Arriva la pista di ghiaccio in via Carducci, luminarie accese per il 3 dicembre

pista di ghiaccio 3' di lettura 17/11/2010 -

Senigallia pronta ad accendersi con le luci di Natale. Il “click” che darà il via alle luminarie è previsto per il tre dicembre, in occasione del week end che precede la festa dell'Immacolata.



Ieri intanto ha preso forma la pista di pattinaggio sul ghiaccio che quest'anno per la prima volta sarà allestita in via Carducci. I tecnici hanno già posizionato la piattaforma con tanto di recinzione e di casetta di legno che fungerà da punto di ristoro e da biglietteria. Nei prossimi giorni verrà prodotto anche il ghiaccio e così la pista sarà inaugurata con largo anticipo rispetto alle luminarie.

In via Carducci è iniziato il montaggio della pista di pattinaggio che teoricamente potrebbe essere pronta anche per il fine settimana anche se, per questioni tecniche e meteorologiche, non credo proprio sarà aperta questo week end -afferma l'assessore alle attività economiche Paola Curzi- in via Carducci proseguiranno comunque anche i mercatini natalizi per tutti i fine settimana fino a Natale e presto vi saranno trasferite anche le giostre dei giardini Catalani, oggetto di imminente intervento di riqualificazione”.

Se via Carducci quest'anno sembra destinata ad essere il cuore dell'intrattenimento natalizio, in tutto il centro storico saranno garantite le luminarie. Il comune quest'anno è stato chiaro. Sarà l'ultima volta che contribuisce alle spese per l'allestimento delle luci di natale che dal prossimo anno farà capo direttamente ai commercianti che quindi devono imparare ad “autogestirsi”. Una scelta dettata anche dai tagli che pendono sul bilancio comunale. E la risposta degli esercenti del centro storico è stata al di sopra delle aspettative. “Ad oggi le adesioni dei commercianti sono state superiori a quelle dello scorso anno -spiega la Curzi- e questo ci fa piacere perchè vuol dire che i due incontri che abbiamo fatto con i commerciati per spiegare l'importanza del contributo di tutti hanno avuto i loro effetti. Al momento hanno aderito 150 commercianti ma aspettiamo la conferma da parte di un'altra trentina circa. Insieme a loro abbiamo scelto anche il modello di luminarie, a forma di stella cometa, che saranno allestite in tutti le vie del centro storico, in viale Leopardi, lungo i Portici, in via Carducci, al Foro Annonario, lungo corso II Giugno e anche nelle vie limitrofe. L'accensione è prevista per il 3 dicembre”.

A ciascun esercente del centro storico è stato chiesto di aderire con un contributo di 100 euro più iva e di 120 più iva per i commercianti di corso II Giugno. Accolte dal comune anche le richieste dei negozianti del centro storico che chiedevano “benefit” in cambio del contributo economico per le luminarie. “Anche quest'anno saranno riproposte tessere per la sosta gratuita in centro ma che saranno distribuite soltanto ai commercianti che hanno aderito alla luminarie e che a loro volta le distribuiranno ai clienti -aggiunge la Curzi- inoltre saranno distribuiti anche riduzioni per gli ingressi alla pista di pattinaggio sul ghiaccio, creando ulteriori occasioni di incentivi per la fruizione del centro storico”.








Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2010 alle 23:45 sul giornale del 18 novembre 2010 - 3365 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, luminarie, pista di ghiaccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/es0


ave' vist ma franco com e' incazzat.
i hann mess la baracca davanti al negoz io
ade' lassesor co i dira'....
el cervell ce' vol no le coionari.

Ho l'impressione che produrre ghiaccio all'aria aperta con 15°C in un novembre abbastanza anomalo provochi un enorme spreco di energia.
Ma chi la paga??? il Comune??
Non si potrebbe rimandare l'accensione al 15-20 dicembre e mantenerla fino a fine gennaio?
Un mese e mezzo mi sembra sufficiente.


L'assessore Curzi è sorpresa dalla partecipazione di 150 commercianti che potrebbero diventare 180, ma ancora non lo sa. Naturalmente elogia l'impegno dell'amministrazione per questo successo, ma dopo aver sborsato 50mila euro per gli scenari natalizi 2010.
Come dire..."uno straordinario successo pagato"
Come partecipare ad una competizione sportiva e pagare anticipatamente la vincita del primo premio.
Poi vantarsi di aver vinto per merito...
E se ad aderire ci fossero state 2000 attività senigalliesi con 10/20 euro cadauna senza IVA e senza contentini comunali??

Chi respira gli scarichi delle macchine refrigeranti, visto che sono adiacenti alle abitazioni?????

Off-topic

ma chi ca**o è quello che è nel mio avatar???




logoEV