Un prete per amico: un libro sulla vita di don Enzo Formiconi

Un prete per amico 3' di lettura 02/02/2011 -

Scrivo queste righe e mi sento molto “partigiano”. Ammetto di più: sono stato tra coloro che hanno realizzato queste 300 pagine. Ho lavorato l'anno scorso e tutt'ora m'impegno per far conoscere, soprattutto a Senigallia questo volume “Un prete per amico”.



Il libro è in circolazione da oltre un mese; tante persone lo hanno già avuto ma, avendo scelto l'agevole sistema di stampa e vendita on-line, su questo sito ilmiolibro.kataweb.it ognuno può procurarselo come e quando vuole.

Perché recensire, o pubblicizzare, un libro sulla vita di un prete? Come mai dovrebbe interessare tanto i senigalliesi?

Don Enzo è stato quel prete che, allora rettore del seminario, fece entrare tra quelle mura Mario Giacomelli, armato di macchina fotografica. Così sono nate le foto dei “pretini”, quelle che oggi si vedono in tutto il mondo. Pochi, anzi pochissime persone però sanno che il primo a “pagare” per quelle immagini fu proprio il giovane don Enzo Formiconi, subito rimosso dall'incarico. A quei tempi, sembrava scandaloso permettere un servizio fotografico del genere in un luogo di formazione di giovani preti.

Don Enzo prete conciliare, laureato in scienze naturali a Pisa, ha avuto poi una vita ancor più intensa e sempre di profonda e qualificata testimonianza. Assistente al Policlinico Gemelli di Roma, poi all'ospedale Bambin Gesù di Palidoro. Punto di riferimento per tante ragazze madri, docente esemplare per ben sei anni nelle scuole di due sperdute missioni del Congo, laddove ebbi la ventura d'essere anch'io all'alba degli anni '70. Andare in quei tempi, per due anni ininterrotti, in mezzo ai Pigmei, nella foresta equatoriale, era davvero una piccola impresa da Robinson Crusoè.

Questo è un libro di oltre trecento pagine che raccoglie testimonianze, ricordi, narrazioni e documenti che vedono presenti, anche nelle immagini, tantissimi senigalliesi.
E' un libro che non viene “venduto”, ma distribuito a condizione che sia fatta un'offerta da destinare alle scuole della missione di Mambasa, in Congo. La missione in cui ha lavorato don Enzo e per la quale lui ed i suoi amici hanno sempre assicurato risorse e sostegno nel corso degli anni, fino ad oggi.

Chi ne volesse sapere di più non ha che aprire questo blog mambasa.blogspot.com/. Navigando anche poco avrà subito un'immagine della realtà africana e degli sforzi che si fa per rispondere all'imperativo che a noi piace sempre ricordare:” la prima carità è l'educazione”.
Come educare però senza risorse materiali e senza uomini?

La strada tracciata da don Enzo suggerisce molte soluzioni. E' bene ripercorrerla anche con questa lettura, facile e possibile per tutti. Il libro si trova anche nelle principali librerie cittadine ed è comunque consultabile anche nelle biblioteche.

Per avere il libro ci si può rivolgere anche a:
Paolo Formiconi – via Tagliamento, 2/A – I 60019 Senigallia (AN), tel. 071.7929694, e-mail: pformiconi@libero.it
Gianluigi Mazzufferi - strada del Cavallo 88 - I 60019 Senigallia (AN), tel. 071.7923218, e.mail: gianluigi.mazzufferi@tin.it

Per l'offerta relativa al libro, che sarà destinata alla scuola della missione di Mambasa in Congo, è possibile bonificare la somma con le seguenti modalità:
Beneficiario: PAOLO FORMICONI
Descrizione Bonifico: LIBRO DON ENZO
IBAN: IT 57 N 01005 21300 000000000522
Banca Nazionale del Lavoro – Senigallia – conto corrente numero 522








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2011 alle 21:57 sul giornale del 04 febbraio 2011 - 2729 letture

In questo articolo si parla di cultura, gianluigi mazzufferi, enzo formiconi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gYV


Interessante...

Anche l'aneddoto del siluramento di Don Enzo, a causa dello "scandaloso" servizio fotografico sui pretini fotografati da Giacomelli.

Sarebbe il caso di dargli un'occhiatina...quantomeno per provare a scoprire come il buon Don Enzo riusciva a conciliare la sua vita da prete legato necessariamente ai dogmi, con la sua laurea in scienze naturali, legata necessariamente alle evoluzioni delle varie specie animali, vegetali ed umane.

Tentato dalla curiosità derivante dall'ottima ma breve recensione - le cose coinvolgenti ed interessanti durano sempre troppo poco purtroppo - probabilmente trovero' modo e tempo per recuperare e leggere il libro...Spero!


Off-topic

Non ho letto l'articolo, vorrei fare un'integrazione per paul, valga quello che valga non importa...Mazzuferi era esponente storico del movimento radicale a Senigallia.Io non trovo riferimento nei pochi radicali senigalliesi per alcun motivo o causa, per cronaca... insomma, non mi interessano.Ricordo che Mazzuferi nel '94 fu alla ribalta come portavoce del Comitato del Cavallo, che si batteva per la rimozione di un ripetitore Omnitel proprio in cima alla collina della strada del cavallo,la battaglia ebbe successo.
Poi chiedi ai fratelli Scaloni su Mazzuferi.Lo conoscono.Loro sicuramente ti sapranno informare meglio di me.

Off-topic

Strano, per uno che pensa che tutti i preti siano marci pedofili...




logoEV