Corinaldo: muore in casa di un amico, ancora un caso di malore fatale

ambulanza 1' di lettura 15/04/2011 -

E' stato colto da un malore improvviso mentre si trovava a casa di un amico, a Corinaldo. Si è accasciato al suo ed è morto.



A perdere la vita è stato questa volta è stato Pierpaolo Bordi, 25enne di Ostra Vetere, che si era recato a casa di un amico a Corinaldo. Il giovane ha accusato un malore mentre si trovava a casa di un amico, anche lui con precedenti legati all'uso di droghe. Ed è stato proprio l'amico a lanciare l'allarme al 118 per chiedere aiuto. Sul posto è intervenuto il 118 di Senigallia e di Corinaldo ma all'arrivo dei sanitari il giovane era già morto. A nulla sono valsi i disperati tentativi di rianimare il giovane. Nell'abitazione sono arrivati anche i Carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione, il malore fatale sarebbe legato ad un arresto cardiaco. Resta ora da capire se la morte sia stata provocata dall'assunzione di droghe o farmaci e per questo è possibile che sul corpo del giovanesarà eseguito un esame autoptico. La notizia della morte di Pierpaolo si è subito sparsa nei due paesi lasciando tutti sotto shock. A Ostra Vetere, dove il giovane viveva, ma anche a Corinaldo che frequentava spesso e dove aveva collaborato anche all'organizzazione di varie feste di paese.






Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2011 alle 23:55 sul giornale del 16 aprile 2011 - 2902 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ostra vetere, giulia mancinelli, riccardo silvi, corinaldo, ambulanza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jIK


Off-topic

Ancora la famiglia sta piangendo la morte del padre ed ora piange quella del figlio pierpaolo!! una famiglia distrutta dal dolore. Come vi permettete di scrivere queste falsità? queste calunnie? avete le prove che pierpaolo abbia avuto un passato da "tossicodipendente?". Non basta quello che la famiglia sta passando? Il giornalista deve dare la notizia e non condirla di opinioni personali o di "sentito dire". Gettare fango su una pesona che non c'è più e sulla sua famiglia. Se anche per assurdo avesse avuto un trascorso legato alle droghe, c'è bisogno di renderlo pubblico in questa circostanza solo per rendere la notizia più "piccante"??? VERGOGNATEVI!!!!

morenaditommaso@libero.it

Off-topic

Vedo in questa notizia tutta la crudeltà di voi giornalisti nel mettere in evidenza e nel insinuare l'uso di droghe del povero deceduto prima ancora di un referto medico che lo confermi.Trovo privo di ogni sensibilità e di rispetto nei con fronti dei familiari .So già che questa mia non verrà pubblicata ma son madre e posso capire questo ulterire dolore gratuito
DiTommaso Morena di Senigallia

Off-topic

Tipico. Succede qualche cosa che non ci piace e, piuttosto che interrogarci sulle cause o fare qualcosa che perché non succeda più niente di simile, preferiamo dare la colpa ai giornalisti che ce la raccontano. Comodo.

Continuate pure a vivere con la testa sotto la sabbia! Io preferisco leggere le notizie vere, anche quando sono dolorose.

Off-topic

Morena, Chattosilvesto, capisco il vostro dolore e quello della famiglia. Dopo la vostra segnalazione ho effettuato le opportune verifiche, benché non avessi motivo di dubitare del lavoro dei miei colleghi. Purtroppo la notizia che Pierpaolo abbia avuto precedenti legati all'uso di droghe è confermata, non si tratta di insinuazioni.

Mi sono anche chiesto se era il caso di aggiungere questo dettaglio. Abbiamo scritto le cose belle della sua vita, come l'organizzazione delle feste di paese, è giusto scrivere anche le cose meno belle, anche se non ci piacciono e fanno male.

Off-topic

Facciamo un accorato appello alla professionalità dei giornalisti che devono fare INFORMAZIONE e non GOSSIP.Se essere trovati in possesso di Hashish a 16 anni delinea un passato da tossicodipendente....
Pierpaolo ha già perso la vita,lasciamogli la dignità.

Off-topic

L'articolo si poteva scrivere molto meglio, così com'è sembra la classica morte di un tossicodipendente; non conosco questo povero ragazzo, ma credo che da parte della stampa si sia persa la minima forma di prudenza e di rispetto. In futuro ci sarebbe stato eventualmente spazio per approfondimenti più specifici, ma in questa fase si poteva rimanere di più sul generico: fino all'autopsia nessuno conoscerà il motivo della morte quindi sottolineare in questa fase gli eventuali (più o meno importanti) problemi di droga avvenuti nel passato significa orientare l'opinione pubblica in una direzione molto precisa. In presenza della morte ci vorrebbero un po' più di discrezione, di rispetto e sensibilità.

Off-topic

Mi spiace molto per Pierpaolo, per la su famiglia e per l'amico che lo ha visto morire.

A mio giudizio l'articolo è scritto bene, o meglio: normale. Non si danno sentenze, non si condanna l'azione, non si insinua proprio nulla.

Si raccontano i fatti e lo si fa nella maniera più distaccata possibile, come prevede la professione.

Io non sono una giornalista ma rispetto a tante altre realtà sono convinta che questa di VS sia inimitabile.

Per l'imparzialità, l'obiettività e soprattutto la democrazia.

Alle persone che si lamentano, che insultano, che attaccano questi giornalisti vorrei solo ricordare che fra i vari Vergogna e "A lavorare" dovreste metterci un ringraziamento per la possibilità datavi di scrivere la vostra opinione.

Quanto sarebbe facile per la redazione censurarvi, oscurarvi, ignorare le vostre opinioni. Come del resto Fanno i cartacei che non pubblicano mai un commento dei cittadini, delle famiglie o di chiunque altro.

Un giornale che pubblica anche gli insulti che riceve, anzi li spiega e cerca di confrontarsi (come ha fatto il signor Pinti) è segnale di grande responsabilità e partecipazione.

Forse un esempio unico.


Ce ne fossero di Vs nel mondo dell'informazione

Generalmente per capire se un articolo è scritto bene o male lo divido in pezzi e lo pongo in domande.

E' vero che è morto a Corinaldo? E' vero che era di Ostra Vetere? E' vero che ha avuto un passato da tossicodipendente? E' vero questo? E' vero quello?

Se le risposte sono tutte positive, come mi è sembrato in questo caso, non capisco il motivo di prendersela con i giornalisti.

Ma forse a qualcuno piacciono i giornalisti che scrivono solo delle disgrazie di gente che non conosciamo. Allora leggiamo tutto per bene, ci facciamo una nostra opinione e poi andiamo al bar a parlare con gli amici di "quello che è morto", con la coscienza pulita perchè tanto non lo conosciamo.

Off-topic

Grazie per il tuo attestato di stima GiuliaCroce. Mi ha commosso.

Ad onor del vero devo dire che i primi due commenti sono stati pubblicati diverse ore dopo il loro inserimento. ci abbiamo ragionato un po' prima. E c'era anche un terzo commento sullo stesso tono, ma essendo comletamente anonimo non lo abbiamo pubblicato.

Off-topic

Matteo io ancora non so per cosa è morto il mio amico Pier. Se fosse stato appurato fin dall'inizio che sia morto per droga andava bene scriverlo... ma cosi' me lo fate passare da classico tossico che muore per droga ma ti dico una cosa Pier non si faceva, mi aveva detto che aveva pure smesso da tempo di fumare le cannette.Pier era un mondo di sensibilità, un artista orafo e diciamo che non ha fatto solo le festicciole nei paeselli di cose belle nella vita. Pier era uno dei miei migliori amici sempre col sorriso anche quando era giu' di morale,
una persona che avrebbe dato via il culo per la gente. Scrivere questo non è fare cronaca è mandare un messaggio moralista ai perbenisti cosi' che possano dire: "aaah vedi?? è morto perchè si drogava sto tossico" non è cosi'. E tra poco lo sapremo di certo. Concludo dicendo che sicuramente Pier si sta facendo una risata a leggere tutte ste che scrivete su di lui. Chiudo.

Off-topic

Daltronde in Italia quando un retao viene commesso da un cittadino di origine straniera i titoli sono "Extracomunitario arrestato!".
Perchè invece non si scrive "Pinco Pallino arrestato!" ?
La verità è che dovete vendere articoli e copie e per questo non vi fate scrupolo delle vite degli altri, continuare a negarlo, barricandovi dietro alla professionalità giornalistica e al dovere di cronaca, vi rende ancora più colpevoli di insensibilità e poco rispetto per il prossimo.
E chi si sente offeso è perchè ha la coscienza sporca.

Off-topic

Una volta che è stata adombrata la possibilità che una morte improvvisa è dovuta a uso di droga, è fatta. Tutti lo crederanno anche se l'autopsia lo escluderà. Hai voglia poi a pubblicare una eventuale smentita... Nessuno legge due volte con la medesima curiosità (un po' morbosa) la stessa notizia.

Sì, Michele, sono d'accordo coi due commentatori iniziali: si poteva evitare! Se non si vuole alimentare un impietoso chiacchiericcio, si poteva proprio evitare.

Off-topic

Parlare di giornalisti mi sembra un po forzato

Off-topic

Concordo pienamente con la sig.ra Morena e con Chattosilvestro; con lo scrivere che il ragazzo aveva dei precedenti per uso di droga (senza nemmeno specificare che tipo di droga) si insinua colpevolmente il germe del sospetto e si indirizza il lettore a deduzioni affrettate.
Non conoscevo il ragazzo personalmente, ma sentito quant'era amato e stimato da tutti quelli che hanno avuto il piacere di frequentarlo, la notizia è solo che è morta una persona in gamba.

Off-topic

Condivido ogni singola parola che hai scritto Riccardo. I giornalisti dovrebbero limitarsi a riportare esclusivamente i FATTI DI CRONACA senza aggiungere supposizioni bieche e infondate atte a dirottare altrove l'attenzione dei lettori speculando così sul dolore di chi, in questo istante, soffre la morte di una persona cara. Il passato di Pierpaolo non è cosa da rendere pubblica per il semplice gusto di "condire un articolo". Avreste fatto più bella figura se aveste taciuto... questo per il rispetto di Pier, dei familiari e degli amici.

Off-topic

I giornalisti dovrebbero limitarsi a riportare esclusivamente i FATTI DI CRONACA senza aggiungere supposizioni bieche e infondate atte a dirottare altrove l'attenzione dei lettori speculando così sul dolore di chi, in questo istante, soffre la morte di una persona cara. Il passato di Pierpaolo non è cosa da rendere pubblica per il semplice gusto di "condire un articolo". Avreste fatto più bella figura se aveste taciuto... questo per il rispetto di Pier, dei familiari e degli amici.

riccanna

Off-topic

La mia esperienza riguardo le "verità" che leggiamo è piuttosto negativa, ho vissuto in prima persona quella che possiamo definire una vera e propria aggressione mediatica ed il giornalista in questione non solo "condiva" la notizia ma riportava anche i dati sbagliati: quando si parla di notizie locali non hanno certo risonanza e per farle risuonare si usano tutti i mezzi possibili, anche dicendo inesattezze tanto poi le smentite non le legge nessuno ...(se vengono pubblicate)


Ma se, frugando, nella tua giacca, scoprissi che…
Dietro il portafoglio, un cuore, ancora, c’è!
Amico, cerca me!! by Renato Zero


Il problema caro matteo è che questa è una notizia presentata in modo distorto. Per questo noi che lo conoscevamo bene ci stiamo arrabbiando! Si dà per palese una cosa che non lo è affatto! Vuoi la verità? E allora aspetta che ci sia una verità!




logoEV