Ponte Garibaldi-Portici Ercolani, attraversamento pedonale pericoloso: la segnalazione di un cittadino

portici ercolani 1' di lettura 09/08/2011 -

Un lettore interviene in merito all'incidente stradale avvenuto martedì mattina lungo i Portici Ercolani.



Per l’ennesima volta, ho perso il conto da inizio anno, una signora è stata investita sull’attraversamento pedonale che dal ponte Garibaldi porta ai Portici Ercolani. In quel tratto di strada non è presente segnaletica verticale che avverta della presenza di strisce pedonali, oltretutto nella parte centrale della carreggiata le strisce sono completamente assenti. Gli automobilisti che girano da ponte Garibaldi lungo i portici si trovano nella maggior parte dei casi gli ignari pedoni che attraversano la strada. In molti potranno obbiettare che l’attraversamento è presente da un sacco di tempo e quindi dovrebbe essere ben conosciuto ai più, peccato però che l’ investitore di questa mattina era straniero, spagnolo se non ho visto male, e quindi in condizioni così precarie di segnaletica stradale era pressoché impossibilitato ad immaginare che ci fosse un attraversamento pedonale.

Sono anni che accadono fatti come quello di martedì mattina fortunatamente ancora non c’è scappato il morto, ma l’attraversamento continua ad essere in una posizione davvero pericolosa, non capisco che cosa osti a spostare le strisce pedonali nell’altro angolo del porticato (quello con via Testaferrata) ponendo della segnaletica sufficiente e magari anche dei dossi per far rallentare le autovetture (sempre se conforme al codice della strada). Chiedo quindi a tutti i lettori di Vivere Senigallia, prima che qualcun altro o noi stessi possiamo ritrovarci coinvolti in un incidente, commentino queste mie righe per portare all’attenzione di chi di dovere un problema importante ma con una soluzione semplicissima e soprattutto a costo vicino allo zero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2011 alle 18:30 sul giornale del 10 agosto 2011 - 3924 letture

In questo articolo si parla di attualità, incidente, portici ercolani, giorgio quadraroli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/oiQ


Hai già scritto al Sindaco e la risposta che hai ricevuto non mi è piaciuta per niente.
Concordo con te che basta solo la volontà e un po' di vernice e costo zero considerando che le strisce sono da rifare.
Quello che manca a questa amministrazione è capire le cose più elementari.
Spero che questa volta ti stiano a sentire.
Daniele Marchetti

Condivido e sottoscrivo in pieno l'articolo di Giorgio Quadraroli.
Se ricordo bene il mese, marzo di quest'anno, durante l'incontro Giunta-residenti del rione porto, ho sottoposto la questione della scarsa visibilità di alcuni attraversamenti pedonali al Sindaco (era presente anche l'assessore ai ll.pp.) e tra questi proprio quello luogo dell'incidente.
Questa mattina passandoci ho notato i segni a terra tipici dei rilievi di un incidente: detto e fatto tanto che mi ero ripromesso nei prossimi giorni di fotografare le condizioni delle strisce pedonali per sensibilizzare ulteriormente l'A.C.
Anticipo che un altro attraversamento pericoloso è quello alla fine dei portici Ercolani: per chi, con direzione monte-mare, svolta a sinistra per andare in P.za Simoncelli la presenza delle strisce non è assolutamente segnalata prima della svolta a sinistra.
Ben venga la campagna di sensibilizzazione dei giovani (lessi tempò fa sui cartelli luminosi il messaggio di una ragazza di 17 anni che consigliava l'uso delle strisce pedonali nell'attraversare le strade) ma se le condizioni ambientali son queste la questione sii complica.

Basterebbe incollare sul selciato delle striscie pedonali antisdrucciolo, ce ne sono vari tipi in commercio, e relativi doppi cartelli ai due lati del Ponte Garibaldi con freccia a sinistra e il problema sarebbe risolto. Poi stà alla sensibilità di chi ci amministra provvedere in tal senso. Essendo nel periodo ferragostano, probabilmente si pensa di più alle presenze turistiche estive che ai problemi dei cittadini.

I pedoni non possono fareaffidamento sul buon senso degli altri...nessuno deve essere e può esssere ignaro ce tutto è una giungla, altrimenti vivremmo in un mondo ovattato , in un Eden che non esiste.

Cesanella, zona Pizzeria Mawari....strisce pedonali non segnalate......e penso che l'elenco potrebbe allungarsi.....

Condivido e sottoscrivo in pieno (tranne la "sgrammaticatura" dell'interveno)

Proprio ieri sera ho visto i segni bianchi a terra, non sapevo dell'accaduto ma non ho potuto fare a meno di notare di notare che le strisce pedonali sono praticamente assenti. Stiamo parlando di passaggi ad alta densità pedonale ed elevato traffico. Ma deve essere il cittadino a far notare queste cose? Non c'è nessuno addetto a controllare le strade? Secondo me i passaggi pedonali sono una priorità, da tenere in ordine, segnalare e come si diceva, da mettere eventualmente in posti più sicuri. Visto il traffico i città in questi giorni? Ricordate che detti passaggi vengono usati anche da bambini ed anziani, che per vari motivi hanno soglie di attenzione più basse e vanno tutelati. I turisti(che da noi non mancano), non conoscono la città, da dietro gli impazienti strombazzano accrescendo il senso di disorientamento ed alla fine il meno visibile è il pedone o il ciclista. Ovvio poi che anche molti cittadini hanno poco rispetto di chi non viaggia in auto.

rodolfo argentati

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Non c'è un progetto reale di viabilià e , tantomeno, non esiste una volontà reale civica e civile;ci rimette chi non se lo meriterebbe affatto.

Condivido pienamente con te l'articolo che hai scritto anche perchè diverse volte mi sono ritrovata con dei pedoni davanti che non si vedevano, ma aggiungo che anche i primi parcheggi dai quali bisogna uscire in retromarcia non sono da meno.
La stessa cosa succede sulle striscie pedonali nella zona dove abito io al Ciarnin quando, dalla nazionale Via Podesti subito dopo il Campeggio giri a destra per Via Tolomeo che porta alla Strada delle Saline e ti ritrovi le striscie pedonali dietro alla curva.

se devo fare una critica, tutti i passaggi pedonali in città sono pericolosi vedi quelli della rotatoria dell'ospedale, pedoni che attraversano rischiando la vita auto che per dare la precedenza ai pedoni vengono tamponate, lungo viale leopardi la stessa cosa tutti passaggi pedonali in prossimità di incroci e quindi pericolosissimi, non so uale criterio viene applicato per tracciare i passaggi pedonali forse con un video games: "acciacca il pedone".




logoEV