Nonostante i tagli la Fondazione Pergolesi Spontini collabora con Ascoli

Fondazione Pergolesi Spontini 24/02/2011 -

In un momento di tagli al mondo dello spettacolo, la Fondazione Pergolesi Spontini ha creato una collaborazione con Ascoli Piceno ed il Teatro Ventidio Basso per produrre lirica ed ottimizzare le risorse. Prima produzione, Traviata di Giuseppe Verdi, in scena mercoledì 23 e venerdì 25 marzo alle ore 20,30 al Teatro Ventidio Basso in apertura di Stagione Lirica, nell’allestimento andato in scena a Jesi, Napoli, Genova, Valencia, Fermo, Treviso, Brindisi. La regia è di Henning Brockhaus, la direzione di Giampaolo Maria Bisanti. Violetta è interpretata da Irina Dubrovskaya, Alfredo è Leonardo Caimi. Scene di Josef Svoboda.



La stagione lirica 2011 al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno avrà una importante novità: l’accordo del Comune di Ascoli Piceno con la Fondazione Pergolesi Spontini per la gestione della stagione lirica per il triennio 2011/2013. La collaborazione vedrà il Comune di Ascoli in stretto contatto con la Fondazione Pergolesi Spontini, per allestire due titoli l’anno. L’intesa consentirà di portare in palcoscenico comuni produzioni operistiche nella prospettiva della razionalizzazione ed ottimizzazione delle risorse garantendo al contempo alta qualità artistica.

La stagione lirica 2011 del Teatro Ventidio Basso, con l’organizzazione e la direzione artistica della Fondazione Pergolesi Spontini, inaugura mercoledì 23 marzo alle ore 20.30 e venerdì 25 marzo stessa ora, con La traviata di Giuseppe Verdi. Si tratta della celebre “traviata degli specchi” con le scene di Josef Svoboda e la regia di Henning Brockhaus, vincitrice del Premio Abbiati 1992. L’allestimento originale di proprietà dell’Associazione Arena Sferisterio di Macerata è riprodotto ad opera della Fondazione Pergolesi Spontini, con la riduzione dell’allestimento scenico a cura di Benito Leonori ed i costumi di Giancarlo Colis. Giampaolo Maria Bisanti dirige la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana, il Coro “Ventidio Basso” è diretto da Carlo Morganti.

Questo allestimento riprodotto ad opera della Fondazione Pergolesi Spontini è andato in scena al Teatro Pergolesi di Jesi, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Carlo Felice di Genova, Palau de les Arts “Reina Sofia” di Valencia, Teatro dell’Aquila di Fermo, Teatri S.p.A di Treviso, Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi.

Gli interpreti sono Irina Dubrovskaya (Violetta Valery), Leonardo Caimi (Alfredo Germont), Simone Piazzola (Giorgio Germont), Daniela Innamorati (Flora Bervoix), Mariangela Marini (Annina), Roberto Jachini Virgili (Gastone), Mattia Denti (Dottore Grenvil), Mihail Dogotar (Barone Douphol), Davide Bartolucci (Il Marchese d’Obigny), Massimiliano Luciani (Giuseppe), Davide Filipponi (Un domestico di Flora), Alessio De Vecchis (Un commissionario).

La vendita dei biglietti inizierà da sabato 26 febbraio presso la Biglietteria del Teatro Ventidio Basso. Biglietti da 20 a 60 euro.

GIAMPAOLO MARIA BISANTI ha debuttato 21 titoli operistici e diretto più di 400 concerti sinfonici in Italia e all’estero. Nel novembre 2010 ha diretto la Butterfly a Kyoto, Osaka e Kobe, in Giappone; a dicembre ha diretto alla San Francisco Symphony Orchestra e nel febbraio 2011 è nuovamente a San Francisco per alcuni concerti con i solisti della San Francisco Company.

HENNING BROCKHAUS ha firmato regie di successo nei principali teatri del mondo, con riconoscimenti di prestigio tra i quali due Premio Abbiati, per La Traviata e per El Cimarrón di Henze. Nel 2010 e nel 2011 firma le scene di Traviata al NCPA National Centre for the Performing Arts di Pechino.

IRINA DUBROVSKAYA, soprano, è nata a Ust-Ilimsk, in Siberia. Nel 2008 debutta in Italia al Ravenna Festival in Traviata. Tra gli impegni recenti, Traviata a Savona e al “Carlo Felice” di Genova, I Capuleti e i Montecchi di Bellini alla Estonia Concert Hall di Tallinn.

LEONARDO CAIMI, tenore, ha vinto nel 2002 il Concorso “Toti dal Monte”. Nel 2010 al Festival della Valle D’Itria è Errico Settebellizze, nella prima ripresa mondiale dell’opera Napoli Milionaria di Nino Rota, al Festival pucciniano di Torre del Lago è Pinkerton in Madama Butterfly. A febbraio ha cantato Alfredo ne La traviata al National Centre for the Performing Arts (NCPA) di Pechino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2011 alle 12:30 sul giornale del 25 febbraio 2011 - 827 letture

In questo articolo si parla di cultura, teatro, jesi, fondazione pergolesi spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hLw





logoEV