Area Vasta: Tribunale per i diritti del malato Marche, “Chi ha peccato di campanilismo?”

Tribunale per i diritti del malato 1' di lettura 15/09/2011 -

Il TdM (Tribunale del Malato, ndr.) di Cittadinanzattiva (che prioritariamente rivolge il suo impegno verso i servizi sanitari e tutela i diritti dei cittadini all’accesso facilitato e non ostacolato verso gli stessi) ha seguito con molto interesse e preoccupazione sia la decisione di individuare in Fabriano la sede dell’Area Vasta 2 che le polemiche seguite a tale decisione; polemiche soprattutto da parte dei Sindaci che ci risulta non siano stati minimamente interpellati sulla decisione che riguarda il loro territorio!



Viene spontaneo chiedersi: “Chi ha peccato di campanilismo? Chi ha scelto la propria città o chi, con saggezza, ha individuato nella città di Jesi la sede più idonea e funzionale proprio per la baricentricità, che avrebbe favorito sicuramente eventuali trasferimenti di personale amministrativo e facilitato l’accesso dei cittadini ai servizi amministrativi, ammesso che l’obiettivo reale fosse quello enunciato di razionalizzare e ridurre la spesa del settore amministrativo a favore di quello sanitario?

Oppure si vuole sopperire alla carenza di occupazione in servizi amministrativi pubblici non con trasferimenti ma con nuove assunzioni?”

La Legge istitutiva dell’Area Vasta risale al lontano 2007 e solo due anni fa venne individuata la sede a Fabriano; possiamo affermare che da allora non abbia avuto un ruolo significativo ed incisivo tanto è vero che pochi si sono accorti della sua esistenza!

Il TdM riconosce le prerogative proprie della Giunta Regionale, ricordando però che in democrazia le scelte della stessa non possono essere imposte, ma condivise.

Modificare le proprie decisioni è indice di forza, non di debolezza!






Questo è un articolo pubblicato il 15-09-2011 alle 16:14 sul giornale del 16 settembre 2011 - 2338 letture

In questo articolo si parla di sanità, Tribunale dei Diritti del Malato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pm0


Mi associo al tono pacato con cui vengono messe in evidenza certe situazioni che in altri articoli richiamano un chiaro e subdolo disegno di opportunismo politico legato alla caccia spasmodica di voti che, invece, imporrebbero un tono ben più alto di critiche.
Cordialità.