Comitato Cittadino: Se necessario, siamo pronti ad agire in nostra tutela

3' di lettura 04/08/2010 -

Le Liste Civiche non  avendo argomentazioni da contrapporre a quelle del nostro Comitato, anziché assumersi le proprie responsabilità di fronte alla città, preferiscono tentare (del tutto inutilmente) di screditare personalmente con falsità e allusioni coloro che gliele muovono.
 



Il Comitato Cittadino per la difesa dell’Ambiente e del Territorio è costituito da un gruppo di liberi cittadini che ancora amano Osimo, è del tutto svincolato ed indipendente da ogni forza politica, ed è nato dopo l’alluvione del 2006 per contrastare l’insostenibile consumo del territorio e la politica urbanistica di questi ultimi anni, gravemente pregiudizievole per l’ambiente, la qualità della vita dei cittadini e delle future generazioni, e per censurare specifici ed eclatanti casi di “malaurbanistica”.

Sin dall'inizio il comitato ha stabilito che, considerati gli usuali “metodi ” non proprio oxfordiani dei latiniani, i sigg.ri Mario Donati e Massimo Marra, rappresentanti del comitato, fossero gli unici portavoce e gli unici a comparire nei rapporti con il pubblico e gli organi di stampa, in modo tale da fungere anche da “parafulmini” dei forsennati attacchi che Latini e suoi avrebbero sicuramente sferrato non tanto al comitato, quanto personalmente ai suoi membri per questioni del tutto estranee a quelle sollevate dal comitato stesso (cosa che sta puntualmente accadendo). Consigliamo dunque al sig. Latini e ai suoi di smettere di attaccare personalmente i sigg.ri Marra e Donati, in quanto attività del tutto inutile, e di impiegare il tempo perso in questa poco commendevole attività a rispondere alle puntuali osservazioni che il comitato ha sempre fatto circa determinati casi di “malaurbanistica” osimana: la circostanza che questi signori non abbiano ancora replicato nel merito nulla di nulla circa le numerose questioni sollevate dal comitato, è prova inconfutabile che essi non hanno argomenti.

Rileviamo, nello specifico, leggendo l’articolo comparso sulla rete civica Osimo on line dei consiglieri della maggioranza del 31 luglio u.s. “ I FATTI CONDANNANO MARRA e DONATI” a firma Dino Latini, Achille Ginnetti, Giuseppe Beccacece, Graziano Palazzini, Giancarlo Mengoni e Mirco Gallina rimaniamo, che costoro ancora non hanno ben chiaro il ruolo che sono stati chiamati a ricoprire, non dimostrano etica politica, confondono spesso la loro funzione pubblica con la sfera privata. Anch'essi, non avendo argomentazioni da contrapporre a quelle del nostro Comitato, e non avendo neanche il pudore di tacere di fronte all’evidenza del disastro urbanistico che hanno fattivamente contribuito a realizzare, anziché assumersi le proprie responsabilità di fronte alla città, preferiscono tentare (del tutto inutilmente) di screditare personalmente con falsità e allusioni coloro che gliele muovono. Inutile aggiungere che tutti i membri del Comitato Cittadino esprimono piena fiducia e solidarietà al presidente dott. M. Donati ed al coordinatore geom. M. Marra, i quali, se lo riterranno opportuno, provvederanno personalmente ad agire nei tempi e nei modi che riterranno più giusti a tutela dei loro personali diritti. Tale comunicato stampa è stato redatto dalla unanime totalità dei membri del Comitato cittadino per la Difesa dell'Ambiente e del Territorio il giorno 4 agosto 2010.


da Comitato cittadino per la difesa ambiente e territorio




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2010 alle 22:37 sul giornale del 05 agosto 2010 - 3093 letture

In questo articolo si parla di ambiente, politica, osimo, Comitato Cittadino per la difesa ambiente e territorio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXQ





logoEV