Blocco del traffico: controlli serrati con multe e telecamere

Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi 28/01/2011 -

I provvedimento contro le polveri sottili sono una cosa serie ed entreranno in vigore contestualmente a controlli e sanzioni rigorose. Parola del sindaco Maurizio Mangialardi.



Ormai è questione di ore. Non appena dalla Prefettura arriverà il nulla osta per la deviazione del traffico pesante dalla statale all’A14 (punto cardine del pacchetto anti-smog), il Comune partirà con il blocco del traffico e con tutte le altre misure conto le pm10 adottate in sinergia con i comuni di Falconara, Montemarciano, Chiaravalle e Camerata Picena.

“Il pacchetto dei provvedimenti adottati dal Comune di Senigallia, con un programma pilota a livello regionale, è una cosa serissima e come tale sarà supportato da controlli attenti e severi -annuncia il primo cittadino- ovviamente con questi provvedimenti temporanei, in vigore fino al 31 marzo, non possiamo pretendere di avere una risposta efficace contro lo smog ma è un primo passo. Sono convinto che contro le polveri sottili servano interventi strutturali che andranno a far leva sui veicoli in circolazioni, sugli impianti industriali e anche sulla politica della mobilità che deve favorire sempre di più forme alternative come l’uso di biciclette, mezzi pubblici e carpooling”. A non circolare saranno i veicoli pre Euro e Euro diesel senza filtro anti-particolato dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18. Unica eccezione ammessa per il “carpooling”, auto cioè con a bordo almeno tre persone.

Da lunedì però scattano le prime misure anti-smog che non riguardano i veicoli. Dai primi di febbraio poi il pacchetto dei provvedimenti si completerà con l’introduzione anche del blocco del traffico e con la deviazione del traffico pesante dalla statale all’A14.

“Sul rispetto dei provvedimenti saremo attenti e intransigenti -assicura Mangialardi- ovviamente sulle strade urbane un ruolo importante sarà svolto dalla Polizia Municipale che potrà contare anche sull’ausilio delle telecamere già funzionanti in città per controllare il flussi di traffico e gli eventuali trasgressori. Mi riferisco soprattutto alle telecamere in via Giordano Bruno e alla curva della penna”.

S
empre sul fronte delle polveri sottili, continua la polemica con il gruppo di minoranza Partecipazione che in consiglio comunale l’altra sera ha presentato una mozione sull’inquinamento e sui dati poco attendibili della centralina di rilevamento dell’Arpam trasferita dalla curva della Penna al parco della Cesanella. “Gli sforamenti sono un problema regionale, di area vasta -aggiunge Mangialardi- e non dobbiamo dimenticarci che è stato elevato un procedimento di infrazione nei confronti dell’Italia e le stato ha delegato alle Regioni il compito di introdurre provvedimenti per abbassare i livelli di polveri sottili”.






Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2011 alle 23:55 sul giornale del 29 gennaio 2011 - 5930 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, giulia mancinelli, senigallia, sindaco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gNP


Signor Sindaco
Lo so che non sarebbe facile, soprattutto in carenza di fondi da poterci destinare, ma non dimentichi la possibilità della metropolitana di superfice.
O quantomeno a concertare con gli altri sindaci costieri una riduzione delle tariffe FFSS per i trasporti di persone nei tratti Rimini-Ancona e Ancona-Fabriano

......intanto noi di Borgo Ribeca, dove nei giorni scorsi è stato rimosso il ponte di via po', dobbiamo sopportare il transito anche dei mezzi pesanti in quanto non ci sono sengnaletiche che ne impediscono l'ingresso per chi entra da Borgo CAtena!!!!

a parziale modifica la segnaletica è presente ma si nota poco,.... i tir passano e se ne fregano!!.....i vigili se si mettono all'inizio di lago d'orta rimpinguano le casse comunali!

Off-topic

Salve, a proposito di carpool, segnalo il sito www.youtrip.it , si viaggia anche col baratto (scambiando oggetti con viaggi). Segnalato da Aci Firenze, è da poco on-line (all'indirizzo www.carpooling-eventi.it , sezione CARPOOLING FIRENZE )il testo dell'accordo Youtrip - Aci Firenze, che prevede sconti su tanti prodotti Aci , inclusi passaggi di proprietà e assicurazioni.
BUON VIAGGIO

....Scusate sono ancora io,....con la speranza che qualcuno del Comune legge ......Via PO' , l'imbocco di via lago d'orta e via lago di bolsena con le piogge di oggi sono diventate tutte pozzanghere!!!Grazie anche a voi che pubblicate i nostri lamenti!

Buongiorno a tutti,
inizio rilevando che non è ben comprensibile "A non circolare saranno i veicoli pre Euro e Euro diesel senza filtro anti-particolato", essendo, i diesel senza FAP, quelli immatricolati prima del 2008 (compreso).

I motori a benzina, euro 1, che sarebbero consentiti, emettono, globalmente, da 4 a cinque volte gli inquinanti di un diesel euro 4 senza fap.

Se questo provvedimento riguarda ESCLUSIVAMENTE le polveri sottili (dette PM10), evidenzierei alcuni interrogativi:

1. la definzione di pm10 non menziona minimamente la sostanza dei corpuscoli, s'intende, dunque, QUALUNQUE particella corpuscolare con diametro aerodinamico inferiore a 10 micrometri, dunque anche materiale di attrito dei freni, gomme, asfalto e terra.

2. E' noto, ai chimici e agli ingegneri, che l'emissione di suddetti elementi volatili dipende anche dal peso del veicolo stesso: un camion dal peso di 20 ton emette, in fase di frenata e marcia, un particolato molto superiore a quello emesso dal motore stesso, perchè l'attrito degli pneumatici con l'asfalto è molto superiore ad un veicolo da 1 ton.

3. In questo periodo (complanare, autostrada e strade accessorie) senigallia è invasa dal traffico commerciale pesante, sicuramente responsabile (dati di punti 1 e 2) di buona parte dell'emissione PM10 durante le ore di previsto blocco (che sono quelle in cui i cantieri sono aperti).

Alla luce di queste semplici constatazioni (non addentrandomi in calcoli specifici che non verrebbero compresi dai non addetti ai lavori) vorrei comprendere con quale criterio (tecnico, democratico e sociale) si intende vietare la circolazione a veicoli diesel nuovi o seminuovi, magari da l peso di 1 tonellata e da un consumo medio di 20 km/litro, permettendo, nel contempo, la circolazione di mezzi da cantiere e, suppongo, di veicoli commerciali, molti dei quali hanno oltre 10 anni di vita (e sono tutti diesel).

Quando è noto che ognuno di questi mezzi inquina, in funzione delle sostanze, da 20 a 50 volte un'automobilina.

Tralasciando, naturalmente, al questione che un veicolo comperato meno di 3 anni fa (non ha fatto neanche la prima revisione) venga considerato inquinante.

Grazie.