Casa protetta: Tonini Bossi, sono solo strumentalizzazioni poco credibili

maurizio tonini bossi 2' di lettura 22/08/2010 -

I 'doveri' di correttezza del sig. Franco Giannini in rapporto al 'Blitz' del consigliere Paradisi alla Casa Protetta per anziani.



La denunciata di una presunta situazione igienica insufficiente nella struttura risulta assai poco credibile perché appare una chiara strumentalizzazione politica da parte del solito 'noto' consigliere Paradisi; ma mentre questo aspetto non sorprende più nessuno, appare sconcertante e di dubbia trasparenza il comportamento del signor Giannini: costui si sforza di apparire 'corretto', come egli afferma, e semplice osservatore; al contrario, personalmente egli mi appare scorretto soprattutto come rappresentante dei familiari ricoverati; mi chiedo infatti se questo suo ruolo possa configurarsi come una sorta di 'sindacalista' che denuncia (ancorchè per bocca di altri) e non invece persona che collabora e dialoga con l'amministrazione della struttura, costruttivamente, per contribuire a migliorare tutto ciò che eventualmente appare migliorabile: altrochè, tra l'altro, presentarsi con la candida veste del cronista: costui si appalesa chiaramente come connivente con il pubblico inquisitore.

Conosco bene, da anni, il personale, le maestranze, la Dirigenza della Casa Protetta e la loro umana dedizione a favore degli anziani, e sono quindi portato a credere piuttosto a chi, come me, sostiene costruttivamente questa Istituzione, 'sussurrando' e consigliando quando qualcosa ha necessità di migliorare- Il Giannini (singolare!) si giudica da solo quando anticipa il giudizio su se stesso; egli afferma "Non sono un delatore quindi, bensì una persona responsabile, anche se lo comprendo, non simpatica a molti".

Il signor Giannini ha quindi avuto un positivo spunto di autoriflessione ma ha poi preferito optare per un ruolo più 'antipatico'; a mio avviso avrebbe dovuto anteporre il suo ruolo interno alla Casa Protetta, anziché optare per una 'connivenza' compiacente, improbabilmente coperta dal suo ulteriore terzo ruolo di 'giornalista'; ne avrebbe guadagnato la sua etica professionale: Il consigliere Paradisi non ha bisogno di conniventi per esprimere le sue opinioni 'politiche'.


da Maurizio Tonini Bossi
ex consigliere comunale
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2010 alle 18:14 sul giornale del 23 agosto 2010 - 2877 letture

In questo articolo si parla di politica, maurizio tonini bossi, senigallia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqq


Lei s'interroga sul ruolo di Giannini.<br />
<br />
Ma il suo, di preciso, qual è?<br />
<br />
Se fosse quello di un cittadino qualsiasi come me, sarebbe interessato ad avere chiarezza sulle questioni poste.<br />
Ma se si lancia in questa difesa a prescindere, viene il dubbio che chi vuole strumentalizzare sia lei per non so quale interesse.<br />
<br />
Quindi, se sa le 5 risposte alle 5 domande bene, sennò si limiti a commentare.<br />
Di articoli inutili ne abbiamo letti fin troppi.<br />

Porca miseria Maurizio!!! Ma ci fai o ci sei?<br />
Dici di conoscere bene il personale, le maestranze ecc. e allora? Ci sono dei fatti oggettivi, documentati ampiamente, basta! Sei fazioso e te l'ho detto più volte ma poi tu che titolo hai per parlare? Attacchi Franco Giannini che è la persona più corretta di questo mondo e ha titolo per parlare visto che sua madre è ricoverata in quella struttura, dici che il Giannini dovrebbe collaborare con l'amministrazione della struttura, pensi che non l'abbia fatto? Prima di scrivere stron..te prova a documentarti caro Maurizio. Melgaco ha il dubbio che sia tu a voler strumentalizzare io invece ho la certezza, lo fai sempre! Passiamo a Paradisi che secondo te è il male assoluto (io penso esattamente il contrario), non ha detto che va tutto male, anzi! Sostiene che le cucine sono pulite e in ordine, l'infermeria è a posto, il giardino, il personale, ha sollevato solo alcune questioni, anche molto serie, basterebbero quattro righe per chiudere la vicenda ma si sa a voi di sinistra le parole piacciono molto. <br />
P.S. Non sono riuscita a leggere fino in fondo il pistolotto della tua amica.......di una noia mortale. Un bel corso sulla scrittura sintetica non ci starebbe male!!!

Sono d'accordo con Melgaco e stra-d'accordo con Anna Maria Bernardini. E dichiaro, per quanto può valere la mia parola, che di gentiluomini come Franco Giannini ne ho incontrati pochi, in vita mia... Stavolta Maurizio l'hai proprio fatta fuori dal vaso!

Era ora che qualcuno rispondesse come si deve a (quel capiscion di)Tonini Bossi

Pur con un lumicino di pazienza residua provo ad aprire le orecchie ai diversi sordi sordi che commentano questa vicenda::<br />
1.- qual è il mio pensiero? E perché lo esprimo ? si tratta di esagerazioni, di falsità e di strumentalizzazione politica; conosco la Casa Protetta da oltre 10 anni e so che è ben gestita complessivamente; un anziano che, già accudito, abbia necessità di essere nuovamente accudito dopo pochi minuti non è fatto criminoso o da calunnia; 2.- la inutilità del mio intervento? È una opinione che si fa fatica a rispettare; 3.- Ci sarebbero dei fatti oggettivi, documentati ampiamente ? i fatti raccontati non mi risulta siano oggettivi, mi devo ripetere, soggettivi certamente;. 4.-nei confronti di chi mi contesta con insulti, a fronte della mia Amicizia ed affetto non ho niente da dire: chi mi conosce sa che mi documento sempre e che non semino epiteti che non suonano di sana civiltà; 5.- se qualcuno ritiene di aver trovato motivi di soddisfazione per il sol fatto che alcuni mi avrebbero “risposto come si deve” questo mi rattrista molto: personalmente trovo motivi di soddisfazione quando prima ancora di parlare di Casa Protetta chiedo alle persone amiche che operano in quel contesto: “ ma cosa avete combinato ??!!” e solo dopo, come nel caso in esame, sento il dovere di difenderli e giudico strumtale e diffamatorio quello che Paradisi e Giannini hanno fatto.<br />

un operatore

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Lei non si rende conto che tutto ciò che dice è pregiudizio.<br />
Non c'è nè conoscenza dei fatti, nè analisi.<br />
<br />
C'è solo gratuità: quello è scorretto, quell'altro strumentalizza. Usa pure termini pericolosi tipo "criminoso" e "connivente".<br />
<br />
Quando uno scrive o racconta fatti, o li commenta cercando di analizzarli, di spiegarli o di confutarli.<br />
<br />
Non basta dire che uno è scorretto punto e basta solo perchè sta antipatico a lei. Bisogna che ci spiega perché sarebbe scorretto e lei, mi creda, non lo spiega. Lo dice e basta. Così so boni tutti. <br />

Ti rispondo punto per punto:<br />
1- Affermi che: "un anziano che, già accudito, abbia necessità di essere nuovamente accudito dopo pochi minuti non è fatto criminoso o da calunnia"! Caro Maurizio evidentemente non hai mai avuto in casa un anziano non autosufficiente da accudire! Io e mia suocera per ben 11 anni ci siamo occupate di mio suocero, con amore, pazienza e tanta fatica. Non ha mai avuto una piaga da decubito perchè le nostre cure continue lo hanno evitato. E' capitato più di una volta che dopo averlo lavato e cambiato abbiamo dovuto ripetere l'operazione perchè nel frattempo aveva fatto di nuovo pipì. Non si può pensare di lasciare nel bagnato una persona una notte intera! E' un fatto criminoso? Io dico di sì! Prova tu ad indossare un pannolone bagnato per tutta la notte! Se poi fossi informato come scrivi sapresti che il caso nasce perchè delle persone, in seguito alla segnalazione del familiare, hanno risposto in malomodo invece di intervenire!<br />
2- Il tuo intervento è stato inutile perchè non ha aggiunto nulla a quanto già era stato scritto.<br />
3-I fatti documentati anche dalle foto scattate non possono che essere oggettivi.<br />
4- scrivi: "nei confronti di chi mi contesta con insulti, a fronte della mia Amicizia ed affetto non ho niente da dire". Non se il riferimento era per me nel caso sappi che non credo di averti coperto di insulti mi sono lasciata andare perchè siamo in confidenza e proprio perchè c'è amicizia tra di noi credo di poter usare anche quel tipo di linguaggio.<br />
5- Hai chiesto alle persone tue amiche che operano in quel contesto come sono andate le cose ma non hai trovato un momento per sentire anche l'altra campana altrimenti non avresti ritenuto strumentale e diffamatorio quello che Paradisi e Giannini hanno fatto!<br />
<br />
Caro Maurizio dici di voler aprire le orecchie ai diversi sordi che commentano........non è per caso che per una volta sia tu a dover aprire le orecchie oltre che gli occhi?<br />
<br />
Ciao ci vediamo presto!

un familiare

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV