Tranquilli: il PD ha fatto fallire la protesta contro Berlusconi

Silvio Berlusconi 6' di lettura 23/01/2011 -

Avevamo avuto in diversi la stessa idea, nella giornata di giovedì, attraverso contatti in rete soprattutto. Erano giorni che le notizie si susseguivano sulle vicende in cui era protagonista il presidente del Consiglio Silvio Berlsuconi.



Notti brave di sesso e bunga bunga con minorenni coinvolte in prima persona. Telefonate in questura per chiedere corsie preferenziali e trattamenti di favore. Scenari in cui vecchi porci e squallide fanciulle gettavano irrimediabilmente nel ridicolo oltre a loro stessi (e questo non sarebbe un problema) anche un intera nazione.

La condizione della donna ridotta a oggetto ornamentale e le buste colme di banconote, che riducevano queste stesse donne a pura merce, costituivano per molti di noi un segnale per cui la misura poteva ritenersi colma.

Cori di indignazione arrivavano da più parti dell'Italia e del mondo. Il Presidente della Repubblica e la Chiesa stessa, di solito molto prudenti, prendevano una posizione netta e di condanna.

Nel contempo la macchina del fango mediatica, di matrice berlusconiana dopo un paio di giorni di disorientamento iniziava a far ruotare i suoi ingranaggi inesorabili.

Insieme ad alcuni amici allora ci siamo posti una semplice domanda: "Se non ora quando?". Se non si scende in piazza in questi giorni per dimostrare e urlare il nostro dissenso verso questo governo sempre più impresentabile, cosa deve succedere perchè questo accada?

Ci sono stati alcuni post di alcuni amici anche appartenenti al Pd che hanno sollecitato per domenica 23 Gennaio 2011 alle ore 17, un incontro di noi tutti per manifestare il nostro dissenso, il nostro sdegno e il nostro disgusto verso i fatti sopracitati.
Ci siamo mossi e abbiamo immediatamente ricevuto un grosso seguito, soprattutto virtuale.

Ma in quelle stesse ore, alla luce di questa grande risposta ricevuta dalla rete e di questa concordata manifestazione spontanea, si è mossa anche l'elefantiaca e arrogante macchina distruttrice del Pd senigalliese.

So per certo che fino a Giovedì pomeriggio nessuna manifestazione era stata convocata dal Pd Senigalliese per la giornata di domenica riguardo alle porcate Berlusconiane.
So per certo che aderenti al Pd senigalliese sono stati richiamati all'ordine per aver dato il loro apporto alla manifestazione e la loro adesione.
So per certo che in quelle ore susseguenti alla prima manifestazione spontanea programmata per domenica, lo stato maggiore del Pd senigalliese ha deciso di convocare un manifestazione analoga alla prima ma con una apparentemente trascurabile differenza, anzi due:
Si trattava di un altra manifestazione e non di una condivisione di quella spontaneamente creata e sarebbe iniziata mezzora prima.
Ecco quindi che alla luce di questi fatti, le parole della neosegretaria cittadina del Pd Elisabetta Allegrezza a Vivere Senigallia: "Non sapevamo dell'altra manifestazione quando abbiamo convocato la nostra" sono assolutamente e vergognosamente false.

È stata inoltre presa a pretesto per questa iniziativa del Pd nostrano, la grande mobilitazione "Dieci milioni di firme per mandarlo a casa" indetta dal segretario nazionale Bersani.
Peccato che lo stesso Bersani abbia sempre detto che la suddetta mobilitazione inizierà il Primo Febbraio (sito del Pd) e peccato che Senigallia sia stata l'unica città italiana dove la raccolta firme è iniziata con almeno otto giorni di anticipo. Una grande solerzia da parte del solitamente pachidermico Pd cittadino.

Ora nessuno di noi "Spontaneisti" voleva il monopolio e il predominio della Piazza.
Volevamo una manifestazione unitaria e condivisa dove i partiti avrebbero potuto ovviamente partecipare anche con le loro insegne ma non avremmo mai voluto vedere quello che oggi abbiamo visto.

Siamo arrivati in Piazza Roma alle 16 e 55 e abbiamo trovato sul posto militanti IDV fare volantinaggio e militanti Pd che avevano allestito un gazebo imbandierato e avevano occupato l'intero lato della piazza stessa che dava sul corso con quattro o cinque tavoli per le firme (non autenticate quindi chiunque poteva firmare cento volte con nomi di fantasia) predisposti in modo da occupare più spazio possibile.

È chiaro che a quel punto la manifestazione degli "Spontaneisti" non aveva più alcun senso perchè quella era diventata la manifestazione del Pd.

I furbissimi e lungimiranti strateghi del Pd locale hanno usato la manifestazione degli "spontaneisti" come Cavallo di Troia per avere finalmente davanti ai loro gazebi e ai loro tavoli un po' di gente.

Volevano finalmente vedere davanti a quei gazebi delle facce diverse dalle solite e polverose facce di sempre, ma purtroppo non è stato così perchè chiunque arrivava sul posto per partecipare ad una manifestazione di protesta e non ad una manifestazione di partito, girava i tacchi e andava a casa.

Ovviamente la giornata è stata un flop totale grazie a questi geni che con una vergognosa arroganza e con totale disprezzo di ogni tipo di galateo e di correttezza dei rapporti hanno messo sulla manifestazione la loro cappa soffocante.

Ora capisco tante cose. Capisco perchè in un sondaggio odierno del Corriere della Sera il Pdl tenga al 30% e il Pd perda un ulteriore mezzo punto percentuale dalla settimana scorsa nonostante il Governo e chi lo guida siano al punto più basso della loro popolarità e nonostante gli ultimi accadimenti. Gli italiani non vedono alternative, perchè alternative non ci sono.

Quelle facce che ho visto davanti a quel gazebo e a quei tavoli non mi rappresentano in nessun modo perchè sono facce di chi pensa solo a strategie e correnti lasciando la politica quella vera fuori dalla porta delle varie sezioni.
Ovviamente l'essenza della giornata di oggi, ovvero le vicende erotico-politiche Berlusconiane sono passate in secondo piano come volevasi dimostrare.
Complimenti ai compagni del Pd per avere irrimediabilmente rovinato una giornata che poteva essere nonostante il freddo una bella giornata di impegno civico e politico.

Per fortuna che alle prossime elezioni sarete ridotti ai minimi termini sia a livello nazionale dove vivete solo di anti-berlusconismo con i vari Dalema e Veltroni che ancora pontificano come se le decine di sconfitte elettorali non ci siano mai state, sia a livello locale dove basterà una destra appena più presentabile per mettere in pericolo la leadership cittadina e in quel caso non vi salveranno più nemmeno le liste civiche nate dal niente e le ultime cervellotiche e raccogliticce alleanze delle ultime tornate elettorali.

In bocca al lupo... cioè a Fini e Casini che vi fagociteranno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2011 alle 23:08 sul giornale del 24 gennaio 2011 - 5306 letture

In questo articolo si parla di politica, Silvio Berlusconi, Simone Tranquilli, magistratura, arcore, ruby e piace a piccolino Enea_Bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gC3


Quando si va alla guerra bisogna sapere chi comanda.
Nel nostro esercito lo sappiamo benissimo.

Piuttosto che farmi comandare da quel vecchio porco di cera faccio il Kamikaze

I kamikaze sono tutti berlusconiani.
Quello che fanno, lo fanno per le 72 vergini che li attendono in paradiso

Oppure vanno ad Arcore e di vergini non ce n'è manco mezza e devi andarci col portafoglio bello gonfio quindi ne io ne te caro Melgaco saremmo ben accetti....

Off-topic

Io per certe cifre non esiterei a travestirmi

Che schifo e che vergogna! Appropriarsi di una manifestazione nata dal web per avere visibilità. Copiare.. solo quello sanno fare copiare e copiare male. Ma a questo punto.. c'è davvero così tanta differenza tra il tanto "amato" Silvio e questa gente quì?

Off-topic

a me se sono vergini o no non interessa troppo , non bado a queste finezze...è uguale, va bene lo stesso.

Off-topic

C'è un articolo interessante su una delle costanti tragedie che affliggono l'Africa, la questione della Sierra Leone che è profndissimamente problematica da un quindicennio aleno, si fa qualcosa, non ve lo filate, dico a Tranquill, pensate alle follie di Berlusconi...non so cosa pensa Tranquilli di Cuba, ma Cuba regge molto grazie al turismo sessuale, lo sfruttamento delle ragazze vero e non so se delle bambine, l'induzione alla prostituzione...lì apre qualcuno bocca?Una ragazza è andata a Cuba, una che conosco e la prendevano in giro ..."ma che ci vai a fare tu a Cuba, ci si va per quele cose lì...".

Io dico di sì:
Silvio, la Piazza, la comprava! :D

Di Cuba e della Sierra Leone non penso molto, ma se vuoi posso dirti cosa penso del Burkina Faso, di Grenada e Grendadine, dello Stato Libero di Bananas e dell'Isola che non c'è.
E se vuoi posso dirti anche cosa penso dell'Unità di Psichiatria dell'Università di Senigallia.
E' piena di ottimi medici e infermieri ma ci sono ancora troppo pochi utenti rispetto alla densità di suonati che popolano questa città.

Scusa ho scritto Università ma evidentemente volevo scrivere Ospedale....

..nessuna differenza.
Anzi molte somiglianze...ipocrisia la prima

Quanto hai ragione Quilly...una manifestazione spontanea dal basso trasformata in una passerella per politici. Un'occasione persa...

A senigallia si possono indire una o dieci manifestazioni, sono comunque inutili, non arrivrno allo scopo prefissato...tanta polemica sterile, dei dnosauri del PD locale si sa ,non c si può lamentare, evidentemente esitono perché non c'è qualcuno pù al'altezza, all'altezza di cosa non lo so... non di rappresentare un partito nazionale che aspira a governare.Non sapete che fare la domenica.

Testa pensante?

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Il PD è tutto un fallimento, dal locale al nazionale. Se Berlusconi si dimette e si ritorna al voto, non ci sono alternative!! Rivince Berlusconi!!

...ma è vera la voce che all'inizio della settimana (quindi prima di giovedì) tra i componenti della segreteria del pd si era parlato di "fare qualcosa" su questo argomento? Beatrice Brignone non fa parte della segreteria del pd? ...stesso pd che poi ha voluto affossare la manifestazione spontanea che pare, almeno leggendo i giornali (viveresenigallia incluso), partita proprio da un'idea della Brignone... aiuto proprio non mi ci raccapezzo...

Carissimo Quilly, se fossi una stronza ti direi: te l'avevo detto. Ma siccome, benché stronza, sono anche una mamma ti dico: le esperienze dirette aiutano a crescere.

Il PD e i tristi personaggi, vecchi e giovani, che lo popolano campano di "geniali" strategie e "brillanti" tattiche sistematicamente perdenti! Per far parte della esclusiva congrega del Circolo Cittadino Silvana Amati & Co. si chiede di "portare voti" (o, in questo caso, firme), piuttosto che diffondere "il nuovo". Il nuovo che avrebbe dovuto essere il PD, per intenderci.

Portare voti non importa come; non importa in cambio di quali banali promesse; non importa vendendo quale vecchia ideologia ("non voglio morire democristiano" oppure "altrimenti i comunisti la fanno da padrone"), sempre utile tra i nostalgici. Nessuno, però, vuole (ha il coraggio di) fare il bilancio dei voti, chiedendosi: per ogni voto guadagnato, QUANTI NE SONO STATI FATTI PERDERE? A caterve, direi. Soprattutto dei giovani e di quelli che per decidere usano il cervello, tralasciando il problema della buca sull'asfalto davanti casa. Quelli che, in prospettiva, avrebbero potuto essere i veri supporter del futuro.

Ma non importa. Finché c'è un po' di trippa da distribuire, ci si accontenta. Tanto, la colonia felina è sempre meno numerosa...

Ciao,

E mandate avanti sto Matteo Renzi che, quantomeno, ha il senso dell'umorismo e ogni tanto strappa anche a me (che sono notoriamente un vetero-fascista) un sincero sorriso, se non addirittura una convinta risata.

Invece vi buttate su Vendola che non si capisce manco che cacchio dica quando parla. L'imitazione di Zalone è uguale uguale.

Puro vangelo, Mariangela.
Per una volta il PD senigalliese non ha fatto una bella figura...

Per una volta?
Per un'altra volta semmai.

Mi spiace di deluderti. Non ho cambiato idea. Non ho mai fatto parte del Pd e continuo a pensare che dentro quel partito ci sia gente in gamba e gente che non lo è per niente.
Io continuo a pensare che bisogna puntare verso un grande partito di massa della sinistra che logicamente non è questo Pd.
Non sono assolutamente sorpreso da quel che è successo e dei vari individui di cui parlo l'ho sempre pensata come te.
Faccio il possibile perchè qualcosa cambi ma non mi va di fare la riserva indiana....

Quilly, non è necessario farne parte per fare il suo gioco. E tu il suo gioco - che ti piaccia o no - l'hai fatto alla grande, non c'è dubbio.

io io

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La persona che si è definita ispiratrice del Game over si era candidata alla segreteria del PD locale. Non ha vinto le elezioni, ma non ha accettato la sconfitta. Allora promuove una iniziativa in piazza, contando sugli iscritti al PD, che risponde ufficialmente con la maggioranza del partito. Un bel casino, però i partiti sono anche organizzazione e regole. CHi non le accetta, proprio come me, ne stia fuori e non vada in giro a frignare che gli altri cattivi l'hanno guardata storto.Se chi ha organizzato il Game over, e chi l'ha sostenuto, non hanno condiviso la presenza del PD, potevano stare dall'altra parte della piazza, posto c'era, per tutti. Ma a me è parso invece che i partecipanti al Game over fossero un pò pochini, anche se nel gazebo del PD vi avevano appeso uno striscione, o sbaglio?Allora mi viene da pensare che finalmene il PD esce dalla tana e ritorna in piazza, ancora un tantino timidamente, ma va bene così, perchè di tutti quelli che hanno firmato molti erano cittadini qualunque, non i soliti noti della politica locale. E che il PD sia vivo lo dicono anche le primarie di Bologna, qualcuno ha notato che hanno votato 4.000 cittadini in più rispetto alle precedenti primarie?

Ah, a proposito, perché si vota a Bologna?

Il posto c'era per tutti? Certo andavamo davanti al MOnco in piazza.
La manifestazione sarebbe stata comunque un flop perchè era un freddo assurdo e nessuno esce di casa per andare per il corso con un tempo del genere neanche se regalano le carte da cento euro.
Però quelli del Pd hanno voluto togliere ogni dubbio.
Quello che non riesci a capire è che la manifestazione è stata organizzata a ruota da quelli del Pd per beneficiare di quei quattro stronzi in più (che c'erano) che avrebbero affollato la piazza.
Non potete giustificare questo atteggiamento arrogante e irrispettoso altrimenti siete complici.
Comunque sia si cuoceranno nel loro squallido brodo.
Dici che la Brignone non ha accettato la sconfitta?
Come si fa ad accettare la sconfitta quando la vittoria premia certa gente.....

C'è un errore di fondo Quilly.
Se c'è una manifestazione, la gente ci deve essere. Ci deve andare apposta la gente. Se non ci va è flop.
Non si può sperare nello struscio domenicale per il corso.
Non è volantinaggio.


Sono convinto che in un assolato pomeriggio di primavera la manifestazione avrebbe avuto più seguito....scemo io....

Sta a sentì.
Io il 13 vado a Juve-Inter. Se c'è il sole o nevica non me frega niente.
Se dipende dal tempo significa che non hai tutta sta motivazione, sta rabbia, sta indignazione, sta voglia de mandallo a casa etc. etc.

Oh, finalmente uno che dice le cose come stanno VERAMENTE!

Forse sarebbe anche ora, e i dati che abbiamo per le mani sono sempre più tangibili e numerosi, che si incominci a capire che la politica non può più esistere in questo sistema di cose.
Solo riformando alla radice, solo ripartendo da zero sia nella persona che nella dotazione tecnica, riscrivendo quelle che sono le regole, i diritti e soprattutto i doveri della politica, ponendo dei seri e intransigenti limiti alla spregiudicatezza della politica, solo con un cambiamento netto e decisivo si può tornare a parlare di politica e politici.
Per ora e con questo sistema, purtroppo, non ci sono speranze per noi, di riavere alla guida del paese una classe dirigente degna di rappresentare un popolo intero.
Questo è quello che penso io, e me ne dispiace davvero tanto.
Enea.

Pecore e pastore come al solito Melgaco....
Occhio pero'...1940 tutti fascisti in Piazza Venezia. 1945 tutti antifascisti a Piazzale Loreto.

quello che ha scritto Enea bartolini nbon fa proprio una piega, purtroppo... ma chi vuole il bene deve aspirare a farlo, in qualsiasi modo...partendo da zero.,Difatti per me la politica non esiste, un tempo magari era un po' diverso.Ora non la concepisco, da qualunque angolatura la si guarde non sento più parlare di tutela dei diritti dei deboli e delle diversità, questo mi infastidisce tantissimo.Non appare più da nessuna parte e ripeto, siamo tutti su questa terra e siamo quello che dimostriamo.Si sono persi questi ideali che caspita.Questo è odioso, tanto.Altro che il banchetto delle firme, si sono vereificate tutte le scelleratezze possibili in questi anni e non faccio troppi distinguo... la sinitra di buon governo è quella moderata e riformatrice, comunque vorrei superare i concetti di destra e sinistra, non servono a niente se non a chiudersi dentro astrattezze strumentalizzabili. Io sono solo avverso a tutto ciò che è centro destra o ex centro destra...a priori...ma dall'altra parte non trvo nulla a cui appoggiarmi e nemmeno mi interessa, vorrei una amministrazione piuttosto che una politica...abolirei tutti i simboli d qualsiasi tipo, fosse per me,tutte le sigle, sono tutte cose devianti , fuorvianti, astratte, nemmeno degne di essere chiamate empiriche.

C'è proprio da ripensare l'approccio di ogni singola persona al mondo, ognuno deve sempre, ogni giorno, mettersi in discussione, tenere la cresta bassa,non c'è bisogno né di supereroi , né di frustrati,che è la stessa cosa.Io ci credo finché posso fare qualsiasi cosa, si fa quello che si può , il miglior rigore personale è mettersi in discussione.

melgaco, io la guerra la guardo dal di sopra... spero sia una guerra autodistruttiva per tutti ma certe persone, una volta al potere, si mangiano la sedia, sputtanerebbero la loro decenza personale per qualsiasi motivo.Non fai ridere, sei grossolano volutamente, sgradevole volutamente, male educato non so se volutamente, squallido sei, tanto...inutile, facessi ridere... petulante.

A Bologna il Pd è il Pd.Bologna è stata il punto di partenza di un'ipotetica alternativa a quello che abbiamo ora e, alivello nazionale, i "bolognesi " hanno sempre avuto successo.A Senigallia non esiste nessun Pd,è il pc addizionato a qualche residuo cattolico. Mi pare che a Senigallia ci sia stato un abandono di massa degli ex Margherita verso APi...ci sono rimasto Guzzonato e la Sardella, non me ne vengono in mente altri.Api ha sostenuto un candidaton a sindaco esponente di rifondazione, i socialisti , formazione troppo sbilanciata avversamente al riformismo di sinistra, pure... è chiaro che qualcosa nob va, in particolar modo a Senigallia.Ci sono le stesse persone e, soprattutto, gli stessi metodi del passato.Poi... perché in Italia non si realizzano più case popolari?Eppure si costruisce ogni dove, anche se non aumenta la popolazione residenziale.Le case popolari non si costruiscono da venti anni in Italia.A Bologna il Pd ha esponenti politici, non politicanti.Abche Del Bono, depennato per una sciocchezza strumentale, personalizzata.Prodiano e docente universitario alla facoltà di Economia.

Off-topic

è anticostituzionale, minacciosa, disgustosa, dittatoriale la telefonata che ho sentito ora all'Infedele, come è osceno ciò che dice un giornalistica dell'espresso che parla di prostituzione , gioca le parole, quando non è stato ravvisato giuridicamente ancora alcun fatto, a me gira la testa...un prgramma televisivo che sovrapponeva vasistiche ad altre; ma che casino, è ora che tutti smontino le tende o qualcuno glie le faccia smontare, la costituzione si calpesta a destra e a manca, in ogni modo, la democrazia parlamentare non esiste di fatto , se non ci sono condizioni demcratiche dovrebbero provvedere altri organismi, quelli che fanno capo al Presidente della Repubblica...c'è da chiudera baracca e basta, lo stato non esiste più, né lo stato, né gli enti statali, è un disastro, ma non lo capite?
Io non voglio più queste facce davanti a me,ci sono organi preposti secondo le leggi a ripristinare la repubblica italiana o a farla nascere, non so... non c'è alcun rispetto della forma di democrazia parlamentare, non c'è rispetto dell'articolo tre, io credo ce la politica debba smontare, per un periodo,il disastro politicante equivale alla rinascita di una società già ricca di imprese , ceti sociali differenti, chi manda avanti questo paese , chi lo fda sopravvivere, dai lavoratori a chi li amministra, non fa politica partitica, la politica è solo un ostacolo, un germe della società, sto tranquillo, ma basta aprire la televisione e rendersi conto dello sfacelo a destra e manca , dello sfacelo morale e antropologico... non so che aspetta la Ue ad intervenire.Lo stato italiano è sottoposto pwer quan to riguarda tutte le materie al trattato di Lisbona... si rendano conto che l'Italia è un esplosivo problema, senza riproporre il solito ateggiamento pilatesco che ha favorito la nascita del nazifascismo in piena europa.Non è tolerabile che un Primo Ministro intervenga con vituperi ed insulti in quel modo , ma chi conduce è contento, gli insult si risolvono con le querele, basta... il conduttore è responsabile quanto berlusconi...chissenefrega d tutto, ma nessuno fa niente, è un disastro , spoecchio del disastro della società, spero in un sussulto di tanti... gli italiani certamente sono quelli di Piazza venezia prima e di Piazzale Loreto dopo, sono cittadini d un paese in via di sviluppo civile...l'Italia è congenitamente una malattia.

Per me la politica è una cosa molto semplice: i cittadini eleggono i propri rappresentanti che governano nell'interesse dei cittadini e della comunità. Che illuso che sono!
In realtà secondo me gli interessi che i politici seguono e curano quando sono seduti sugli scranni del potere sono, nell'ordine:
1) quelli di partito
2) i propri
3) quelli delle forze economiche che li sostengono
4) e per ultimo, con le briciole, quelli della collettività.
Ma parlo in generale, sia a livello nazionale (dove al potere c'è il centrodestra) che a livello locale (dove comanda il centrosinistra). Parlare di politica ormai non ha più senso, si deve parlare solo ed eslusivamente di interessi. La politica è diventata solo uno specchietto per le allodole, da tirare fuori quando si devono prendere i voti.
E questa situazione peggiora anno dopo anno.
E' ovvio che le cose vanno cambiate ma il cambiamento può arrivare solo dal basso, chi sta in alto non ha nessun interesse al cambiamento.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Simone, tu attacchi e deridi con le tue comiche sceneggiature questo PD e sinistra senigalliese praticamente da sempre.

Ma allora perche´ dentro la cabina elettorale delle amministrative li voti???

Lo dico solo perche´ e´ stato risaputamente pubblico il tuo pentimento e richiesta di scuse agli amici per aver votato questo sindaco, il giorno dopo l´elezioni su Facebook.

è il complesso della sinistra estraparlamentare e del grillismo, criticare sempre e comunque tutto e tutti per farsi vedere come i buoni e puri che potrebbero salvare il mondo ma non lo fanno perché... non gliene frega nulla e poi sono troppo occupati a scrivere poesie o fare analisi sociologiche come Grillo.
Finché la sinistra non avrà l'umiltà di cercare accordi e alleanze non si andrà da nessuna parte! Il problema è che la sinistra (anche quella extraparlamentare) è costellata di primedonne che non sono daccordo su nulla se non sul fatto di poter mettersi su un palco in bella mostra.
Sarebbe comico, ma è il dramma di questo paese!



Concordo col concetto espresso da Pindaro prima della fine del primo capoverso dopo i puntini di sospensione.

Non ho votato il Pd ho votato La Città Futura e sono iscritto a Sel.
Non mi sono pentito e non mi pare di aver chiesto nessuna scusa.
Ho votato Mangialardi a malincuore allora.
Dopo quasi un anno posso dire che tranne alcune cose su cui non sono daccordo posso dire di aver fatto bene.
Mi piace come si è mossa la giunta su quasi tutto e a mio avviso il Sindaco sta svolgendo il suo ruolo con dignità.
Degli intrighi di palazzo non so nulla, vedo i fatti e dico quello che penso.
Purtroppo sono di sinistra e cerco di collaborare come posso a migliorare la sinistra cittadina e devo dire che nel gruppo di Città Futura mi trovo splendidamente, perchè ci sono splendide persone che sono diventate amici.
Non so se le mie sceneggiature sono comiche, ma forse tu mi conosci da troppo poco tempo (un paio d'anni) per sapere che io ho sempre votato Pd in vita mia....tranne una piccola parentesi degli ultimi tre anni....
Di certo di una cosa sono certo.
E' una vera fortuna che abbiamo questo sindaco e non quello che sostenevi tu, che non si è mai fatto vedere in consiglio prima, continua a non farsi vedere in consiglio ora e pur essendo un ottimo medico nulla sa di Senigallia dando vita a delle (quelle si davvero comiche) schermaglie in campagna elettorale.....
Nessuno è perfetto caro Lorenzo, io non lo sono di certo....

Simone, non ti offendere, ma ad oggi sei l´unica persona conosciuta a Senigallia che politicamente parlando non s´e´ mai fatta capire...

Questa tua risposta denota esattamente come sei: senza idee chiare

Riguardo la mia esperienza elettorale? Hai ragione! Ma te la posso spiegare io che l´ho vissuta...non tu che ti sei basato sulle chicchiere da mercato...

La mia posizione è chiarissima.
Come tu puoi spiegare meglio di chiunque altro la mia esperienza elettorale, io posso spiegare meglio di chiunque altro la mia.
Hai detto l'ennesima ovvietà. Ognuno conosce se stesso meglio di chiunque altro.
Mi pare chiaro che hai sostenuto assieme ad altri un grande medico, un brav uomo, ma il peggior candidato sindaco che Senigallia abbia potuto presentare, ovvero uno che non aveva minimamente il polso della città.
I faccia a faccia a cui partecipava a volte sfociavano nel comico e addirittura nel grottesco,
Quindi se permetti non accetto lezioni da te.
Per quanto mi riguarda mi sono sempre collocato nell'area della sinistra, ho votato Mangialardi a malincuore allora lo ribadisco, ma ad un anno di distanza posso dire A ME STESSO di aver fatto bene, perche penso che chiunque altro sarebbe stato peggio.




logoEV