Big trash night, la protesta di un bagnino

2' di lettura 16/08/2010 -

Mi chiamo Sascha Alfieri, titolare dello stabilimento Miami beach n° 100, lungomare Alighieri 2, costruito nel 2000. Svolgo questo lavoro da 25 anni. Faccio questa precisazione per far capire il seguito. Alla destra del mio stabilimento è presente un tratto di spiaggia libera e qui viene il bello.



Aggiungo che mi sono state negate richieste di ampliamento per ben 10 anni. Detto ciò, come premio ho ricevuto la compagnia dei "no global", per sei anni ubicati dal comune nell'ex colonia Enel. E' stata una convivenza civile, votata al reciproco rispetto, senza implicazioni politiche, dettata da logiche professionali per non arrivare al muro contro muro. Puntualmente ogni 14 di agosto viene svolta la festa no global sul tratto di spiaggia libera adiacente con attrezzature comunali, ma senza nessun controllo, vedi ambulanze e presidio da parte della polizia municipale o altre forze dell'ordine.

Nelle feste oltre a musica con decibel impensabili, vengono distribuite bevande alcoliche senza licenza e quant'altro. Alle feste partecipano tantissime persone sino all'alba. Non voglio criticare i no global senigalliesi, che mi hanno sempre aiutato a ripristinare lo stabilimento devastato dopo le feste, ma ogni anno viene a riproporsi la stessa situazione e ritengo che sarebbe opportuno da parte loro svolgerle altrove. Quest'anno, complice il temporale, sono stati sradicati una quindicina di ombrelloni usati come ombrelli, ho trovato feci e urine all'interno delle cabine dove vengono riposti i giochi dei bambini, chiaramente manomesse, staccionate spaccate, bottiglie di vetro vuote e quant'altro in tutta l'area dello stabilimento. Per tutta la notte non è passata una sola volante, anche per tutelare la mia attività, e l'amministrazione non sa mai spiegarmi se queste feste siano autorizzate o meno.

Mi domando se non lo sono perchè non vengono impedite. Viceversa qualcuno dovrebbe prendersi la responsabilità delle attività limitrofe, sono sei anni di fila, come già detto, che la festa viene organizzata nello stesso posto. Perchè? Con tutte le spiagge libere che ci sono a Senigallia? In questi sei anni ho perso molti clienti, che vedevano lo stabile dell'ex colonia Enel tutto dipinto e con le bandiere ed associava i no global a drogati o delinquenti, cosa chiaramente errata! Ma all'ufficio imposte cosa racconto? Che non guadagno come gli altri perchè ho avuto come vicini i no global? La cosa che più mi ferisce è l'assenza di risposte, forse perchè i miei stabilimenti sono meno famosi di altri...Adesso che arriveranno i grandi imprenditori sarò spazzato via? Un quarto di secolo di professione merita forse un po' più di rispetto. Ho 41 anni e ne avrei ancora molti da dare a questo settore che amo, ma è sempre più difficile e triste quando non si viene ascoltati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2010 alle 19:41 sul giornale del 17 agosto 2010 - 4981 letture

In questo articolo si parla di attualità, mezza canaja, spiaggia, senigallia, Sascha Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bhS


Ci sarebbero tante cose da dire : 1 ho visto con i miei occhi i ragazzi del mezza canaja rincorrere le persone che avevano tolto gli ombrelloni per farli rimettere a posto 2 purtroppo le persone incivili ci sono ovunque, ancor più in queste tipo di feste (dove guarda caso il 90% circa delle gente era di fuori Senigallia) 3 perchè per alcune feste le leggi dello stato non valgono ??

Che tristezza che mi ha messo questa lettera......da una parte l'assenza dell'Amministrazione e dall'altra l'arroganza della forza dei no global contro cui, da solo, nulla puoi. Spero che ci sia qualcuno delle Istituzioni che abbia il "coraggio" di riscattarsi e di sostenere concretamente questo nostro concittadino che ha bisogno in tutti i modi di non essere lasciato da solo

Purtroppo questa è una delle Amministrazioni più assenti e insensibile ai problemi dei Cittadini, comunque una soluzione ci sarebbe, spostiamo la festa in qualche spiaggia in periferia, tanto li ormai sono abituati a fare da discarica alla città.<br />

alessandro natalucci

vorrei soltanto fare alcune precisazioni riguardo alla festa di due giorni fa. la festa è stata fatta in piena regolarità: abbiamo fatto le richieste al demanio per l'utlizzo del suolo pubblico, all'asur per l'idoneità del bar - versando le relative tasse -, e abbiamo pure pagato la siae. <br />
detto ciò, ognuno pensi poi quello che vuole sui no global o come li vuole chiamare... dico solo che, come il bagnino sascha mi sembra riconosca, noi abbiamo sempre aiutato i nostri vicini a risistemare le loro proprietà dopo eventi di questo genere, abbiamo sempre fornito la massima collaborazione per aiutare a preparare in tempo per l'arrivo dei bagnanti, e, in generale, abbiamo sempre cercato di mediare rispetto al confliggere delle esigenze private reciproche.<br />
le nostre attività possono non piacere - come d'altra parte possono, reciprocamente, essere avanzati dubbi sul valore e la "civiltà" di altre feste che si sono svolte sul litorale durante il ferragosto e, in generale, durante l'estate; ma almeno sia riconosciuto il fatto che, rispetto alle ex-colonie enel, prima che entrassimo lì noi, il posto era un punto di spaccio, e un rifugio per clandestini che vivevano in condizioni che dire critiche è un eufemismo. c'è una latente ipocrisia nel non ricordarsi in che stato di abbandono e di degrado erano le colonie prima del nostro insediamento, che buco nero erano nella città. naturalmente però ci si ricorda solo del murales (che tra l'altro era di un artista senigalliese che espone in tutto il mondo).<br />
alessandro

Per quanto possa valere, il titolare dello stabilimento ha tutta la mia solidarietà; l'amministrazione ed il mezza canaja dovrebbero solo vergognarsi!

fatemi capire... Sto demente vorrebbe lo stato d'assedio x impeire alla gente di fare festa in spiaggia? Personalmente ritengo gli stabilimenti balneari un vero e proprio furto. La spiaggia è di tutti! Riprendiamoci il mondo e usciamo dalle ottiche di mercato

sascha alfieri

ti ringrazio del commento,premetto io rispetto e condivido la maggior parte delle tematiche noglobal,vedi la crisi globale e le problematiche italiane dove si mette in mano tutto alle grandi aziende che licenziano,delocalizzano all'estero le risorse e chiedono poi fondi a perdere dalle istituzioni,lasciando per strada famiglie storia,cultura,tutto cio che ci ha contraddistinto nel tempo;il paese delle arti e mestieri,come il nostro stivale da scoprire ogni giorno in ogni angolo per la sua bellezza e profondità.<br />
la mia non è una critica politica,non mi interessa,non mi compete,m auspicherei forme di dissociazione più civili e allo stesso tempo più incisive.<br />
per quello che riguarda l'amministrazione,oltre il concetto puramente professionale,da parte mia,vorrei capire se per il comune i no global sono una risorza o un problema,parliamo sempre di turismo,caterpillar,summer jamburi,ecc....demagogia se poi si lasciano soli pochi e sidifendono sempre i più grandi,questi non sono concetti profondi di sinistra ma goffi tentativi di prendersi meriti e lasciare gli altri nel dimenticatoio.

sascha alfieri

inanzitutto non sono abituato ad offendere,se mi dai del demente me lo vieni a dire in faccia,poi ne parliamo tranquillamente.<br />
se la tua democrazia comincia con un offesa,dopo che io ho esposto semplicemente un disagio, precisando che i no global di senigallia sono sempre stati i primi ad aiutarmi si capisce che la mia critica era rivolta più all'amministrazione che secondo me fa una sortadi ping pong che danneggia da una parte i no global e in questo caso me come operatore turistico.<br />
secondo per vivere ,e mantenere una famiglia dovro pur lavorare, mi scuso se non ti sta bene che faccia il bagnino,oltre questo non so che dirti.<br />
credo di parlare in maniera aperta educata e di cercare di poter risolvere i problemi da entrambe le parti.

sascha alfieri

caro alessandro,ti ringrazio delle precisazioni,non avevo dubbi che tutto fosse regolare,ed è propio per questo che non capisco come mai l'amministrazione non preveda come in altri eventi una ambulanza,un minimo controllo civico.perchè da una parte vi si viene accordato dietro pagamento la festa e dall'altra se io esprimo un disagio come piccolo imprenditore,la cosa viene strumentalizzata contro i no global,io la penso come voi,mi conoscete la mia è una spiaggia proletaria di tutti ,ma credo che sia ovvio che se si passa la decenza questo dispiaccia atutti.sul discorso dell'ex coonia sappiamo tutti bene come è andata zona di pubblico utilizzo ,z1, a turistico residenziale come mai?in tanti anni non ho mai detto nulla,ora ne sento il bisogno e appoggiando anche voi se è necessario,ma si devefare chiarezza, vorrei capire sesiete una risorsa per questa cittadinao un cliente scomodo.<br />
non sarebbe difficile dialogare ,ci teniamo tutti a questa città e al suo futuro.non accetto strumentalizzazioni,poteva essere la festa anche di pinco pallino, ma autorizzata e con cosi tanta gente le istituzioni hanno il dovere di essere presenti per l'incolumità di tutti, e i danni ricevuti non sono di noglobal o chichessia ma di incivili,tutto qui.<br />
sascha

sascha alfieri

ti ringrazio della solidarietà,quello che più mi dispiace è che verrò sicuramente strumentalizzato,ma questo l'avevo già messo in conto.<br />
la mia era una denunzia prettamente professionale,se la festa la fà i no global o la pantera rosa per me non cambia nulla,le cose cambiano quando non si è tutelati da normali norme cviche,figurati ho un piccolo stabilimento due persone squisite che lavorano con me,in regola ho fatto la 1881,o ex 626 se preferisci,corso rspp,antincendio ,primo soccorso di cui ho 4 brevetti distinti,chiaramente pagando ed andando a tutte le ore di corso,per poi trovarmi a veder portar via ombrelloni usati come ombrelli,ed escrementi e urine in tutto lo stabilimento,non fa piacere .<br />
ma sembra giusto che alla mattina i bambini devono giocare in mezzo alla sabbia che puzza di piscio?è civile una cosa del genere?per una festa? ben vengano le feste tutti i giorni tutti i momenti da parte di tutti ma un p'ò di sensibilità,non è una cosa piacevole?io ho una sorella gemella disabile al 100 x100,credimi l'attenzione va rivolta a chiunque,specialmente a chi a meno possibilità di noi,esistono modi squisiti per farsi ascoltare,e ripeto non c'è lo con i no global di senigallia,per molte cose li ammiro,ma non posso accettare i vandalismi,che non sono poi dei nostri noglobal ma da gente che viene da fuori e poi la colpa la prendono loro.<br />
che si trovi una zona per far fare le feste ma non solo per i noglobal ,ma per qualsiasi associazione.un abbraccio sascha alfieri

Complimenti al cittadino Sasha Alfieri, solo in questo modo si può costruire un dialogo civile e solo in questo modo si possono trovare delle soluzioni ai problemi che toccano la gran parte della popolazione.<br />
La collaborazione è alla base della società e quella instaurata tra il signor Alfieri ed i ragazzi del Mezza Canaja ne è un esempio.<br />
Chi basa i propri dialoghi sulla solita retorica, no global=delinquente o stabilimentobalneare=furto è solo una persona povera di pensiero e semplice in ragione.<br />
Tanta fortuna al signor Alfieri e tanta prosperità al Mezza Caqnaja.<br />
Buon lavoro.

Bene, bravo Sascha, perchè le parole vanno sempre usate bene e con correttezza, come hai fatto tu. Bisogna sempre denunciare tutte le male fatte di chiunque si arroga il diritto di sentirsi padrone in casa altrui. Condivido la tua protesta in quanto cittadino attento e democratico, libero e rispettoso degli altri. Questi no global, se non vado errato, pesano a livello economico sulle casse della nostra città, organizzano feste dove incassano in nero soldi e si permettono pure di rovinare il lavoro e l'attività altrui. Ma quello che mi meraviglia (perchè tra tantissimi no global educati ci sta pure qualche mela marcia), dicevo che quello che mi meraviglia è l'assenza dell'amministrazione comunale, mai attenta a salvaguardare il piccolo imprenditore e sempre pronto a stringere taciti patti con chi tira le fila dell'economia cittadina. Come sempre gli amici degli amici sono tutelati, tutti gli altri sono figli di nessuno. Complimenti al sindaco ed alla giunta comunale!!!




logoEV