Jesi: faceva compere con una carta di credito clonata, in manette nigeriano

sequestro di carta di credito clonata 03/02/2011 -

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Jesi hanno arrestato un 31enne nigeriano, O. D., regolare e residente nel fermano, per utilizzo di carte di credito clonate.



Il giovane si era recato in un negozio specializzato nella vendita di elettrodomestici e attrezzatura informatica. Qui ha scelto due computer portatili ed ha provveduto a pagarli.

L'operazione però è sembrata strana al commesso. Il 31enne ha mostrato diverse carte di credito e con ognuna ha tentato il pagamento fino a quando ne ha trovata una che è stata accettata dal lettore del negozio. Intanto il commesso aveva allertato il 112. I militari sono intervenuti ed hanno bloccato il giovane, che alla loro vista aveva tentato di fuggire.

Sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di dieci carte di credito tutte a lui intestate e clonate. I due computer acquistati sono stati restituiti al titolare del negozio. Il nigeriano era già stato arrestato per lo stesso reato a Civitanova Marche. Giovedì mattina è comparso davanti al giudice che lo ha condannato ad un anno.








Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2011 alle 19:34 sul giornale del 04 febbraio 2011 - 1058 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, jesi, computer, carta di credito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/g16





logoEV