Lettere: Montesi all'Arpam, perchè i controlli dell'aria richiesti sono avvenuti al'insaputa di tutti?

Ennio Montesi 20/09/2011 -

Il Sig. Ennio Montesi, autore di un esposto alla Procura sulla puzza in Vallesina di origine sconosciuta e per conoscere la quale aveva chiesto un intervento all'Arpam, scrive una lettera aperta di protesta per le modalità secondo cui i rilevamenti sono avvenuti, avendo egli chiesto fossero eseguiti in presenza di alcuni consiglieri comunali e di rappresentanti di alcune associazioni ambientaliste.



Gentile Paola Tombolosi,
questo suo bizzarro comportamento mi lascia molto perplesso e indignato. Non capisco questo fatto delle “vie ufficiali” a cosa lei si riferisca e a che proposito. Le ricordo Tombolesi che, a seguito del mio esposto alla Procura della Repubblica di Ancona per la “Puzza Nauseabonda della Vallesina”, lei stessa mi inviò una lettera ufficiale, sia a me che ad altri enti (qui allegata) nella quale l’ARPAM si rendeva disponibile a fare i necessari rilevamenti tecnici dell’aria puzzolente.

Ci sentimmo poi per telefono ad agosto e concordammo insieme che mi avrebbe, e ci avrebbe, informati tempestivamente sul giorno o sui giorni dei rilevamenti tecnici che sarebbero stati effettuati da parte dell’ARPAM. Ricordo che lei mi disse pure che i suoi tecnici erano in ferie, e se ne scusava, e che se ne sarebbe riparlato dopo la pausa estiva. Con mia premura ho provveduto a sollecitarla con varie comunicazioni alle quale lei non ha mai risposto fino ad oggi e dopo averla incalzata. Oggi apprendo da lei con stupore e con sdegno che i rilievi tecnici sono stati già effettuati, tutto fatto insomma.

Me lo comunica seccamente quasi infastidita. In pratica lei ha fatto i rilevamenti tecnici dell’aria, e presumo anche dell’acqua della Vallesina, senza avvisare e senza coinvolgere i consiglieri comunali e provinciali. Insomma, nel silenzio totale. Non mi pare il suo un comportamento adeguato alla situazione, alla gravità e alla complessità dei problemi sollevati ai quali da molto tempo si sta girando attorno senza arrivare al punto.

Le pongo una sola domanda. Perché Tombolesi si è comportata in questo discutibile modo? Prima invia una lettera ufficiale, poi per telefono mi assicura che avrebbe coinvolto nei rilievi tecnici anche Marco Gambini Rossano, Consigliere Comune Maiolati Spontini, Flaviano Guerro, Consigliere Comune Maiolati Spontini, Milva Magnani, Consigliere Provinciale di Ancona, Massimo Gianangeli, Comitato per la Tutela della Salute e dell’Ambiente della Vallesina, ACU Marche Associazione Consumatori Utenti e altri, tutti disponibili ad essere presenti durante i rilevamenti tecnici. A maggior ragione avendole scritto varie volte e mettendola in guardia: “Sottolineo che è fondamentale e indispensabile che vengano informati e tenuti al corrente i sopra citati consiglieri poiché essi possiedono alcune importanti mozioni e aspetti di legge che forniscono essenziali modalità, indicazioni corrette e articolate sul come e dove raccogliere i dati di rilevamento”.

Secondo lei Tombolesi, cosa dovrei e cosa dovremmo pensare del suo stravagante operato? Ognuno si farà la propria idea. Quello che è certo è che affermare e concordare una cosa e poi fare repentino dietro front apre un ventaglio di forti dubbi e profonde diffidenze da parte dei cittadini. Sappia che i cittadini non sono al servizio di nessuno e tanto meno dell’ARPAM, ma anzi è l’ARPAM che è al servizio e a disposizione dei cittadini e della comunità, al servizio per tutelare la salute di uomini, donne e bambini oltre che la qualità dell’ambiente e del territorio. Le ricordo che la trasparenza è un diritto pubblico. Spero che Roberto Oreficini Rosi, direttore generale ARPAM, al quale invio per conoscenza il messaggio, possa dare a noi e ai cittadini una risposta chiara e una spiegazione plausibile dell’accaduto.

Nel declassare la mia stima verso di lei e l’ARPAM, la saluto.

Mi riserbo di rendere pubblica questa lettera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-09-2011 alle 13:40 sul giornale del 21 settembre 2011 - 825 letture

In questo articolo si parla di attualità, Ennio Montesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pwN