Gruppo Liste Civiche a Srologo: un po' di storia non guasterebbe

osimo 1' di lettura 16/08/2010 -

La differenza tra noi e la gente come Strologo è che noi pensiamo a far vincere un gruppo e un ideale, lui pensa a far perdere e tradire gli amici e i compaesani.



Latini è diventato consigliere regionale perché tutti quelli della lista, anche di Macerata i cui componenti erano per buona parte di Liste civiche hanno corso per far vincere l’ideale di un modo diverso e più civico di amministrare anche la Regione e di portare quindi un loro rappresentante in seno alla stessa (indipendentemente da chi fosse stato eletto). Tipi come Strologo corrono solo per far perdere Secchiaroli e la Pagani e quindi contro Osimo, portando voti a chi già si sapeva essere eletto consigliere regionale per il solo fine di non vedere nessuno della sua città e nessuno del suo partito di cui è coordinatore cittadino, rappresentante in consiglio regionale.

Ora gli rosica un casino che nonostante tutti i trabocchetti, gli ostacoli e le maldicenze da lui e da altri compiute, hanno in consiglio regionale, noi Osimo, collegio di Ancona della Regione Marche per di più che governa la Regione, con la conseguenza che decide a favore dei marchigiani a differenza del rappresentante del suo partito non osimano che parla, parla ma non conta nulla. Conclusione: la fortuna sta nell’essere leali e corretti e non saltabeccare di qua e di là cercando sempre di dire male e contrastare gli amici che aiutano, come Strologo fa da sempre. Invece di parlare di rosichii interni Strologo dovrebbe dirci qualcosa di più politico per quanto riguarda Osimo e la comunità marchigiana.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2010 alle 16:16 sul giornale del 17 agosto 2010 - 3367 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, liste civiche, giovanni strologo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bg1





logoEV