensali con i racconti culinari e i suggerimenti per la degustazione di Bigazzi, il noto personaggio televisivo, esperto di gastronomia per tanti anni a “La prova del cuoco” e ospite in diverse trasmissioni come il “Maurizio Costanzo Show” e “Porta a Porta”.

A condurre l’incontro conviviale sarà il giornalista Terenzio Montesi, che presenterà anche il suo libro dal titolo “La cucina di Raul. Sapori perduti”. La cena è aperta a tutti e già in 170, da tutta la Vallesina, hanno aderito all’evento. La quota di partecipazione è di 25 euro. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 339.3009024. Li aspetta un menù che non capita mai di gustare. Sono giorni che Raul Ballarini sta lavorando alla selezione dei cibi e alla meticolosa preparazione dei piatti.

Si mangerà zuppa di cicerchia “de Libberà de Cascia”, come riporta il menù rustico, vincisgrassi “de Tullio”, trippa “de Dominè”, arrosto morto “de Orlando de Regi”, ciambellò “de Cipollò”, maritozzi “de Duilio de Cascia”, tutti personaggi “storici” di Moie e dintorni, per finire con caffè e Varnelli. La giornata di “Trivio e Quadrivio” di giovedì inizierà alle ore 18, sempre all’insegna del gusto e della tradizione alimentare, nel giardino del museo “Spontini”, con la conferenza di Davide Neri, dell’Università Politecnica delle Marche, e Ugo Testa, tecnico dell’Assam, su “L’olivo: il suo legame con l’agricoltura e la nostra tradizione alimentare”.

La rassegna, che unisce cultura, valorizzazione delle tradizione, storia, ambiente e i migliori prodotti delle colline della Vallesina, è iniziata venerdì scorso e proseguirà fino a sabato 7 agosto, con il gran gala lirico alla presenza del famoso tenore Renato Bruson. Fra le iniziative dei giorni scorsi che hanno riscosso molto interesse e successo, la messa in scena dell’opera “I racconti di Violetta” e la conferenza sulla storia del Colle Celeste, con la voce recitante di Valtere Ricci (nella foto). Prosegue, intanto, fino al 15 agosto la mostra di arte contemporanea allestita nel centro storico del capoluogo dal titolo “Compresenze en plein air”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-08-2010 alle 16:46 sul giornale del 04 agosto 2010 - 1260 letture

In questo articolo si parla di enogastronomia, spettacoli, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, trivio e quadrivio, beppe bigazzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aTV





logoEV