Popolo Viola Marche: 'Le contestazioni e fischi a Schifani sono un atto ormai dovuto'

2' di lettura 06/09/2010 -

Negli ultimi giorni abbiamo assistito a diverse contestazioni da parte del Popolo Viola, del Movimento delle Agende Rosse, dei Grillini e dell’Idv ad alcuni esponenti politici: Marcello dell’Utri, Franco Marini e il Presidente del Senato Renato Schifani.



Finalmente il popolo ha iniziato a reagire dopo che è stato preso in giro per troppi anni da una schiera di politici che ha governato per non governare con lo scopo di screditare i veri idealisti in cambio di potere, denaro, privilegi e immunità.

La gente è stanca di avere e di vedere un parlamento pieno di nominati, di mafiosi, di pregiudicati, di portaborse, di avvocati che fanno solo ed esclusivamente gli interessi dei vari “Boss” che li hanno nominati e messi a nostro libro paga con opulenti stipendi mensili e benefit a non finire. L' Italia sta andando in malora mentre governo e parlamento creano e approvano leggi liberticide e ad personam per mantenere le poltrone e per non finire processati, condannati, interdetti dai Pubblici Uffici. L’esempio chiaramente più eclatante è quello del Capo del Governo che continua a creare leggi a suo uso e consumo nonostante sia inseguito dai tribunali di mezza Italia!!

Chiaramente questa situazione ha creato uno squallido stato di fatto che sorregge il malaffare, la corruzione, gli evasori e l’attività criminale in genere. Il POPOLO VIOLA MARCHE condivide pienamente la contestazione al Presidente del Senato Schifani, che ricordiamo ha un passato non ancora del tutto chiarito di rapporti con la mafia, affiancandosi a tutti quei cittadini stanchi di questa politica barbara e arrogante ritenendo l’azione un atto ormai dovuto!!

Non condividiamo la parola "squadristi" utilizzata da Fassino per definire coloro i quali fischiavano e impedivano a Schifani di parlare: è la conferma, ammesso che ce ne fosse bisogno, che questi personaggi radicati e abbarbicati al potere, si proteggono e ognuno di loro difende la propria posizione con le unghie e con i denti e protegge la posizione dei propri “avversari“.

Schifani si lamenta di essere stato fischiato? Secondo me dovrebbe ringraziare tutto il popolo italiano che ancora gli concede questa possibilità!!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2010 alle 16:29 sul giornale del 07 settembre 2010 - 2020 letture

In questo articolo si parla di politica, Renato Schifani, Popolo Viola Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bPv


Per fortuna quelli come voi sono veramente pochi; siete solo capaci di urlare, prevaricare, usare la forza. Per fortuna non concluderete concretamente mai niente, siete dei falliti e resterete sempre nel vostro angolino di sfigati.

Definire sfigato qualcuno trincerandosi dietro un nickname non è affatto bello e nemmeno corretto.<br />
Detto questo la contestazione a Schifani è legittima, ma i metodi utilizzati sono fascisti.

Io non mi trincero affatto dietro ad un nickname, mi conformo semplicemente alle regole di questo sito che prevedono di poter commentare in questo modo: non è importante chi sei ma quello che dici.<br />
A tal proposito tu sei stata più pesante di me: io gli ho dato degli sfigati, tu dei fascisti.

Commento modificato il 08 settembre 2010

Non gli ho dato dei fascisti, ho detto che i loro metodi sono stati fascisti. Non ho giudicato delle persone, ma un comportamento, è molto diverso.<br />
<br />
Tu hai il diritto di dire quello che vuoi, anche io uso un nickname. A mio avviso hai un po' esagerato, proprio perché hai espresso un giudizio sulle persone, ma questo è solo il mio punto di vista.