Maiolati Spontini: chiese spente per 'M’illumino di meno' venerdì 18 febbraio

Stemma del Comune di Maiolati Spontini 1' di lettura 16/02/2011 -

Chiese, musei e palazzi comunali spenti, ma anche illuminazione pubblica ridotta del 30 per cento. E’ il modo scelto dall’assessorato all’Ambiente del comune di Maiolati Spontini per dire sì all’appello lanciato dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su radio Rai 2. Anche quest’anno, dunque, l’Amministrazione aderisce all’iniziativa “M’illumino di meno”, finalizzata a proporre una grande giornata di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico.



Venerdì prossimo (18 febbraio) luci spente o abbassate anche nel territorio comunale per “dare un segnale – spiega l’assessore Fabrizio Mancini – su come si possa risparmiare elettricità, anche in ambito domestico, e su come sia importante una riflessione comune sull’utilizzo delle risorse energetiche”.

Il Comune, che fra l’altro fa parte dell’associazione dei Comuni virtuosi, venerdì dalle 18 alle 19,30 ridurrà del 30 per cento la potenza dell’illuminazione pubblica di alcune vie mentre spegnerà del tutto le luci esterne di alcuni edifici tra i quali il museo Spontini, il teatro, le chiese di Santo Stefano e della Cancellata del capoluogo, e la chiesa Cristo Redentore e l’abbazia Santa Maria di Moie.

L’assessore Mancini ci tiene a ricordare come l’Amministrazione si sia distinta, in questi anni, per precise politiche di attenzione all’ambiente e al risparmio energetico, come dimostrano l’installazione dei pannelli solari nelle scuole e la recente sostituzione delle lampade votive dei cimiteri con altre a led, con un risparmio stimato che si aggirerà sugli 8 mila euro all’anno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2011 alle 16:50 sul giornale del 17 febbraio 2011 - 4421 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, m'illumino di meno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ht8





logoEV