Sosta identica per tutti gli invalidi? I controlli li fa l'A.L.A.

parcheggi invalidi 2' di lettura 12/04/2011 -

Il permesso di sosta per invalidi ha le stesse regole per tutti gli invalidi ? Il sottoscritto si permette di girare questa domanda agli addetti ai controlli perché, purtroppo, si sente vittima di una situazione non troppo chiara. Vado al dunque spiegando cosa mi è accaduto nelle ultime ore.



Munito di apposito certificato medico rilasciatomi dal mio medico oncologo curante (dott. Massimo Marcellini) e di altrettanto apposito certificato che dichiara il sottoscritto titolare di invalidità civile al 100%, mi sono recato dal medico legale dell’Asur di Senigallia per ottenere il rinnovo del permesso di sosta per invalidi. Per ottenere questa concessione temporanea (che ha abitualmente la durata di un anno) ho anche pagato una quota in denaro come tassa ma, nonostante il suo personale dispiacere, la dirigente medico responsabile Ada Agostini, non mi ha rilasciato il contrassegno richiesto. Il motivo indicato nella risposta Asur parla di “assenza di una capacità deambulatoria sensibilmente ridotta”. Eppure nel certificato dell’oncologo del 9 marzo scorso si legge che “il paziente non è in grado di compiere lunghi tragitti a piedi, in particolare a causa di dolori addominali”.

Condizione che il dott. Marcellini, stimato e serio professionista, non si è sicuramente inventato ! Ed il fatto di essere titolare di invalidità civile al 100% non ha alcun significato ? Evidentemente per la normativa vigente del codice della strada è così e non ha valore nemmeno che il sottoscritto accusi una sensibile riduzione della capacità deambulatoria a causa – come indicato nell’elenco delle patologie necessarie per il rilascio della certificazione necessaria alla concessione del “contrassegno invalidi” – di malattie neurologiche, malattie dell’apparato osteoarticolare, malattie dell’apparato cardiocircolatorio, malattie dell’apparato respiratorio, malattie nefrologiche. Purtroppo il sottoscritto, a causa dei mali (n.3 interventi per TUMORI) con le quali è costretto a convivere da anni, accuse sintomi più o meno gravi per ognuna delle malattie sopra indicate. Però, nonostante i certificati e nonostante la lunga storia di interventi chirurgici per tumore, non ho potuto avere il rinnovo per la sosta invalidi a Senigallia.

Non credo proprio di meritare tutto questo. Ma se gli organi competenti decidono che sia così, allora da questo momento lancio una sfida / battaglia per cercare di ottenere per l’ennesima volta giustizia. Da oggi mi impegnerò a controllare tutti coloro che hanno questo permesso e verificare se hanno tutte le condizioni per ottenerlo. Scatterò fotografie, chiederò informazioni, mi documenterò sul fatto se siano veramente invalidi e, naturalmente, segnalerò eventuali anomalie a chi di competenza. Nel frattempo mi auguro che tramite questo comunicato stampa, chi di dovere ed in generale in cittadini senigalliesi possano riflettere su una situazione che, perlomeno, merita di essere definita poco chiara.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2011 alle 16:04 sul giornale del 13 aprile 2011 - 1628 letture

In questo articolo si parla di attualità, a.l.a., carlo montanari, parcheggi invalidi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jxv


Tonyo

Voglio essere solidale con te anche se non ti conosco, e soprattutto vorrei farti notare che spesso, dove dovresti parcheggiare tu, c'è il "macchinone" di turno, che quarda caso non prende mai una multa,e non viene mai portata via.
Unico consiglio, attento a prendere dati e fare foto..informati per non avere problemi con la privacy.

Sig. Montanari sono anchio un portatore di handicap.
sta portando avanti una causa persa,
ho passato come lei le forche caudine del rilascio permesso invalidi
con risposta negativa .
Ho, come fara' lei, fotografato inviato informato chi di dovere, ma dal 2007 nessuna risposta anzi con mio profondo stupore noto che sono aumentati in numero considerevole tali permessi, e osservo con amarezza
chi approfitta di tale agevolazione,(Di sicuro con complicita laureate) addirittura corrono .
Posso dirle che quando ero autorizzato alla sosta
mi hanno sfregiato la macchina ben 5 volte .
Sempre al parcheggio di Piazza Saffi
Le auguro buona fortuna .




logoEV