Un concerto per il 133° anniversario della morte di Pio IX

PIO IX 30/01/2011 -

Ad organizzare il concerto la Venerabile Confraternita del SS. Sacramento e Crocesegnati. Il concerto per il 133° anniversario della morte del confratello e concittadino Pio IX si terrà domenica 6 febbraio ore 18.30 alla Chiesa della Croce. Al clavicembalo di Nicola Procaccini.











Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2011 alle 16:34 sul giornale del 01 febbraio 2011 - 4278 letture

In questo articolo si parla di chiesa, pio ix, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gQV


Vero Santo e vero concittadino...
Tanto che si portava dietro il personale di corte da Senigallia: http://it.wikipedia.org/wiki/Mastro_Titta

Commento modificato il 31 gennaio 2011

...e questo è il primo, adesso pazientemente attendo la "spianata" degli altri.

Ah, sia chiaro, non mi interessa il personaggio storico e questa non è minimamente una sua difesa: è solo un mio commento off-topic.

Ed il tuo problema Daniele quale sarebbe rispetto all'eventuale "spianata" di commenti degli altri?
Il mio mi pare in-topic, visto che parlo del Papa "infallibile" in oggetto.

Nella sola giornata odierna, su VS ci sono ben 3 notizie che riguardano la Diocesi, un Papa, ed un prete. Sicuro che "La spianata" non sia relativa alle notizie piu' che ai commenti?
La "Fondazione Gabbiano", inserirà anche VS tra gli orgnai di informazione della Diocesi?

Pio nono chi, quello che voleva impedire l'Unità d'Italia?
Evito di suggerire libri, tanto non legge più nessuno, quindi suggerisco un film: "in nome del papa re".


Pio IX , non si può considerare ogettivamente Pio, daniele, sei troppo parziae sempre ... pensa ala sostanza e non alla superficie, questo vale per tuti.Capo di uno stato dove vigeva la pena di morte.legete il sillabo del 1870 e commentate , ora lo trovo e lo linko e caspita se siamo tutti senigalliesi avremmo i nostri diritti di non avere sbattuti in faccia eroi...il mio simbolo è Fabrizio Traducci(parzialmente)... fatti miei, meglio di chi considero personaggio per la storia negativo.Che sia beato sono affari interni della Chiesa e non del Comune, che deve rappresentare tutti!Questo stato è laico o teocratico?Perché scriviamo sulla costituzione che ci sono due governi, quello italiano e quello vaticano che di fatto inteferisce su scelte , usi, leggi... non è San Marino, insomma.Il culto e la fede, interiori, fatti in teriori di comunità. Il terzo articolo della Costituzione, frutto della lungimirazna dei costituenti, non va più di moda?Cattolico è un fatto personale...l'etica è un fatto universale.

http://cronologia.leonardo.it/storia/biografie/papi802.htm
ecco qua,è comunque interessante, a tutti il giudizio...leggere, è interessante.Il mio giudizio è negatvo.

I papi non mi sono simpatici in genere, ma questo è stato oltre che un tiranno anche un assassino. Semmai vi sia stato un reazionario al governo della chiesa sicuramente quello è stato pio ix. Non ci dimentichiamo, per favore, dei concittadini trucidati dalle truppe pontificie a senigallia. Che la memoria sia con voi.

Daniele, l'ironia non l'ho recepita. Sarà un mio limite, ma comunque ci trovo davvero poco da ridere, in considerazione del fatto che per il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia in cui tutti si prodigano per organizzare iniziative di carattere culturale per ricordare com'e' nato il nostro paese, ci sia chi pensa di ricordare il 135°(???) anniversario della "Santa" morte del Papa che si oppose a questa Unità d'Italia.

Tieni conto che l'ironia la vedo soprattutto nel fatto che un gruppo di persone "segnate dalla croce" ritenga che la morte possa essere "Santa".
Questo si che mi fà sbellicare dalle risate...

Come sarebbe bello se la religione cristiana (ma anche le altre in generale), anzichè festeggiare anniversari di decessi, venerare strumenti di tortura (croci) e richiamare continuamente concetti orbitanti intorno alla morte, fosse invece una fede, in qualcosa di allegro, gioioso, spensierato, divertente ed proiettato verso la vita e l'uomo che la vive. Possibile che le madonnine miracolose piangono sempre (sangue per altro!) e non ridono mai!?

L'anello che accomuna i monoteismi e' la tristezza senza ombra di dubbio. I pagani e le loro divinità dai caratteri umani, erano 100 volte meglio...Almeno c'era spazio per ridere e vivere uniti e non divisi.


Ulisse, il 2 Ottobre scorso, abbiamo commemorato il concittadino Patriota simoncelli, fatto uccidere dagli sgerri di Pio IX, come capro espiatorio, per le insurrezioni che coinvolsero la città.

Qui trovi ulteriori notizie: http://uaarancona.altervista.org/blog/?p=487

Altre ancora le trovi sulla pagina Facebook del gruppo UAAR Senigallia. ;)

Il 2 Ottobre 2011, ovviamente commemoreremo ancora l'uccisone del concittadino. Tutti sono invitati fin da adesso. ;)

Off-topic

suvvia, Paul, perché annoi e offendi Daniele Sole con tutti questi FATTI? non sai che a lui i fatti non interessano ma interessano le SENSAZIONI?

a chi, come Daniele, è venuto su educato a credere che la religione crisitana fosse l'unica vera e buona e i papi fossero vicari di cristo infallibili e i preti suoi ottimi succursialisti sul territorio, pare giustamente una MANCANZA DI RISPETTO che tu TI PERMETTA SOLO di criticare le sue sensazioni e pregiudizi e OSI anche suffragare le tue critiche con FATTI. Che bella faccia tosta la tua, Paul, non ti vergogni?

Citi Bertrand Russel (un emerito coglione), citi Simoncelli (un delinquente da strapazzo), citi Jean Meslier o D'Holbach o Feuerbach o tanti altri pseudointellettuali sconoisciuti, come dice giustamente Daniele, e comunque pessimi (si capisce dal nome senza leggere anche una sola pagina di questi scrittori)

Suvvia Paul, fa basta, èsse serio e rispettoso dei dogmi imperanti della nostra cultura-pop e smetti soprattutto di portare prove alle tue critiche: è MALEDUCAZIONE nei confronti di chi non VUOLE il confronto e non concepisce nemmeno lontanamente di essere stato plagiato.

C'è un pò troppa gente che ha la presunzione di sapere quello che mi passa per la testa, mi mette in bocca parole e concetti mai detti o pensato o nemmeno condivisi, e sulla base di questo emette pre-giudizi.
E vedo anche che sono le stesse identiche persone che professano una libertà di pensiero propria, che però mal si concilia con la realtà dei loro scritti per cui chi non la pensa come loro deve per forza pensare tutto quello che loro contrastano.

Off-topic

Suvvia Pindaro...Non ti ci mettere pure tu e'!

Daniele, qualunque siano i suoi gusti in fatto di religione e filosofia, almeno sembra essere coerente. Molto piu' coerente rispetto al 99% degli altri credenti italiani, che si professano "Cattolici" ma che non si ricordano nemmeno una preghiera o un passaggio del Vangelo. Almeno lui crede (sembra), e non si tira indietro dalle argomentazioni, con i mezzi da credente che ha a disposizione. Ti pare poco, nel paese degli SCILIPOT..Ops!Credenti?

E poi non e' mica detto che chi viene educato da credente, non possa maturare col tempo un minimo di spirito critico, in cio' che viene quotidianamente spacciato per verità assoluta. Giulio Giorello, filosofo scrittore del libro "Senza Dio" per esempio, fu' studente del "capopopolo" Don Giussani fondatore di CL...E durante le lezioni, Giorello scrive che piu' Don Giussani, parlava e piu' questo perdeva fede ed interesse in dio e nella religione. Per cui, alla fine, tutto viene rimandato alla coscienza dei singoli individui, purche' questa non si lasci compromettere fino in fondo. Da Umanista, confido nel buonsenso insomma. ;)
Un saluto,





Off-topic

Se tu Caro Daniele Sole pensi di sapere cosa è scritto nei libri di Daniel Dennet o Christopher Hitchens senza averli mai letti io posso pensare di sapere cosa pensi tu anche senza conoscerti, mica li puoi avere solo tu i superpoteri (o i deliri di arroganza, scegli tu come chiamarli).
Poi scusa un po' di umiltà, perché non riesci a prendere 1 critica che sia una come un momento di crescita e devi sempre trincerarti dietro difese dei tuoi dogmi o della tua persona, dov'è la sana umiltà del cristiano che porge l'altra guancia e deve essere consapevole della propria fallacità? tsk tsk!

Fuor dalle righe io ti sto solo mostrando come ragionate voi teocon però mettendo questo modo di pensare malato al servizio di una idea che tu non accetti, solo così voi teocon (o talebani) potete vedere quanto siete intolleranti poiché finché la usate per dissimulare, attaccare, deviare, mistificare in difesa del vostro cristianismo non vi accorgete di quanto siete antidemocratici e mistificatori.

Non ho mai sentito da te una parola di accusa per i crimini commessi da Pio Nono, per i crimini contro i bambini commessi dalla chiesa, per l'abuso dell'imposizione del crocefisso nelle sale della repubblica italiana in aperta violazione della costituzione e di una delibera della Corte d'Europa. Ma che ti frega, quelli sono abusi commessi dalla tua setta, quindi tutto ok, vero? Complimenti per la morale relativista!
Come sempre -e invano- ti auguro buona riflessione!

Off-topic

quando questo Sole avrà letto uno dei libri che gli ho suggerito allora potrò considerarlo in buona fede, fino ad allora, per quello che ha scritto lui stesso offendendo e mancando di rispetto a dei grandi pensatori atei solo perché non tollera che ci sia chi non la pensa come lui, non lo considererò che in pessima fede o con tanta paura del confronto vero.
Adesso faranno una legge di reato della negazione dell'olocausto, io farei una legge per cui non si può sostenere una idea o una teoria se non si hanno prove a sostegno, a quanta gente sarebbe costretta a pensare invece di ragionare per dogmi e per preconcetti, quanto farebbe benne al progresso sociale, invece adesso la gente si fa indottrinare da piccola e poi da grande smette di ragionare recitando a memoria parole senza senso imparate quand'erano piccoli. che tristezza.

Paul Manoni

Off-topic

Daniele, premesso che personalmente non mi sento affatto chiamato in causa dal tuo ultimo commento (22.50), vorrei dirti che non si tratta di "classificare" persone sulla base del fatto che la pensano in modo diverso, e pertanto si procederebbe alla critica di queste persone. E' sulla base di questioni di principio che semmai vengono mosse delle critiche. Un eventuale "attacco" alle persone serve a poco o a niente. Attaccare le ipocrisie, le contraddizioni, le proiezioni logiche basate sul nulla indimostrabile, gli assunti, i dogmi e la pseudo morale di una religione. Questo si ha l'obbligo di fare, quando una religione presuntuosa, con le sue convinzioni fallaci e superate, va a ficcare il naso nella vita dei cittadini, nella politica e nelle leggi di un "Libero Stato"...E se lo stato e' davvero libero, allora non ci devono essere privilegi esclusivi per pochi. Tantopiu' credi in Gesu', tantopiu' il suo ideale di ugualianza di tutti gli uomini, dovresti seguire. Dove la vedi in Italia un'ugualianza di trattamento nei confronti di confessioni filosofico-religiose???

Ognuno è libero di ricordare il concittadino che preferisce.
Pensa che c'è chi ha scelto Mario Fiore come Senigalliese del 2010!

Ognuno e' libero di ricordare chi vuole, ma mi si permetta di dire che il concetto di "Santa Morte" e' davvero di cattivo gusto.
Ognuno e' libero di ricordare chi vuole ed ognuno e' libero di esprimere il proprio giudizio. Quello e' il mio.
Mario Fiore per fortuna camperà ancora parecchio, visto che pare stia facendo il suo lavoro. Quindi non vedo l'analogia che possa esserci tra il ricordare un "infallibile" morto inventore del dogma della nascita da madri vergini, e scegliersi un vivo per un concorso.
Cataloghiamo questa mia cecità, come un mio ennesimo limite.
Un saluto,

Off-topic

Paul, mi sa che non hai colto la mia ironia. :-) Fa nulla.